Salis quarta azzurri bronzo a Leiria

16 Marzo 2014

In Portogallo, la martellista genovese lancia 68,75, mentre il team maschile senior è terzo nella Coppa Europa Invernale

 

Il team assoluto maschile dell'Italia sale sul podio della XIV Coppa Europa Invernale di lanci conclusasi oggi a Leiria (Portogallo). Azzurri di bronzo a quota 4423 punti, 21 in meno dell'argento della Bielorussia (4243) con la Russia che conquista il trofeo continentale (4454). In chiave individuale il pesista Daniele Secci si aggiudica il gruppo B con 18,97, primato personale all'aperto (dopo il 19,25 indoor di febbraio) e quarto posto nelle liste italiane alltime della categoria Promesse. Da notare che se il 22enne finanziere romano oggi avesse gareggiato tra gli under 23, avrebbe colto il secondo posto alle spalle del francese Frederic Dagee (19,05). A livello assoluto, invece, affermazione del russo Aleksandr Lesnoy con 21,23 sul portoghese Marco Fortes (21,01). 17,77 la misura del veterano azzurro della specialità Paolo Dal Soglio (Carabinieri) che da qualche tempo segue proprio Secci a livello tecnico, insieme a Valter Rizzi. Completano la panoramica maschile i risultati dei giavellottisti Norbert Bonvecchio (Atletica Trento), decimo con 74,99, e Antonio Fent (Carabinieri), quarto nel secondo gruppo con 69,71.

Successo del lettone Zigismunds Sirmais che all'ultimo turno azzecca la spallata del sorpasso a scapito del tedesco Thomas Röhler battuto 81,60 a 81,17.

SALIS QUARTA - Al femminile, la martellista Silvia Salis che in questa manifestazione ha già collezionato un secondo (2010) e terzo posto (2009), stavolta resta ai piedi del podio. La genovese delle Fiamme Azzurre, accreditata con un stagionale di 70,48, trova la miglior misura di giornata al quinto ingresso in gabbia, 68,75. Finisce quarta con la polacca Joanna Fiodorow che lancia 72,70 e mette in fila l'ungherese Eva Orban (72,49) e la tedesca Kathrin Klaas (70,99). "È stata una gara strana - dichiara la Salis, protagonista del miglior piazzamento individuale di tutta la spedizione azzurra - perché all'inizio si scivolava in pedana e, infatti, anche le altre sono incappate in diversi nulli. Dal terzo lancio in poi per fortuna mi sono messa in linea. Sono contenta del piazzamento anche se per come mi sento, qui speravo in altre misure. Sono fiduciosa che arriveranno perchè sto facendo tutto quello che devo e per questo sono serena". Nel gruppo B, 63,31 per la toscana Micaela Mariani (CUS Pisa Atl. Cascina).

Disco alla francese Mélina Robert-Michon (64,20) e Coppa Europa femminile alla Germania (4263 punti).

UNDER 23 - Anche tra gli under 23 si ripetono i verdetti per team delle classifiche assolute con la Russia leader tra gli uomini (4078 punti) e la Germania (4164) tra le donne. Italia quinta al femminile (3953). Elisa Boaro (Libertas Friul Palmanova) con 48,45 è settima nel disco della tedesca Shanice Craft (64,16), mentre la martellista Francesca Massobrio (CUS Torino) chiude decima (59,17) nella prova vinta dalla polacca Malwina Kopron (69,30). Sesta la formazione maschile dove il pesista Lorenzo Del Gatto (Team Atletica Marche) non va oltre il quindicesimo posto con 15,63, mentre il giavellottista Mauro Fraresso (SILCA Ultralite Vittorio Veneto) è settimo con 69,87. Brilla l'ucraino Maksym Bohdan che con il suo 83,41 avrebbe trionfato anche nella gara Senior.

a.g.

IL RACCONTO DELLA PRIMA GIORNATA

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI/Results


Condividi con
Seguici su: