Van Niekerk, il demolitore di muri

12 Marzo 2016

Con il 9.98 di oggi sui 100 metri, il sudafricano è l'unico atleta della storia ad aver abbattuto i muri dei 10 secondi sui 100, dei 20 sui 200 e dei 44 sui 400.


 

di Marco Buccellato

L'ha fatto a casa sua, dove si allena e ha costruito la base per arrivare in cima al mondo. Wayde van Niekerk è da oggi il primo essere umano a poter vantare l'abbattimento contemporaneo di tre "muri" storici dell'atletica, i 10"00 sui 100 metri, i 20"00 sui 200 e i 44"00 sui 400. Grazie al 9.98 odierno sui 100 metri a Bloemfontein (vento 1.5, ben entro la soglia della regolarità dopo il 10.12 con -1.9 della batteria), il sudafricano oro mondiale dei 400 metri ha iscritto così il terzo sigillo, abbinandolo al 19.94 che vanta sui 200 metri e al clamoroso 43.48 con cui vinse la medaglia d'oro ai mondiali di Pechino dello scorso anno, nella gara che fu la più bella di tutto il programma iridato.

Il 9.98 di van Niekerk arriva a pochi giorni dal primo sub-10 della stagione, un fatto oltremodo singolare per il mese di marzo, autore l'altro sudafricano Simbine, capace di riscrivere in 9"96 il primato nazionale che già deteneva dall'anno scorso (9.97) in coabitazione con Henricho Bruintjies.

Nato a Città del Capo, van Niekerk esordì ai campionati mondiali a Mosca 2013, dove fu eliminato in batteria. L'esplosione arriva nel 2014, prima con il record nazionale dei 400 portato a 44.38 nella tappa newyorchese della Diamond League e successivo argento ai Giochi del Commonwealth. L'anno scorso primato-bis sempre a New York in 44.24, poi la doppia discesa sotto due dei tre muri: 43.96 sui 400 a Parigi, poi 19.94 a Lucerna nello spazio di dieci giorni. Vanta anche 31.63 sulla poco frequentata distanza dei 300 metri, tempo che fa di van Niekerk il nono performer di sempre e, ancora una volta, il miglior africano.

VIDEO | WAYDE VAN NIEKERK CORRE I 100 METRI IN 9.98 A BLOEMFONTEIN

LEGGI IL SERVIZIO SU VAN NIEKERK A PAG.20 DI "ATLETICA" 5-6/2015

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: