Tamberi, operazione confermata

24 Gennaio 2017

L'iridato indoor e campione europeo di salto in alto si sottoporrà nei prossimi giorni ad un intervento in artroscopia a Forlì


 

Il campione mondiale indoor ed europeo di salto in alto Gianmarco Tamberi, accompagnato dal padre allenatore Marco, ha effettuato ieri il consulto organizzato dal medico della FIDAL, prof. Andrea Billi, per definire la natura dei problemi alla caviglia di stacco (operata nel luglio scorso) ancora avvertiti dall’azzurro. "Ho voluto guadagnare tempo e ringrazio di cuore Raul Zini, Francesco Allegra e Francesco Lijoi, i dottori che si sono resi disponibili per anticipare la visita" afferma Tamberi.

Gimbo ha convenuto sulla necessità di un intervento chirurgico di rimozione dell'Os Trigonum presente nel retropiede e, nei prossimi giorni, questa operazione verrà effettuata dal prof. Lijoi a Forlì. Seguirà un periodo di riabilitazione. "La conferma di dover fare un'operazione in artroscopia mi tranquillizza molto - aggiunge il recordman nazionale assoluto -. Si tratta di una tecnica decisamente meno invasiva, e comunque diversa dal classico intervento. Questo il motivo per cui ho deciso di operarmi a Forlì dal professor Francesco Lijoi, super esperto di artroscopia del piede posteriore nonchè precursore di questa tecnica in Italia. Desidero ringraziare con il massimo della sincerità anche il prof. Francesco Benazzo, per aver identificato il problema, e ci tengo a sottolineare che non verrò operato a Pavia da lui solo ed esclusivamente per la specificità dell'intervento. Ho grande stima e rispetto per la persona che mi ha rimesso in piedi dopo quel terribile infortunio". L’obiettivo dell'altista azzurro resta quello di rientrare alle gare nel corso della stagione estiva.

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: