Rovereto: Crippa, Tamberi e le star di Berlino

20 Agosto 2018

Giovedì 23 agosto, nel 54° Palio della Quercia, al via sei campioni europei. Attesi tanti azzurri guidati dal mezzofondista bronzo continentale e dal primatista italiano dell’alto.


 

Sei medaglie d’oro dei recenti Europei a Berlino, ma anche tanti azzurri pronti a scendere in pista giovedì 23 agosto per il Palio della Quercia numero 54 a Rovereto (Trento). Nel meeting internazionale in Trentino l’ultimo arrivo è della britannica Laura Muir, oro continentale dei 1500 e due volte sul podio ai Mondiali indoor, che sarà in azione sugli 800 insieme alla bicampionessa europea, l’ucraina Nataliya Pryshchepa, e all’argento, la francese Renelle Lamote. Attesi quindi il transalpino Pascal Martinot-Lagarde sui 110 ostacoli, il lunghista greco Miltiadis Tentoglou, la giavellottista tedesca Christin Hussong e la sprinter Imani-Lara Lansiquot (oro con la 4x100 britannica), tutti campioni nella rassegna continentale. Da seguire complessivamente 15 medagliati europei tra cui Yeman Crippa, bronzo dei 10.000 e annunciato in gara sui 5000 metri, senza dimenticare il primatista italiano dell’alto Gianmarco Tamberi, quarto in finale a Berlino, che se la vedrà con il russo Ilya Ivanyuk, bronzo in quell’occasione. Ancora una volta la riunione trentina riesce a farsi largo tra i grandi meeting del calendario con un cast che comprende inoltre diverse medaglie olimpiche a cominciare dalla statunitense English Gardner, oro ai Giochi di Rio con la 4x100 a stelle e strisce e in precedenza trionfatrice ai Trials USA prima di imboccare un tunnel di guai fisici. A Rovereto cercherà il rilancio, esperienza già vissuta con profitto da molti illustri precedenti, Justin Gatlin in primis.

Sarà un Palio ancora una volta di alto profilo che coinvolgerà in ordine sparso tra gli altri anche il velocista statunitense Michael Rodgers, terzo al mondo in questa stagione nei 100 metri opposto ai turchi di origine caraibica Jak Ali Harvey ed Emre Barnes, l’argento olimpico del 2012 Luguelin Santos nel giro di pista, il quattrocentista britannico Martyn Rooney. Nei 5000 metri il 21enne Yeman Crippa, trentino delle Fiamme Oro, verrà affiancato soprattutto dal keniano Stanley Waithaka per dare vita ad una gara capace di condurlo verso un ulteriore progresso cronometrico, condizioni permettendo, ma saranno presenti anche Marouan Razine (Esercito) e Pietro Riva (Fiamme Oro). Il marchigiano “Gimbo” Tamberi (Fiamme Gialle) proverà invece a migliorare ancora il primato stagionale di 2,28 realizzato all’Olympiastadion della capitale tedesca. Quest’anno saranno 37 le nazioni partecipanti al Palio.

Numerosi in ogni caso gli altri italiani in gara, con molti reduci di Berlino come la campionessa europea under 23 dei 400 ostacoli Ayomide Folorunso (Fiamme Oro) che troverà la giamaicana Janieve Russell, terza al mondo nel 2018, insieme a due atlete salite sul podio agli Europei, l’ucraina Anna Ryzykhova e la britannica Meghan Beesley, rispettivamente argento e bronzo. Poi i protagonisti del giro di pista Matteo Galvan (Fiamme Gialle), Daniele Corsa (Fiamme Oro), Michele Tricca (Fiamme Gialle) e il campione continentale under 20 Vladimir Aceti (Fiamme Gialle). Quindi nei 3000 metri le due padrone di casa Nadia Battocletti (Fiamme Azzurre), bronzo europeo under 20, e Isabel Mattuzzi (Us Quercia Trentingrana), brillante finalista sui 3000 siepi a Berlino con il secondo crono italiano di sempre. Tra gli uomini anche il lunghista Kevin Ojiaku (Fiamme Gialle) mentre Hassane Fofana (Fiamme Oro) potrà godere della vicinanza del big Martinot-Lagarde per alzare la voce nei 110hs.

Al femminile Irene Siragusa (Esercito) nei 100 metri, Giancarla Trevisan (Bracco Atletica) nel giro di pista, Yusneysi Santiusti (Assindustria Sport Padova) negli 800, la giavellottista Carolina Visca (Fiamme Gialle). In tutto questo si inseriscono anche i rientri agonistici dei due trentini Giordano Benedetti (Fiamme Gialle) e Norbert Bonvecchio (Atletica Trento) - rispettivamente negli 800 e nel giavellotto, contro gli azzurri Roberto Bertolini (Fiamme Oro) e Mauro Fraresso (Fiamme Gialle) - che proveranno in questa seconda fase della stagione a riprendere confidenza con tempi e misure importanti dopo mesi piuttosto difficili.

PREMIAZIONI - Sarà ricordato con uno speciale “memorial” la figura di Edo Benedetti, fondatore dell’Us Quercia e inventore del meeting, per molti anni presidente del Gruppo Atletico Palio Città della Quercia. Il premio verrà assegnato a Giovanni Gatto (Us Quercia Trentingrana), sesto ai Campionati Mondiali under 20 sui 3000 siepi. Le Casse Rurali Trentine metteranno in palio anche un trofeo che premierà Angela Mattevi (Atl. Valle di Cembra), campionessa europea juniores di corsa in montagna.

LA PRESENTAZIONE - Molte le autorità che nella mattinata di oggi hanno voluto prendere parte alla presentazione ufficiale del Palio Città della Quercia 2018, introdotta da Carlo Giordani, presidente dell’Us Quercia Trentingrana e autentica anima del Palio, e da Fabio Marega, presidente del Gruppo Atletico Città della Quercia, all’interno dell’Urban Center di Rovereto. Il sindaco di Rovereto, Francesco Valduga, ha voluto confermare “l’orgoglio di tutta Rovereto nell’ospitare ancora una volta il Palio della Quercia, che conferma la vocazione di Rovereto ribattezzata Città della Pace e dello Sport e le performance di Isabel Mattuzzi ci fanno grande onore. Da parte dell’intera comunità, un sentito grazie agli oltre 150 volontari dell’Us Quercia Trentingrana che rendono possibile tutto questo, un autentico miracolo nel contesto del panorama internazionale”. L’assessore comunale allo sport Mario Bortot oltre a rinnovare la vicinanza al Palio, ha confermato l’avanzamento dell’iter che porterà nel giro di pochi anni al rinnovamento dello Stadio Quercia, con un ammodernamento della pista e il rifacimento della tribuna est con l’inserimento di una struttura per la pratica dell’attività indoor. Presenti anche l’assessore comunale al turismo Ivo Chiesa, il presidente FIDAL Trentino Fulvio Viesi e la presidentessa di CONI Trentino Paola Mora, insieme all’azzurra Isabel Mattuzzi, applaudita per i suoi risultati agli Europei di Berlino.

ORARIO - Il Palio Città della Quercia 2018 prenderà il via alle 18.30 con le prove riservate al settore giovanile, alle categorie master e ai diversamente abili, mentre il programma internazionale si aprirà alle ore 19.55 con il giavellotto femminile. [ORARIO/Timetable]

TV - Il Palio della Quercia di Rovereto sarà trasmesso giovedì 23 agosto in diretta su RaiSport dalle ore 20.00 alle 22.40 circa. La registrazione integrale del meeting sarà poi disponibile su atletica.tv.

(ha collaborato Luca Perenzoni)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- ISCRITTI/Entries
- Il sito della manifestazione


Condividi con
Seguici su: