Trofeo di Majano alle Marche

03 Settembre 2016

Nell’edizione numero 25 della manifestazione internazionale dedicata a cadetti e ragazzi, sul podio anche Budapest e Belgrado


 

Giovani protagonisti al 25° Trofeo internazionale di Majano, in provincia di Udine, tradizionale manifestazione dedicata alle categorie cadetti (under 16) e ragazzi (under 14). Per il secondo anno consecutivo, il successo finale va alle Marche (519 punti) con due sole lunghezze di vantaggio sugli ungheresi di Budapest (517) che precedono Belgrado (505,5), Venezia (488) e Treviso (477) in una rassegna che ha visto in quest’occasione la presenza di 24 squadre regionali o provinciali, di cui 10 estere. La vittoria della rappresentativa marchigiana è maturata grazie a 3 vittorie individuali (comprese le due staffette under 16) e un totale di 9 piazzamenti sul podio, con un secondo e 5 terzi posti. In chiave individuale, Collins Egbo (Pordenone) supera 1,98 nell’alto cadetti e poi fa posizionare l’asticella a 2,06 con tre errori, mentre nel giavellotto Michele Fina (Pordenone) diventa capolista stagionale nelle graduatorie federali under 16 con 56,10 piazzandosi secondo dietro all’ungherese Tamas Jancsik (Budapest/57,33). Al femminile Emma Silvestri (Marche), campionessa tricolore dei 1200 siepi cadette, si aggiudica il successo nei 1000 metri con 3:02.35. Stabiliti tre nuovi record della manifestazione: sugli 80 cadetti Enrico Sancin (Trieste A) corre in 9.17 (-1.4), tra gli under 14 nel lungo Kristof Magyari (Budapest) atterra a 5,62 e la compagna di squadra Zsofia Zankai lancia il vortex a 63,42.

l.c.

25° Trofeo Città di Majano
I vincitori
Cadetti. 80: Enrico Sancin (Trieste A) 9.17 (-1.4); 2000: Paolo Molmenti (Pordenone) 6:01.34; 100hs: Matej Benes (Brno) 13.86 (+0.3); alto: Collins Egbo (Pordenone) 1,98; lungo: Ion Soltan (Brescia) 6,51 (+0.1); peso: Enrico Saccomano (Udine A) 15,60; disco: Luca Marchiori (Venezia) 43,40; giavellotto: Tamas Jancsik (Budapest) 57,33; 4x100: Marche (Ghidetti-Ugoccioni-Mecozzi-Vitturini) 45.24.
Cadette. 80: Elisa Visentin (Venezia) 10.16 (+1.5); 1000: Emma Silvestri (Marche) 3:02.35; 80hs: Teresa Sacchi (Trieste A) 11.99 (-1.1); alto: Rebecca Pavan (Verona) 1,64; lungo: Eniko Konya (Budapest) 5,50; peso: Andjela Plavsic (Belgrado) 11,88; disco: Eszter Giczi (Budapest) 31,69; giavellotto: Johanna Gulyas (Budapest) 46,29; 4x100: Marche (Olivetti-Moretti-Boriani-Rastelli) 50.02.
Ragazzi. 60: Nemanja Dostanic (Belgrado) e Patric Fabris (Trieste A) 7.96; 600: Marco Ghergolet (Gorizia) 1:37.65; lungo: Kristof Magyari (Budapest) 5,62; peso: Alessandro Feruglio (Udine A) 16,56; 4x100: Treviso (Peruch-Buso-Ganz-Pierobon) 49.64.
Ragazze. 60: Bibor Skrivan (Budapest) 8.14; 600: Dominika Gajdos (Budapest) 1:44.31; alto: Luca Keszthelyi (Budapest) 1,53; vortex: Zsofia Zankai (Budapest) 63,42; 4x100: Brescia (Mariotti-Gilberti-Cottali-Seramondi) 53.55.

CLASSIFICA PER RAPPRESENTATIVE

RISULTATI/Results

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: