Al Castiglione Meeting il test della 4x100 donne

19 Maggio 2022

Presentato l’evento di Grosseto: domenica in pista la staffetta, tra le convocate Dosso e Fontana. Desalu raddoppia: 100+200 con il keniano leader stagionale dei 100 Omanyala. Iapichino nel lungo, il francese Zhoya nei 110hs

 

Le azzurre della 4x100 al Castiglione Meeting di domenica 22 maggio, per il primo test stagionale in staffetta. Sarà la gara di chiusura in un pomeriggio ricco di stelle dell’atletica, nell’appuntamento che alla sua dodicesima edizione si sposta per la prima volta a Grosseto. Si va in pista per riprendere confidenza con i cambi verso le prossime rassegne internazionali: come tutte le staffette azzurre, il quartetto veloce femminile è già qualificato per i Mondiali di Eugene (15-24 luglio) grazie allo splendido successo dell’anno scorso alle World Relays di Chorzow. Tra le convocate c’è Zaynab Dosso (Fiamme Azzurre), sfrecciata a 11.19 mercoledì sui 100 a Savona diventando la seconda italiana di sempre dopo aver migliorato a ripetizione il record nazionale nei 60 indoor, ma anche Vittoria Fontana (Carabinieri), Gloria Hooper (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco) e Irene Siragusa (Esercito) che in batteria alle Olimpiadi di Tokyo hanno riscritto il primato italiano con 42.84, oltre a Johanelis Herrera (Aeronautica) e alla campionessa europea under 23 dei 200 metri Dalia Kaddari (Fiamme Oro) insieme alle coetanee Aurora Berton (Libertas Friul Palmanova) e Giorgia Bellinazzi (Atl. Brugnera Friulintagli). In gara alle ore 19.20 due formazioni assolute e due giovanili (under 20 e under 18). Sui 100 metri, in chiave individuale, al via Siragusa, Herrera e Berton con la tedesca Lisa-Marie Kwayie.

100-200: DESALU CON OMANYALA - Tanti i protagonisti attesi, alcuni già annunciati nei giorni scorsi e altri appena inseriti nel cast. Allo stadio Zecchini il pubblico potrà applaudire un campione olimpico azzurro: Fausto Desalu, medaglia d’oro con la 4x100 maschile che ha trionfato a Tokyo, per un doppio impegno su 100 e 200 metri nell’arco di un’ora (alle 17.50 e alle 18.50). Sulla distanza più breve il 28enne delle Fiamme Gialle è cresciuto con 10.21 a Savona, nel mezzo giro di pista è il terzo italiano di sempre con il 20.13 della finale europea nel 2018. In entrambe le gare sarà opposto a un big dello sprint, il keniano Ferdinand Omanyala, leader mondiale dell’anno sui 100 metri con il 9.85 vincente del meeting di Nairobi e 9.77 nella passata stagione, ma che finora nei 200 non può vantare risultati dello stesso livello (20.92 nel 2020). Si presenta con un personale “sub 10” anche l’ivoriano Arthur Cissé (9.93 PB), tra gli altri azzurri Giovanni Galbieri (Aeronautica), Wanderson Polanco (Atl. Riccardi Milano 1946) e Federico Cattaneo (Aeronautica). Nei 200 iscritto anche Chituru Ali (Fiamme Gialle), sceso a 10.18 regolare e 10.12 ventoso sul rettilineo di Savona.

DEBUTTA IAPICHINO - La prima gara nel programma principale meeting, alle 16.30, è invece il lungo con Larissa Iapichino. Per la primatista mondiale under 20 indoor (straordinario il balzo a 6,91 lo scorso anno ad Ancona) scatta la stagione all’aperto con l’obiettivo di guadagnare posizioni nel ranking e di avvicinare il più possibile gli standard d’iscrizione per i Mondiali di Eugene (6,82) e per gli Europei di Monaco di Baviera (6,79). La fiorentina delle Fiamme Gialle se la vedrà con la romena Florentina Iusco (6,92 in carriera) ma cercano il salto giusto anche Arianna Battistella (Carabinieri), Veronica Crida (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco) ed Elisa Naldi (Carabinieri).

OSTACOLI: BOGLIOLO E ZHOYA - Tra i nomi nuovi resi noti oggi c’è quello di Luminosa Bogliolo (Fiamme Oro). La primatista italiana dei 100 ostacoli dopo l’esordio a Savona in 12.99 ritroverà l’altra azzurra Elisa Di Lazzaro (Carabinieri), preceduta nel meeting ligure dalla 21enne Elena Carraro (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco) che ha abbassato ancora il personale con 13.13. Nella start list anche Giada Carmassi (Atl. Brugnera Friulintagli) e la giamaicana Crystal Morrison (13.02 di personale). Al maschile curiosità per uno degli astri nascenti dell’atletica internazionale: il francese Sasha Zhoya, campione e primatista mondiale juniores nei 110 ostacoli, alla sua prima volta sulle barriere assolute (106 centimetri) fin qui mai affrontate in gara. Ai blocchi di partenza anche Hassane Fofana (Fiamme Oro) e Lorenzo Simonelli (Esercito).

PESO SHOW - Presenti i migliori azzurri nel peso. Si ripete il duello tra il quinto della finale olimpica e primatista italiano indoor Zane Weir (Fiamme Gialle), 21,99 all’aperto quest’anno, e il campione tricolore Nick Ponzio (Athletic Club 96 Alperia), 21,83 nella stessa gara della doppietta italiana in Coppa Europa a Leiria, ma anche 21,73 nello scorso weekend a Rovereto e vincitore a Savona con 21,12 superando il 21,05 di Weir. Confermati anche Leonardo Fabbri (Aeronautica) e il romeno Andrei Toader, oltre a Sebastiano Bianchetti (Fiamme Oro) appena tornato sopra i venti metri con 20,03 e Riccardo Ferrara (Carabinieri).

ALTO, C’È VALLORTIGARA - Ben cinque le gare dei salti e tra queste l’alto con Elena Vallortigara (Carabinieri) dopo l’esordio stagionale di Arezzo a 1,92. L’azzurra, sesta ai Mondiali indoor, avrà la concorrenza dell’ucraina Iryna Gerashchenko, finita ai piedi del podio (quarta) alle Olimpiadi di Tokyo, delle britanniche Morgan Lake e Emily Borthwick, ma tornano in azione Erika Furlani (Fiamme Oro) che a Rieti si è riportata a 1,90 nello scorso weekend e Alessia Trost (Fiamme Gialle) dopo i primi due test in Germania (sabato 1,80 a Hannover e martedì 1,73 a Berlino). Anche le astiste proveranno a continuare sulla scia del promettente avvio di stagione: Elisa Molinarolo (Fiamme Oro) che ha iniziato con 4,45 e la primatista italiana Roberta Bruni (Carabinieri), due volte a 4,40, in una sfida con la venezuelana Robeilys Peinado, bronzo iridato nel 2017, e con l’ucraina Yana Hladiychuk, quarta ai Mondiali indoor. A proposito di medagliati: nel triplo in pedana il cinese argento olimpico Zhu Yaming e il fuoriclasse cubano Andy Diaz (Atl. Libertas Unicusano Livorno) arrivato a 17,63 nel 2021, mentre è annunciato il debutto stagionale per l’azzurro Tobia Bocchi (Carabinieri), 17,14 lo scorso anno prima di sfiorare l’ingresso in finale a Tokyo, che troverà il campione tricolore indoor Simone Biasutti (Fiamme Gialle). L’altro cinese Huang Changzhou, terzo ai Mondiali al coperto nel 2016, è il nome principale nel lungo che attende anche Gabriele Chilà (Fiamme Gialle).

MEZZOFONDO - Da seguire gli 800 metri con il bosniaco vicecampione mondiale Amel Tuka (Atl. Insieme Verona), il polacco argento europeo indoor Mateusz Borkowski e la prima uscita sul doppio giro di pista nel 2022 all’aperto per il neoazzurro Catalin Tecuceanu (Silca Ultralite Vittorio Veneto), capace di 1:44.93 nella passata stagione, che ha riscritto il personale nei 400 di Savona con 47.05. Dopo il successo conquistato agli Assoluti in sala, c’è un nuovo match con il campione europeo under 23 Simone Barontini (Fiamme Azzurre). Al femminile nei 1500 iscritte Federica Del Buono (Carabinieri), che si mette alla prova nella sua specialità preferita per la prima volta in questa stagione outdoor, la semifinalista olimpica degli 800 Elena Bellò (Fiamme Azzurre), la tricolore indoor Giulia Aprile (Esercito) e torna a cimentarsi su questa distanza anche Marta Zenoni (Luiss), argento agli Europei U23. Tra le favorite l’etiope Mebriht Mekonen (4:07.28 PB) mentre nei 5000 uomini al via il keniano Boniface Kibiwott e l’ugandese Oscar Chelimo (Atl. Casone Noceto) nell’evento organizzato dall’Atletica Castiglionese, che nelle precedenti edizioni si è svolto a Castiglione della Pescaia.

GIRO DI PISTA - Inseriti anche i 400 metri con Ayomide Folorunso (Fiamme Oro), stavolta senza barriere dopo il 55.29 di Savona nei 400hs, Anna Polinari (Carabinieri), Raphaela Lukudo (Esercito) e l’ugandese Leni Shida (Assindustria Sport Padova). Al maschile di nuovo in pista il ventenne Lorenzo Benati (Fiamme Azzurre), di recente migliorato a 46.01, in una gara con il danese Benjamin Vedel, quarto agli ultimi Mondiali indoor.

4x100 GIOVANI - Per le staffette 4x100 giovanili, la formazione under 20 sarà composta da Ilenia Angelini (Asa Ascoli Piceno), Arianna Bacelle (Assindustria Sport Padova), Gaya Bertello (Pol. Novatletica Chieri) e Aurora Brugnoli (Fiamme Gialle Simoni), convocate invece tra le under 18 Giulia Colonna (Esercito Sport & Giovani), Laura Franceschi (Assindustria Sport Padova), Ludovica Galuppi (Bracco Atletica), Agnese Musica (Pol. Novatletica Chieri) e Alice Pagliarini (Atl. Fano Techfem).

PARALIMPICI - Nei 100 metri T63 la campionessa paralimpica Ambra Sabatini (Fiamme Gialle), ventenne maremmana di Porto Ercole, ha annunciato di volersi concedere un break e che quindi non correrà ma sarà comunque presente al meeting dopo i due confronti diretti con Martina Caironi (Fiamme Gialle), argento a Tokyo, che mercoledì a Savona si è presa la rivincita della sconfitta rimediata nell’esordio di giovedì scorso ai Marmi di Roma.

PRESENTAZIONE - Nella conferenza di oggi, il sindaco di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna, ha commentato: “È un momento importante di ripartenza anche per lo sport, con tante manifestazioni di atletica a Grosseto. Chi è sportivo ha una marcia in più”. Tra gli interventi, quello del vicesindaco e assessore allo sport Fabrizio Rossi: “Sarà uno spettacolo da ammirare e ci riempie di orgoglio poter ospitare questo grande meeting”. Elisabetta Artuso, consigliere federale e meeting director, ha sottolineato: “È un evento di livello sempre più alto, con campioni olimpici, medagliati mondiali ed europei. Per dimostrare quanto sia ampio l’interesse che suscita, basta dire che ci saranno atleti provenienti da 46 nazioni. Non c’è una sola gara in cui manchi un personaggio di spicco”.

TV E STREAMING - Il Castiglione Meeting di Grosseto sarà trasmesso in diretta streaming domenica 22 maggio su atletica.tv. Prevista una sintesi tv su RaiSport lunedì 23 maggio dalle ore 17.30 alle 18.15.

ISCRITTI - PROGRAMMA ORARIO

l.c.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- Il sito della manifestazione

La presentazione del Castiglione Meeting a Grosseto


Condividi con
Seguici su: