Universiade, Bonfanti settima

09 Luglio 2013

A Kazan Elena Bonfanti è settima in 52.66. Macchia 17° nella 20km di marcia, Marani fuori dalle semifinali

 

Nella terza giornata delle Universiadi di Kazan il marciatore Riccardo Macchia conduce una gara regolare, soffrendo un po’ il finale e concludendo i 20km in 1h28:16. L’abruzzese, che ha fatto registrare un passaggio a metà gara in 42:33, è arrivato diciassettesimo, più o meno la stessa posizione tenuta per tutta la gara. A conquistare l’oro è stato il ventottenne russo Andrey Krivov in 1h20:47 (Krivov ha un primato personale di 1:18:24 siglato l’anno scorso a Sochi). Secondo l’ucraino Ruslan Dmytrenko (1h20:54), terzo il russo Denis Strelkov in 1h21:32.

E’ poi la volta della gara che vede ancora il nome di Pietro Mennea nell’albo dei primati della manifestazione, con il 19.72 (all’epoca record del mondo) corso all’Universiade di Città del Messico 1979. Diego Marani nella decima batteria dei 200 metri parte in seconda corsia e corre in 21.28, con vento di +1.1. Il mantovano delle Fiamme Gialle arriva terzo e si qualifica per il turno successivo nella gara vinta da Brendon Justin Rodney (Canada) in 21.06. Nel secondo turno corso nel pomeriggio Marani (quest’anno capace di un 20.78 ai Giochi del Mediterraneo di Mersin) si migliora leggermente sino a 21.15 (+0.8) ma non basta per conquistare la semifinale.

Elena Bonfanti, che ieri aveva corso 52.66 in semifinale (dopo un 53.88 in batteria), arriva settima in una finale corsa in prima corsia con il crono di 52.99. La vincitrice del giro di pista è la russa Ksenia Ustalova che domina in 50.60 davanti alla connazionale Alena Tamkova (51.17) e alla giamaicana Anastasia Leroy (51.72).

File allegati:
- Il sito della manifestazione


Condividi con
Seguici su: