Cadetti: Tsimi Atana 12,62 avvicina La Mantia

19 Giugno 2022

A Parma, la triplista laziale a nove centimetri dalla migliore prestazione italiana under 16. Nel Memorial Pratizzoli si conferma la Lombardia

 

Trionfa ancora la Lombardia nel Memorial Pratizzoli dedicato ai cadetti, ospitato stavolta a Parma. Nuova sede per il classico incontro tra rappresentative regionali under 16, ma il risultato non cambia: è l’ottavo successo di fila della squadra vincitrice, con 280 punti e dieci affermazioni parziali, davanti a Lazio (260,5) e Veneto (238,5). Tra gli acuti a livello individuale spicca quello di Raffaella Tsimi Atana con un pregevole 12,62 (+1.5) nel triplo all’ultimo tentativo, a soli nove centimetri dalla migliore prestazione italiana di categoria che porta il nome dell’azzurra Simona La Mantia, poi campionessa europea indoor, atterrata a 12,71 nel 1998. Un primato che nelle passate stagioni era stato avvicinato anche da Maria Moro (12,68) e da Ottavia Cestonaro (12,67). Sulla stessa pedana dove nello scorso ottobre ha conquistato il titolo tricolore, con 12,18 al debutto nella fascia di età, è un gran passo in avanti per la saltatrice della Studentesca Rieti Milardi, 15 anni da compiere a novembre, che in tutto cresce di ben 44 centimetri dopo essersi già migliorata con 12,23 (+0.1) al secondo turno di gara.

Si corre forte nei 300 metri in cui è protagonista la 14enne sarda Laura Frattaroli (Quelli che l’Atletica... Cagliari), classe 2008, che sfreccia in 39.29 per salire fino al quinto posto nelle liste italiane cadette alltime, davanti al 39.54 della lombarda Elisa Valensin (Aspes Milano) già scesa quest’anno a 39.48. A proposito di sprinter della Sardegna, tra i cadetti Diego Nappi (Atl. Porto Torres) sfiora il muro dei nove secondi negli 80 con 9.03 (+0.4) togliendo tre centesimi al personale. Nel lungo Daniele Inzoli (Cus Pro Patria Milano) balza a 6,90 (+0.9) per quasi mezzo metro di progresso, nella serie aperta con 6,81 ventoso (+2.6) e completata da un 6,83 (-0.2), sulle orme del fratello Francesco che due anni fa è diventato il secondo under 16 italiano di sempre con 7,11 alle spalle di Andrew Howe.

Nel duello sui 2000 metri è l’emiliana Sofia Ferrari (Calcestruzzi Corradini Excelsior Rubiera) a imporsi in 6:25.55 superando la campionessa italiana in carica Viola Paoletti (Atl. Firenze Marathon, 6:26.73), vincitrice anche quest’anno nel cross. Si migliora la lunghista piemontese Federica Fornaroli (Area Libera Coop Borgomanero) con 5,69 (-0.3), nei 1200 siepi domina il trentino Riccardo Andreatta (Atl. Rotaliana) in 3:21.55 e al femminile Giorgia Franzolini (Euroatletica 2002) ritocca il suo primato con 3:53.90 mentre negli 80 metri la più veloce è l’altra lombarda Sofia Regazzi (Atl. Estrada) in 10.03 (0.0). Un evento, nato a Fidenza e trasferito l’anno scorso a Modena, che con la partecipazione di 14 rappresentative regionali si conferma un’importante occasione di confronto in questo periodo della stagione.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 VIII^ Trofeo Luigi Pratizzoli