Cali: finale nell’alto per Stronati e Furlani, ok Cavo

02 Agosto 2022

Day 2 ai Mondiali U20: promossi i due saltatori, come il martellista Vattolo. L’azzurra nei 400hs scende a 57.77, miglior crono del turno. Nella serata italiana Furlani in finale nel lungo e semifinale per Faggin sui 100

 

Finale del salto in alto per due ai Mondiali U20 di Cali. Superano il turno di qualificazione gli azzurri Edoardo Stronati, con 2,08 alla prima prova, e Mattia Furlani, al quale basta il 2,04 saltato alla prima, nonostante i tre errori a 2,08, a poche ore dalla sua finale del salto in lungo prevista alle 23.16 italiane. Sulla pedana del martello stacca il pass anche Davide Vattolo, conquistando la finale con un lancio a 72,02. Nel primo round dei 400 ostacoli il crono più veloce è di un’azzurra, Ludovica Cavo, che in 57.77 continua a migliorarsi con quasi due decimi tolti al record personale e lascia un’ottima impressione. Passaggio diretto in semifinale anche per Alessia Seramondi, seconda nella sua batteria in 59.03, al via da capolista mondiale di categoria in questa stagione con 57.29. Nella serata italiana è atteso nelle semifinali dei 100 metri anche Alessio Faggin, autore di un gran progresso in batteria con 10.25 (secondo U20 italiano di sempre).

ALTO PER DUE - Per diversi motivi, è una qualificazione complicata per entrambi i saltatori azzurri, Edoardo Stronati e Mattia Furlani. Ma la finale non sfugge, e questo, intanto, è l’importante. Il milanese deve tenere a bada una leggera contrattura a un gluteo, un fastidio che si fa sentire dopo ogni salto e che dipinge sul suo volto un’espressione non particolarmente entusiasta. Alla misura iniziale di 2,00 ha bisogno di un secondo tentativo per oltrepassare l’asticella. Rinuncia a 2,04 e passa direttamente a 2,08, quota che mette a segno alla prima prova e che nello svolgimento della gara si rivelerà la cifra del passaggio del turno. Il reatino Furlani, che di questa specialità è campione d’Europa U18 (così come del lungo), non ha problemi a 2,00 e 2,04. Più difficile il tu-per-tu a una misura per lui agevole come 2,08 che stavolta non riesce a oltrepassare: ma l’assenza di errori sul percorso lo premia e lo ammette alla finale di venerdì nella serata italiana (alle 22.21).

MARTELLO: VATTOLO C’È - Il secondo lancio è quello buono per Davide Vattolo in qualificazione. L’azzurro spedisce il martello a 72,02 cogliendo la terza prestazione in carriera, a circa un metro dal personale di 73,01 siglato in primavera, e diventa questo il suo miglior risultato di una gara iniziata con 69,91 prima di chiudere a 70,88. Al quinto posto provvisorio, il friulano deve attendere il gruppo successivo ma festeggia l’ingresso nella finale di giovedì (ore 23.45 italiane) con l’undicesima misura. L’altro udinese Alessandro Feruglio è invece ventunesimo, 67,45 al primo tentativo senza poi incrementare.

OSTACOLISTE AVANTI - Ha compiuto 18 anni pochi giorni fa, il 28 luglio, quando era già arrivata in Colombia con la squadra azzurra. Sulla pista di Cali si fa un bel regalo Ludovica Cavo: ancora un progresso della piemontese, per riscrivere di nuovo il proprio limite dopo il recente 57.94 timbrato a Rieti nella rassegna tricolore. All’esordio mondiale l’alessandrina scende a 57.77 e si prende non solo il successo in batteria, ma anche il miglior tempo dell’intero turno scattando dalla corsia più esterna, l’ottava, quindi senza punti di riferimento però con un’azione particolarmente convincente. La bresciana Alessia Seramondi, che detiene la “world lead” under 20 con il 57.29 del titolo italiano di categoria, chiude invece al secondo posto parziale in 59.03 (undicesimo crono complessivo) alle spalle dell’australiana Isabella Guthrie (58.89), cogliendo ampiamente una delle tre posizioni utili per qualificarsi di diritto.

OUT - Nei 400 metri Nancy Demattè resta fuori dalla semifinale mondiale con un 56.70 che non rende merito al suo valore, trentunesimo tempo complessivo in batteria. Lo stesso può dirsi per Luca Sito che si spegne nel finale e chiude con 48.03 al trentesimo posto totale. Fuori entrambi gli astisti azzurri: Simone Bertelli eliminato con 4,90 e tre errori a 5,05, quota assolutamente abbordabile per il torinese che in stagione è salito a 5,35, mentre Federico Bonanni incappa in tre nulli alla misura d’ingresso (4,75) come già accaduto lo scorso anno agli Europei U20 di Tallinn. Due diciassettenni in pista nei 100 metri, stavolta senza ripetersi ai loro massimi livelli dopo aver firmato quest’anno prestazioni eccellenti per la categoria allieve: si piazzano settime nelle rispettive batterie la varesina Ludovica Galuppi con 11.89 (-1.0) e la piemontese Agnese Musica, 11.97 (-0.7).

DECATHLON - Rientra in azione per la seconda giornata del decathlon Alberto Nonino, a soli quattro centesimi dal suo primato nei 110 ostacoli con 14.34 (-0.1) per poi scagliare il disco a 35,04. Nell’asta il friulano eguaglia il personale di 4,50 alla terza prova e lo migliora subito dopo con 4,60 alla prima.

DIRETTA TV - I Mondiali U20 di Cali sono trasmessi in diretta tv da lunedì 1° a sabato 6 agosto in diretta tv su RaiSport+HD nelle fasce orarie del pomeriggio italiano (dalle 16 circa) e della serata italiana (dalle 22 circa). Diretta streaming su RaiPlay.

RISULTATI e STARTLISTS - GLI ORARI DEGLI AZZURRIFOTO (di Sergio Mateo/FIDAL) - LA SQUADRA ITALIANA - LA PAGINA WORLD ATHLETICS DEI MONDIALI U20

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: