Regionali Assoluti: Rosa 18,14, Alloh 11.46

28 Giugno 2014

A Rieti il bronzo europeo del peso centra lo stagionale, conferma per la sprinter Fiamme Azzurre. Legnante lancia 17,39 a Napoli.

 

Week-end nel segno dei Campionati Regionali Assoluti. Oggi a Rieti, il bronzo europeo del getto del peso Chiara Rosa centra la sua miglior misura all'aperto dell'anno, 18,14. Le fa eco, a Napoli, Assunta Legnante che con 17,39 ottiene una misura superiore a quella del suo recente record mondiale paralimpico (17,09 il 20 giugno a Conegliano). Tornando, invece, in pista al Guidobaldi, 11.46 (+0.5) per Audrey Alloh nei 100 metri, con il giro di pista conquistato da Maria Enrica Spacca con 52.94 su Maria Benedicta Chigbolu (53.41). Nel triplo, la campionessa europea junior Ottavia Cestonaro atterra a 13,57 (+1.7) con Daniele Cavazzani che al maschile si migliora a 16,27 (-0.8). Nell'alto di Gorizia, Desirèe Rossit cresce a 1,88 superando la rientrante Alessia Trost ad 1,84 come la junior Eleonora Omoregie. Ad Ancona, Gianmarco Tamberi salta 2,25 con 7 passi di rincorsa, mentre Giovanni Faloci spedisce il suo disco a 60,10. Ancora velocità: Michele Tricca centra lo stagionale nei 400 metri a Torino (46.92) con Irene Siragusa che a Campi Bisenzio corre i 100 in 11.40, ma l'anemometro rileva vento oltre la norma (+2.2). Per chiudere il giavellotto scagliato da Roberto Bertolini a 75,94 a Bassano del Grappa (VI).

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it

CAMPANIA - Assunta Legnante ancora protagonista a Napoli. La campana dell'Enterprise Sport & Service (in una gara non sanzionata da IPC - Comitato Paralimpico Internazionale) realizza una misura di 30 centimetri superiore al suo recente record del mondo paralimpico (17,09 il 20 giugno a Conegliano) con un lancio da 17,39 nel getto del peso. Questa la serie dell'azzurra, medaglia d'oro alla Paralimpiade di Londra nel 2012: 16,49 - 17,39 - 16,94 - 17,24 - 16,99 - 16,70.

EMILIA ROMAGNA - Primati personali nei 400 metri per due giovani specialiste del giro di pista con barriere: Raphaela Lukudo (Mollificio Modense Cittadella) e Ayomide Folorunso (CUS Parma) che ad Imola restano divise da appena 5 centesimi: 54.95 a 55.00. Per l'under 23 Lukudo si tratta di un miglioramento di 20 centesimi (prec. 55.15), 39 per la junior Folorunso (prec. 55.39). Lo sprint incorona campione regionali Tommaso Lazzarini (La Fratellanza 1874) con 10.61 (+1.9) sullo junior Marco Gianantoni (SEF Virtus Emilsider BO) 10.69. Al femminile la migliore è la promessa Federica Giannotti (Atl. Reggio) con 11.78 (+1.9), ma balza all'occhio il secondo posto dell'allieva Eleonora Iori in 11.94. La 16enne velocista del Mollificio Modenese Cittadella demolisce il personal best di 12.17 euguagliato in batteria ai recenti Tricolore di categoria a Rieti dove aveva chiuso al quarto posto finale. Con il crono odierno, una settimana fa avrebbe conquistato il titolo italiano. Nei 100hs, invece, successo di Alessandra Arienti (CUS Parma) in 13.73 (+1.1). [RISULTATI/Results]

FRIULI VENEZIA-GIULIA - Prosegue il graduale rientro alle competizioni della campionessa europea under 23 dell'alto Alessia Trost, in ripresa dopo l'infortunio patito in primavera alla caviglia del piede di stacco. Oggi la pordenonese delle Fiamme Gialle è tornata in pedana a Gorizia per i Campionati Assoluti Regionali. Per lei cinque salti senza errori fino ad 1,84 (1,66 - 1,72 - 1,76 - 1,80 - 1,84), poi l'azzurra ha tentato per due volte 1,88 rinunciando in via precauzionale alla terza prova a disposizione a causa di un lieve fastidio. Vittoria ad 1,88 alla compagna di allenamento Desirée Rossit (Fiamme Oro) che incrementa di un centimetro il personale, mancando poi di pochissimo il successivo 1,90. In crescita anche la junior Eleonora Omoregie (Udinese Malignani Libertas UD), terza con 1,84 (+2 centimetri di PB).

Nel disco, 57,67 dell'under 23 Stefano Petrei (Udinese Malignani Libertas UD), mentre nell'asta 4,70 dell'allievo Max Mandusic (Trieste Atletica). [RISULTATI/Results]

LAZIO - A Rieti, la primatista italiana del getto del peso Chiara Rosa (Fiamme Azzurre) supera per la prima volta all'aperto quest'anno la fettuccia dei 18 metri. 18,14 la misura della veneta bronzo europeo 2012, ottenuta al quinto lancio a disposizione dopo un 17,94 e un 17,98. Ottavia Cestonaro torna sulla pedana che nel 2013 l'ha vista prima stabilire il record italiano under 20 del triplo (13,69) e poi l'ha incoronata campionessa europea junior. La vicentina della Forestale al quinto turno di salti mette a segno un hop-step-jump da 13,57 (+1.7), la sua terza misura di sempre. 12,32 (+1.0) per la neo campionessa nazionale Allieve Valentina Kalmykova (Olimpia Atl. Nettuno) sul secondo gradino del podio. La più veloce dei 100 metri si conferma ancora una volta Audrey Alloh (Fiamme Azzurre). La capolista stagionale (11.42 PB a Gavardo il 18 maggio) sul rettilineo azzurro del Guidobaldi arriva davanti a tutte in 11.46 (+0.5), pareggiando il suo terzo miglior crono in carriera. Dietro di lei Jessica Paoletta (Esercito) 11.59 e Martina Amidei (Aeronautica) 11.73, mentre l'ostacolista Marzia Caravelli ha preferito optare solo per i 200 metri di domani. Giro di pista nel segno di Maria Enrica Spacca (Forestale) che si aggiudica la gara con il suo miglior tempo dell'anno 52.94 seguita dalla rientrante Maria Benedicta Chigbolu (Esercito) al traguardo in 53.41. Al maschile, titolo regionale a Marco Torrieri (E.Servizi Futura Roma) che con 10.56 (+1.0) ha la meglio su Simone Collio (Fiamme Gialle) 10.78. Nei 110hs affermazione di Stefano Tedesco (Fiamme Gialle) 14.05 (+1.5) contro il 14.17 dell'under 23 Luca Trgovcevic (Stud. CaRiRi), mentre nei 400 metri Mario Di Giambattista (E.Servizi Futura Roma) precede in 47.05 Marco Lorenzi (Fiamme Gialle) 47.09. Nel triplo maschile continua il bel momento del tricolore Promesse Daniele Cavazzani. Il 21enne della Studentesca CaRiRi oggi atterra a 16,27 (-0.8) (nella serie anche un 16,17 ventoso +2.2) e aggiunge altri due centimetri al personal best che a maggio gli era valso il titolo universitario a Milano. Nel disco 57,02 di Federico Apolloni (Aeronautica). 5000 metri di marcia in 23:33.65 per Rossella Giordano (Fiamme Azzurre). [RISULTATI/Results]

LOMBARDIA - All'Arena Civica di Milano che a settembre ospiterà la Finale Oro per gli scudetti 2014 di società, lo junior Levi Roche Mandji (Atl. Brescia 1950) non va lontano dal personale sui 100 metri che oggi lo vedono imporsi in 10.68 (+0.1). Roberto Severi (CUS Pro Patria Milano) è il più veloce sul giro di pista: 47.06 contro il 47.53 di Paolo Danesini (Cento Torri Pavia). Nei 3000 siepi brilla l'allieva Federica Zenoni. La giovane portacolori dell'Atletica Bergamo 1959 Creberg domina la gara in 10:45.33, crono che ne fa la seconda under 18 italiana di sempre alle spalle soltanto del 10:13.89 con cui, su questa stessa pista nel 2013, Nicole Reina si laureò tricolore assoluta della specialità. Oggi a Milano, titoli regionali assoluti per altri tre juniores: Luca De Maestri (Atl. Monza) 14.27 (+0.8) nei 110hs, il lunghista Nicola Chiari (Atl. Saletti) 7,14 (+0.2) e il discobolo Giulio Anesa (G.Alpinistico Vertovese) 50,13. [RISULTATI/Results]

MARCHE - Nella giornata inaugurale dei Campionati Regionali Assoluti ad Ancona, si mette alla prova sulla pedana di casa Gianmarco Tamberi (Fiamme Gialle) e supera la quota di 2,25 nel salto in alto al terzo tentativo. In gara con rincorsa ridotta a 7 passi, il 22enne azzurro ha poi commesso tre nulli alla successiva misura di 2,27. Tamberi - primatista italiano under 23 (con 2.31 nel 2012) in fase di rientro agonistico dopo i problemi fisici invernali - incrementa così il suo personale stagionale di cinque centimetri (dopo il 2,20 di una settimana fa a Modena).

Nel disco il tricolore assoluto Giovanni Faloci (Fiamme Gialle) ottiene la misura di 60,10 all’ultimo tentativo mentre l’ascolano Nazzareno Di Marco (Fiamme Oro) lancia 54,21. Dalla pista del campo Italico Conti arriva invece il crono di 14.49 (vento +0.9) sui 100hs per la sambenedettese Enrica Cipolloni (Fiamme Oro), tricolore assoluta del pentathlon indoor e convocata in Nazionale per la First League della Coppa Europa di prove multiple che si disputerà nel prossimo weekend a Madeira (Portogallo). [RISULTATI/Results]

PIEMONTE - A Torino, Michele Tricca non ha problemi ad imporsi nei 400 metri: 46.92 per il piemontese delle Fiamme Gialle al primato stagionale. Nel martello la primatista italiana Allieve Lucia Prinetti Anzalapaya (PGS Decathlon Vercelli) sbaraglia la concorrenza a suon di personal best con l'attrezzo senior da 4kg: 58,14. Per lei quasi 2 metri di progresso rispetto al precedente 56,25 lanciato a febbraio. Nelle graduatorie all-time la misura odierna migliora la già sua seconda posizione, consentendole di avvicinare ulteriormente il 60,18 della MPI di Laura Gibilisco (2003). Nei 10.000 metri di marcia 41:37.79 per il cinquantista Federico Tontodonati (CUS Torino). [RISULTATI/Results]

SARDEGNA - A Cagliari, l'allievo Riccardo Usai (Atl. Valeria) mette in fila tutti nei 1500 (4:01.04), mentre Serena Pruner (SG Amsicora) marcia in solitaria nei 5000 metri, fermando il cronometro a 23:15.04. [RISULTATI/Results]

TOSCANA - A Campi Bisenzio (FI), Irene Siragusa si vede negare nuovamente la gioia del primato personale a causa del vento. Appena un mese fa a Castiglione della Pescaia, la grintosa sprinter toscana aveva corso i 100 metri in 11.36, ma l'anemometro segnava un generosissimo +4.6 alle sue spalle. Oggi, invece, l'azzurra dell'Atletica 2005 si è confermata la più veloce in 11.40 con la beffa del vento a +2.2, cioè appena un soffio sopra la norma. Al maschile, 10.65 (-0.2) di Gianluca Beltramini (Firenze Marathon). La tricolore assoluta Micaela Mariani (CUS Pisa Atl. Cascina) domina puntualmente il martello con un miglior lancio di 61,61. Nei salti, 6,06 (+0.3) della lunghista Anna Visibelli (Firenze Marathon) e 1,78 per Serena Capponcelli (CUS Pisa Atl. Cascina) nell'alto. [RISULTATI/Results]

TRENTINO ALTO-ADIGE - A Rovereto, Davide Deimichei (US Quercia Trentingrana) fa doppietta e dopo quello nei 100 metri di ieri in 10.67 (+0.1), oggi fa suo anche il titolo nei 200 in 21.73 (-0.4). Nei 5000 metri vittoria per la 19enne Anna Stefani, al traguardo in 16:40.21. Crono che se da un lato vale oltre 12 secondi di personal best per la giovane portacolori della ASV Sterzing Volksbank, dall'altro la lascia ad appena 21 centesimi dallo standard di iscrizione (16:40.00) per i prossimi Mondiali Juniores di Eugene. Nel lungo 6,06 (+0.5) per Elisa Zanei (GS Valsugana Trentino), leader anche nel triplo con 12,69 (-0.6). [RISULTATI/Results]

VALLE D'AOSTA - A Donnas doppietta dello junior Jacopo Spanò. Il 19enne dell'Atletica Sandro Calvesi arriva davanti a tutti nei 100 metri con il personale 10.64 (+2.0) e stampa nella sabbia del lungo un 7,32 ventoso (+2.5). [RISULTATI/Results]

VENETO - A Bassano del Grappa (VI), bella spallata del giavellottista Roberto Bertolini (Fiamme Oro) che al primo lancio azzecca un 75,94 che per lui rappresenta primato stagionale e la quarta misura in carriera. Nei 100hs, 13.50 (+1.4) vincente di Giulia Tessaro (Fiamme Oro), mentre la junior Giulia Camporese (CUS Padova) si aggiudica il martello con 55,66. Si migliora anche l'ottocentista Jacopo Lahbi (Atl. Mogliano) che si laurea campione regionale veneto dei 400 metri con il personale a 47.65. [RISULTATI/Results]

a.g.

(hanno collaborato Luca Cassai, Cesare Rizzi, Myriam Scamangas)

Il giavellottista Roberto Bertolini (foto Colombo/FIDAL)



Condividi con
Seguici su: