Vienna, Bazzoni 24.15 sui 200

28 Gennaio 2014

Nell’Indoor Classic nuovo primato personale per la toscana. Debutto rimandato per Mario Scapini

 

Si migliora anche sui 200 metri Chiara Bazzoni, questa sera in gara all’Indoor Classic di Vienna. L’azzurra dell’Esercito vince la sua serie in 24.15, abbattendo il personale in sala e arrivando terza nella classifica complessiva dietro alla britannica Joey Duck (23.91) e all’ungherese Eva Kaptur (23.99). Per la toscana è un miglioramento, sulla poco praticata distanza al coperto, di oltre due decimi rispetto al 24.38 risalente al 2008.

Ha dovuto rimandare il sospirato ritorno in pista invece Mario Scapini, campione continentale under 20 dei 1500 ad Hengelo 2007 e nel 2012 capace di correre in 1:46.95 gli 800 metri. Il milanese, annunciato sugli 800, è stato costretto a rinunciare a causa di qualche linea di febbre accusata in mattinata. Nei 1500 metri è sesto Mohad Abdikadar: l’aviere, un po’ goffo tatticamente, chiude in 3:42.95 perdendo alcune posizioni nel finale (a vincere è il rumeno Ioan Zaizan in 3:40.30) ma arrivando comunque al primato personale in sala.

Ilenia Draisci (Esercito) si muove in anticipo nella finale dei 60 metri e viene squalificata dopo aver corso in 7.54 in batteria. Per la cronaca la più veloce è la sudafricana Carina Horn in 7.28. Nell’asta supera 5,21 Matteo Rubbiani (Aeronautica), arrivando secondo nella gara vinta da Max Eaves con 5,41. 5,01 invece per Marco Boni, con Giorgia Benecchi (Esercito) seconda a 4,16. I 200 femminili sono del polacco Karol Zalewski che si aggiudica il giro di pista in 20,96 mentre Jacopo Marin (Carabinieri) corre in 22,39. Sui 1500 4:24,96 di Eleonora Berlanda (Fiamme Oro). 

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it 



Condividi con
Seguici su: