World Relays: inizia l'avventura azzurra

30 Aprile 2015

La squadra italiana è arrivata a Nassau (Bahamas) dove sabato 2 e domenica 3 maggio affronterà la seconda edizione della rassegna mondiale dedicata alle staffette


 

Gli azzurri della velocità sono appena atterrati a Nassau. Il 2 e 3 maggio la capitale delle Bahamas ospiterà la seconda edizione delle IAAF World Relays, la rassegna mondiale dedicata solo alle staffette. Sono iscritti 669 atleti di 43 Paesi e in palio c'è un montepremi complessivo di 1 milione e 400mila dollari, oltre alla qualificazione diretta ai Giochi Olimpici di Rio 2016 per i primi otto team classificati di 4x100 e 4x400. I primi azzurri ad andare in pista saranno gli uomini della 4x100 con le batterie in programma a partire dalle 01:46 (ora italiana) di domenica e la finale due ore dopo. Sei in tutto i convocati del comparto maschile atteso anche sulla 4x200: Fabio Cerutti, Matteo Galvan, Diego Marani, Delmas Obou, Davide Re e il giovane duecentista Eseosa Desalu, alle prese con un piccolo fastidio alla schiena. Nella prima giornata di gare (ore 02:32 in Italia) obiettivo finale per la 4x400 femminile capitanata dalla campionessa europea del giro di pista Libania Grenot affiancata in questa trasferta da Chiara Bazzoni (la toscana ha rimediato una lieve distorsione durante l'ultimo allenamento), Elena Maria Bonfanti, Maria Benedicta Chigbolu e Marta Milani. Nel 2014 le azzurre del Miglio chiusero al sesto posto. Il "day 2" delle IWR dovrebbe, invece, vedere subito in azione per le batterie gli staffettisti della 4x200 (ore 01:00 del 4 maggio in Italia) e la 4x100 femminile (ore 01:20) con cinque atlete a disposizione: Audrey Alloh, Gloria Hooper, Irene Siragusa, la rientrante Ilenia Draisci e la matricola Giulia Riva. Da qui a domani saranno definiti dallo staff tecnico federale gli ultimi dettagli sulla composizione dei vari quartetti compatibilmente con le condizioni e lo stato di salute dei singoli atleti.

LE SFIDE DI NASSAU

UOMINI - La Giamaica, già leader di 4x100 e 4x200 nel 2014, quest'anno può contare sul numero 1 della velocità mondiale, Usain Bolt. L'olimpionico ha appena annunciato il debutto sul grande schermo in un film documentario sulla sua storia e sulla strada verso i Giochi Olimpici di Rio 2016. Nel frattempo in pista lo si è visto già quattro volte compreso l'esordio in staffetta a fine febbraio con il Racers Track Club guidato da coach Glen Mills. In quell'occasione nemmeno la sua rimonta in quarta frazione era bastata per acciuffare la vittoria. Per lui poi sempre a Kingston un 46.38 sui 400 e un 20.20 sui 200, fino all'exhibition da 10.12 nei 100 a Rio de Janeiro il 19 aprile. Ad insidiare "Bolt & Co." nelle staffette veloci ci proveranno gli Stati Uniti che per l'occasione hanno iscritto, tra gli altri, Justin Gatlin e Tyson Gay. Da seguire anche Trinidad and Tobago e, in chiave europea, la Gran Bretagna di Richard Kilty e la Francia di Christophe Lemaitre. Nella 4x400 gli USA di LaShawn Merritt cercano la conferma, i padroni di casa delle Bahamas la sorpresa. Il Kenya che un anno fa aveva dominato 4x800 e 4x1500 stavolta si presenta con un team quasi totalmente rinnovato ad eccezione di Alfred Kipketer, iridato under 18 e junior degli 800 metri. Il Vecchio Continente fa affidamento - anche per la nuova formula della Distance Medley Relay (1200-400-800-1600) - sulla Polonia di Adam Kszczot e Marcin Lewandowski.

DONNE - Nell'edizione inaugurale le statunitensi arrivarono ad un passo dall'en plein con quattro vittorie su cinque. Nella 4x100 il team a stelle e strisce potrà giocarsi assi come la pluriridata dei 200 metri Allyson Felix, Carmelita Jeter e Tianna Bartoletta, ovvero tre quarti delle "wonder women" primatiste del mondo a Londra 2012. All'olimpionica Sanya Richards-Ross sarà, invece, affidato il compito di pilotare la 4x400. Le rivali di sempre nelle staffette veloci vengono dalla Giamaica e rispondono ai nomi della campionessa di tutto Shelly-Ann Fraser-Pryce (iscritta nella 4x200) e delle connazionali Kerron Stewart e Veronica Campbell-Brown, colonne portanti della 4x100. Sul Miglio - JAM e USA a parte - non sono da sottovalutare le ambizioni della Nigeria e delle campionesse europee delle Francia. Nella 4x800 sempre gli Stati Uniti possono contare su quattro donne, compresa l'estrosa Maggie Vessey e Chanelle Price, che quest'anno hanno già tutte corso il doppio giro di pista sotto i 2:02. Scenario non differente nella "staffetta mista" capitanata dal bronzo mondiale Shannon Rowbury, ma che potrebbe trovare sulla sua strada una compatta formazione polacca e il Bahrain dell'iridata Maryam Jamal.

a.g.

TV - Prima giornata in diretta su EuroSport 2 HD dalle ore 1:00 alle 4:00 di domenica 3 maggio (replica dalle 21:30 alle 23:00 dello stesso giorno). Seconda giornata in differita lunedì 4 maggio ore 12:00-14:00 (replica ore 19:00-21:00). Differite anche su RaiSport 1: prima giornata, domenica 3 maggio, ore 22:30-1:00 - Seconda giornata: lunedì 4 maggio, ore 17:00-19:00.

LA SQUADRA AZZURRA/Italian Team 

LE PAGINE IAAF SULLE WORLD RELAYS 2015

ISCRITTI/Entries

ORARIO/Timetable



Condividi con
Seguici su: