Record junior Malavisi sale a 4,42

05 Luglio 2013

Oggi a Rieti, la giovane portacolori dell'ACSI Italia Atletica ha migliorato di un centimetro il suo primato nazionale di salto con l'asta. Il tricolore assoluto Claudio Stecchi torna a quota 5,60.

 

Il 22 giugno l'esordio in Nazionale assoluta a Gateshead (GBR), due giorni fa l'orale dell'esame di maturità al Liceo Scientifico ed oggi un centimetro sopra il suo record italiano junior di salto con l'asta. Sonia Malavisi oggi pomeriggio a Rieti ha così portato a 4,42 il primato da lei stabilito su questa stessa pedana lo scorso 15 giugno (4,41) in occasione della sua vittoria ai Tricolore Juniores. Ascesa in otto salti per l'ancora 18enne allenata dal tecnico Enzo Brichese: 3,90 e 4,10 alla prima prova, 4,30 e 4,42 alla terza con una bella luce tra sè e l'asticella. La giovane portacolori dell'ACSI Italia Atletica consolida, quindi, la sua leadership nel ranking europeo di categoria a 3 centimetri dal mondiale stagionale under 20 dell'australiana Liz Parnov (4,45). Questa misura le vale, inoltre, il secondo posto (al pari di Arianna Farfalletti Casali) nelle liste italiane assolute di sempre all'aperto.

L'ex ginnasta romana sarà di nuovo sulla pedana dello Stadio "Raul Guidobaldi" il prossimo 19 luglio, stavolta in maglia azzurra, per la qualificazione degli Europei Juniores Rieti 2013 (18-21 luglio).

Nel concorso maschile, invece, Claudio Stecchi ha superato 5,60 al primo assalto (progressione: 5,20/o; 5,50/xo; 5,60/o), stessa misura che nel 2012 l'aveva laureato campione italiano assoluto sia indoor e che all'aperto. Per il 21enne fiorentino delle Fiamme Gialle - lasciatisi alle spalle i problemi fisici che ne avevano compromesso la prima parte dell'anno - è primato personale eguagliato e "standard B" per i prossimi Mondiali di Mosca (10-18 agosto). Intanto, la prossima settimana sarà in gara agli Europei under 23 di Tampere (Finlandia, 10-14 luglio), rassegna che nel 2011 lo vide al quarto posto, l'anno dopo l'argento iridato ai Mondiali Juniores di Moncton.

a.g.



Condividi con
Seguici su: