Simonelli, record-tris nei 60hs allievi

27 Gennaio 2019

Ad Ancona, terza migliore prestazione italiana under 18 in questa stagione per il 16enne romano con 7.71. Nei 1000 metri 2:45.32 di Giulia Aprile, l’altista Erika Furlani apre con 1,85.


 

Sempre più scatenato l’allievo Lorenzo Simonelli. Ad Ancona, il 16enne romano mette a segno un’altra migliore prestazione italiana under 18 dei 60 ostacoli, per la terza volta dall’inizio della stagione. Il portacolori dell’Esercito Sport & Giovani scende a 7.71, quattro centesimi in meno rispetto al 7.75 del 13 gennaio a Formia, mentre nel giorno dell’Epifania l’atleta allenato da Claudia Pacini aveva inaugurato la serie di primati con 7.78 sul rettilineo del capoluogo marchigiano. Alle sue spalle 8.05 per Simone Tecchi (Alga Etruscatletica). Tante gare interessanti nel meeting al Palaindoor: sui 1000 metri Giulia Aprile (Esercito) corre in 2:45.32 per diventare la terza azzurra di sempre su questa distanza spuria, davanti alla compagna di club Elisa Bortoli (Esercito), nona alltime con 2:47.77. Nell’alto Erika Furlani (Fiamme Oro) apre la stagione con 1,85 alla terza prova, prima di tre errori a 1,90, e sugli 800 metri protagonista il 21enne Gabriele Aquaro (Team-A Lombardia) che demolisce il personale indoor in 1:49.34, seguito da Alessandro Dal Ben (Expandia Atl. Insieme Verona), a sua volta al proprio limite con 1:49.71, invece il campione tricolore assoluto Simone Barontini (Sef Stamura Ancona) si ferma a metà gara.

Nel peso 18,80 di esordio stagionale per Sebastiano Bianchetti (Fiamme Oro), con il secondo posto di Lorenzo Del Gatto (Carabinieri) a 18,15. Tornando agli ostacoli, al femminile Giulia Latini (Carabinieri) si migliora due volte nei 60hs: 8.36 in batteria e 8.32 in finale. La 24enne Francesca Lanciano (Alteratletica Lorocotondo) con 13,38 sfiora il personale indoor nel triplo, per superare il 13,06 di Simona La Mantia (Fiamme Gialle). Tre nulli al debutto per il lunghista siciliano Filippo Randazzo (Fiamme Gialle), nella gara vinta da Kareem Hatem Mersal (VV Management): il 17enne figlio d’arte di Mohamed, ex saltatore egiziano da 8,31, appena entrato nella categoria juniores si migliora di quasi 30 centimetri con 7,38. Sui 200 metri Lorenzo Angelini (Atl. Avis Macerata) firma il suo primato con 21.81. [RISULTATI/Results]

FIRENZE - Un nuovo doppio test nei 60 metri della velocista azzurra Irene Siragusa. La 25enne dell’Esercito, oggi a Firenze, ritocca di un centesimo il record stagionale con 7.50 in finale dopo il 7.52 della batteria. [RISULTATI/Results]

UDINE - Per la campionessa italiana indoor del lungo Tania Vicenzino (Esercito) il 2019 inizia con 6,37. In una gara con sei salti tutti validi, la miglior misura arriva al quinto tentativo di una serie in cui non ha fatto peggio di 6,19. [RISULTATI/Results]

FERMO - Nel tradizionale Memorial Roberto Donzelli di salto con l’asta a Fermo, arrivato alla dodicesima edizione, vittoria di Alessandra Lazzari (Atl. Arcs Cus Perugia) che valica la quota di 4,20 alla terza prova. La 27enne umbra aggiunge dieci centimetri al personale indoor, con la seconda misura in carriera, poco distante dal 4,25 outdoor datato 2013. Poi tre tentativi senza successo a 4,30. Battuta la primatista italiana Roberta Bruni (Carabinieri), seconda con 4,10. [RISULTATI/Results]

BERGAMO - Fari puntati sui 60 ostacoli a Bergamo dove Samuele Maffezzoni (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) in batteria toglie otto ulteriori centesimi al tempo del 20 gennaio sempre a Bergamo: il 7.83 di oggi lo porta dal quarto al terzo posto delle graduatorie italiane allievi all time. In finale però il successo va a Paolo Gosio (Atl. Vallecamonica), il campione italiano cadetti della scorsa stagione (8.12 in batteria): il crono dice 7.93 per entrambi e sono i millesimi a dare il titolo regionale a Gosio, classe 2003, che sale così al sesto posto delle classifiche nazionali under 18 di sempre migliorandosi di undici centesimi. [RISULTATI/Results]

l.c.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: