Prove multiple, le donne sfiorano la promozione




 
Alla resa dei conti, mancano circa centocinquanta punti (149, per la precisione) per sorridere. Ovvero, quelli necessari alla promozione in Super League; che, se divisi per tre (i punteggi individuali che fanno quello di squadra) e a loro volta per sette (le prove dell\'Eptathlon), significano centimetri e centesimi scivolati qui e la, ma, alla fine, decisivi. A Tallin (Estonia), nalla First League della Coppa Europa di prove multiple, le ragazze in azzurro hanno sfiorato l\'impresa, arrivando terze (le prime due hanno conquistato l\'accesso alla massima serie 2004) alle spalle di Gran Bretagna e Olanda. Trascinate da Denise Lewis (seconda), le britanniche hanno chiuso a quota 18.239 punti, davanti alle arancioni (17.346) e, appunto, alle azzurre (17.197). Le italiane possono comunque dirsi soddisfatte. Gertrud Bacher, dopo un 2002 non esaltante, torna prepotentemente sopra quota 6000 punti (6035), piazzandosi sesta assoluta (14.00; 1,71; 12,98; 24.83; 5,91; 45,39; 2:09.71). Bene fa anche Silvia Dalla Piana, dodicesima, che sfiora il personale arrivando a 5.726. Dicassettesima piazza per Elisa Trevisan (5.436), e diciottesima per Margherita Nicolussi (5394). La vittoria è andata alla straordinaria Carolina Kluft, la 20enne svedese campionessa mondiale Junior ed europea assoluta lo scorso anno. La Kluft ha chiuso a quota 6.692, seconda prestazione mondiale 2003 (dietro al 6.694 della francese Eunice Barber) e ampiamente nuovo primato personale, lasciando la già citata Denise Lewis, seconda, a 417 punti (6.282). File allegati:
- RISULTATI



Condividi con
Seguici su: