World Tour, Fofana tra i big di Dusseldorf

03 Febbraio 2020

Nella terza tappa del circuito, in Germania, l’azzurro al via martedì sui 60hs: in gara lo statunitense Eaton e il francese Manga, argento e bronzo iridato. Asta: Duplantis all’esordio sfida Kendricks.


 

di Luca Cassai

Presenza azzurra nella serata di martedì 4 febbraio a Dusseldorf, in Germania, per la terza tappa del World Athletics Indoor Tour. Nei 60 ostacoli sarà in gara Hassane Fofana (Fiamme Oro) che alla seconda uscita dell’anno stavolta è atteso a un confronto internazionale, dopo l’esordio della scorsa settimana in 7.83 ad Ancona dove due anni fa con 7.66 è diventato il quinto italiano di sempre. Il 27enne lombardo, semifinalista nei 110hs ai Mondiali di Doha, troverà un cast di primo piano a cominciare dallo statunitense Jarret Eaton, vicecampione iridato in sala, che ha conquistato l’ultima edizione del Tour ma a Dusseldorf nel 2019 è stato squalificato per falsa partenza. Tra gli avversari il francese Aurel Manga, bronzo mondiale e continentale al coperto, insieme al greco Konstadinos Douvalidis, quinto agli Euroindoor, e al kuwaitiano Yaqoub Al-Yoha, entrambi in semifinale a Doha. Si va in pista alle 19.05 per le batterie, in caccia di un posto nella finale delle ore 20.41. In programma per Fofana anche il prossimo appuntamento del circuito mondiale al coperto: sabato a Torun, in Polonia, nella riunione che vedrà impegnati nella stessa specialità Lorenzo Perini (Aeronautica) e al femminile Luminosa Bogliolo (Fiamme Oro).

LA PRIMA DI DUPLANTIS - Tornando a Dusseldorf, per il secondo meeting consecutivo del Tour in terra tedesca, annunciate tante sfide di alto livello e alcuni esordi eccellenti. Nell’asta debutta Armand “Mondo” Duplantis: il prodigioso ventenne svedese, argento a Doha, affronta l’iridato statunitense Sam Kendricks che cerca il riscatto dopo il passaggio a vuoto di venerdì a Karlsruhe (nono con 5,50). Il tifo sarà soprattutto per l’atleta di casa Bo Kanda Lita Baehre, quarto ai Mondiali, di fronte al pubblico della sua città mentre il polacco Piotr Lisek, bronzo in Qatar, ha dato forfait alla vigilia per un infortunio rimediato a Cottbus.

MEZZOFONDO SHOW - Al via negli 800 metri anche la stagione del polacco Adam Kszczot, iridato in carica al coperto, che è rimasto fuori dalla finale a Doha e se la vedrà subito con due atleti che invece lì sono saliti sul podio: il connazionale Marcin Lewandowski, bronzo nei 1500, e il bosniaco Amel Tuka, vicecampione mondiale sulla distanza. Rivincita nei 3000 tra il keniano Bethwell Birgen, leader nei due meeting iniziali, e Birhanu Balew (Bahrain), sconfitto venerdì, ma uno dei favoriti d’obbligo è l’etiope Selemon Barega, secondo ai Mondiali indoor e nei 5000 all’aperto. Anche sui 1500 al femminile l’etiope Axumawit Embaye, prima a Karlsruhe, troverà di nuovo l’ugandese Winnie Nanyondo e la keniana Beatrice Chepkoech, primatista del mondo nelle siepi. Tra gli uomini, in una prova non valida per la classifica del circuito, ci sarà uno dei fratelli norvegesi Ingebrigtsen: il 26enne Filip, bronzo mondiale nel 2017.

LE ALTRE GARE - Punta al bis nei 60 ostacoli la nigeriana Tobi Amusan, che nell’ultima tappa è scesa al personale di 7.84, ancora opposta alla statunitense Christina Clemons-Manning, argento iridato a Birmingham nel 2018, oltre che alle tedesche Pamela Dutkiewicz e Cindy Roleder. Sempre sul rettilineo, ma nei 60 piani, obiettivo doppietta anche per Shania Collins (Usa) che ha vinto a Karlsruhe in 7.20, stesso crono della gambiana Gina Bass sabato a Mondeville. Nello sprint maschile lo slovacco campione europeo Jan “Johnny” Volko affronta Hassan Taftian, iraniano finalista mondiale dei 60 metri, e l’americano Brandon Carnes. Tanta Europa nei 400 con le due campionesse in carica, la polacca Justyna Swiety-Ersetic (outdoor) e la svizzera Lea Sprunger (in sala), ma anche l’olandese Lisanne de Witte, doppio bronzo continentale in bacheca. Sulla pedana del peso due atleti già arrivati oltre i 21 metri come il polacco Konrad Bukowiecki (21,13) e il ceco Tomas Stanek (21,23). Nel triplo due big europee, la greca Paraskevi Papachristou e la portoghese Patricia Mamona, vanno all’assalto della world lead (14,16) della statunitense Tori Franklin.

TV - Il meeting indoor di Dusseldorf sarà trasmesso martedì 4 febbraio in diretta tv su Eurosport 1 dalle ore 19.00 alle 21.00 e in diretta streaming su Eurosport Player.

(news aggiornata martedì 4 febbraio ore 11.00)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- ISCRITTI/Entries
- Il sito del meeting


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 FOFANA HASSANE