Vallortigara rimette le ali: 1,94 a Siena!

25 Aprile 2018

Exploit della 26enne altista che dopo oltre sette anni si migliora due volte nella stessa gara: ottava italiana alltime e standard centrato per gli Europei di Berlino. Ospite a sorpresa del meeting l’olimpionica Bartoletta.


 

Torna a volare la saltatrice in alto Elena Vallortigara che al Meeting della Liberazione di Siena si migliora due volte per salire fino alla quota di 1,94 alla prima prova, dopo aver valicato 1,92 alla seconda. La 26enne veneta dei Carabinieri riesce così a centrare lo standard di iscrizione per gli Europei di Berlino (6-12 agosto), fissato a 1,92, diventando l’ottava italiana di sempre nella specialità. Ma soprattutto con l’exploit di oggi supera un record personale che resisteva da oltre sette anni. Era l’11 settembre 2010 quando la vicentina di Schio realizzò l’allora primato italiano juniores con 1,91 ad Annecy, in Francia. Poi una serie di problemi fisici ha bloccato la crescita di un talento che si è messo in luce nelle categorie giovanili, con due medaglie di bronzo nelle rassegne iridate: terza ai Mondiali under 18 del 2007 e stesso piazzamento ai Mondiali under 20 del 2010. Dopo aver saltato 1,90 nella stagione indoor del 2011 non aveva più fatto meglio di 1,86 all’aperto e 1,87 in sala fino alla magica gara di questo pomeriggio, in cui era già decollata con 1,88 e 1,90 al primo tentativo prima di chiudere con tre errori a 1,96, sulla pedana che frequenta quotidianamente visto che da un paio di stagioni si allena a Siena sotto la guida tecnica di Stefano Giardi. Nel 2017 era tornata alla ribalta nazionale vincendo il titolo tricolore assoluto al coperto. Ecco la sua serie completa di oggi: 1,69/1 1,75/1 1,79/1 1,83/2 1,86/2 1,88/1 1,90/1 1,92/2 1,94/1 1,96/xxx.

VIDEO | ELENA VALLORTIGARA 1,94 NELL'ALTO A SIENA

LE ALI DI ELENA - “È stato quasi uno choc - il commento a caldo di una Vallortigara ancora incredula -. Sono sincera: quello che più mi stupisce è che non ho fatto nessuna fatica. Mi sembrava di essere in una bolla ed è stato tutto incredibilmente facile. Eppure per questo esordio non avevo particolari aspettative. Fin qui era stata una giornata come tante: stamattina ho fatto un giro in centro al mercato, mi sono presa un caffè al bar e poi sono venuta al campo. Nelle passate stagioni il mio problema più grande è stato quello di riuscire a gestire la gara, qui che è anche il posto dove mi alleno, ero tranquilla”. Un miglioramento personale di 3 centimetri, 1,94 alla prima, vuol dire aver ritrovato le ali per l’atleta trapiantata a Siena, ma che non ha perso il suo accento veneto di Schio (Vicenza). “Onestamente le ali penso di averle sempre avute. Magari erano solo un po’ spiegazzate, avevano preso qualche botta, ma io lo sapevo che avrebbero potuto riportarmi in alto. Ed è finalmente successo. Mi sono trasferita a Siena da quasi due anni, ci sono voluti tanto lavoro e tanta pazienza. Devo dire grazie al mio club, al mio allenatore Stefano Giardi, al mio fidanzato e alla mia famiglia che ci hanno sempre creduto insieme a me. Continuiamo a mettere a punto la rincorsa: prima era molto più balzata, adesso stiamo cercando la fluidità e quel cambio di ritmo che fa la differenza nel finale”. Atletica ma non solo nella vita di Elena. “Entro la fine dell'anno arriverà la laurea triennale in psicologia, sarà un altro bel traguardo”. Prossimi appuntamenti? “Anche dopo questo bel risultato i miei programmi restano gli stessi: 1° maggio a Palmanova e quattro giorni dopo a Caorle per la fase regionale dei Societari Assoluti”. Nella stessa gara record personale della 15enne Idea Pieroni (Atl. Virtus Cr Lucca), tricolore allieve indoor, che salta 1,77.

SORPRESA: C'E' L'OLIMPIONICA BARTOLETTA! - Un’ospite d’eccezione al campo Renzo Corsi di Siena. Presente al meeting Tianna Bartoletta, che ha premiato le saltatrici in lungo: proprio la specialità di cui è campionessa olimpica in carica la statunitense, accompagnata in quest’occasione dal preparatore atletico Carlo Buzzichelli, ma alle Olimpiadi di Rio la 32enne americana ha vinto la medaglia d’oro anche nella staffetta 4x100 metri.

FALLONI 73,34 - Nel lancio del martello, tradizionale gara del meeting, quest’anno a vincere è Simone Falloni che apre la seconda parte di stagione con 73,34 al secondo ingresso in pedana, sfiorando quindi il suo miglior risultato del 2018. Il 26enne dell’Aeronautica aveva infatti iniziato l’anno con la misura di 73,66 a Livorno, nel mese di febbraio. Nella scorsa estate il romano ha indossato la maglia azzurra ai Mondiali di Londra. Al secondo posto il quasi 22enne Eric Fantazzini (Atl. Livorno) con il PB di 65,59 e tra le donne la 24enne umbra Serena Argenti (Bracco Atletica) si porta a 56,26.

l.c.

(ha collaborato Andrea Bruschettini)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI/Results

Elena Vallortigara in azione a Siena (foto Bruschettini)


Condividi con
Seguici su: