Perini secondo in Francia: 13.51

25 Giugno 2019

A Montgeron l’azzurro a due centesimi dal record personale sui 110 ostacoli e a cinque dallo standard iridato. Negli 800 metri stesso piazzamento per Elena Bellò in 2:03.61.


 

Bel progresso stagionale per Lorenzo Perini sui 110 ostacoli al meeting di Montgeron, in Francia. L’azzurro corre la finale in 13.51 (vento -0.3), appena due centesimi in più del personal best di 13.49 con cui aveva vinto un anno fa ai Giochi del Mediterraneo di Tarragona. Per il 24enne lombardo, il secondo posto alle spalle del sudafricano Antonio Alkana che conquista il successo in 13.45, dopo essere stato sconfitto in batteria. Nel turno eliminatorio il portacolori dell’Aeronautica si era imposto con 13.58 (-1.1), pareggiando il crono realizzato al Golden Gala Pietro Mennea sulla pista dell’Olimpico di Roma, davanti al 13.59 dell’avversario. L’oro europeo Pascal Martinot-Lagarde, annunciato al via, ha deciso invece all’ultimo momento di rinunciare. Quella di oggi è la terza prestazione della carriera per il campione italiano in carica, che nella semifinale continentale di Berlino aveva fatto segnare il tempo di 13.50, mentre lo standard per i Mondiali di Doha (13.46) resta distante cinque centesimi. “Sono contento a metà - commenta l’azzurro - perché ancora non ho tirato fuori quello che penso valere. È stata comunque una gara molto bella. Non pensavo di potermi confrontare così direttamente con un atleta del calibro di Alkana, che ha un personale di 13.11. Ho commesso un errore al quinto ostacolo, che avrei dovuto evitare, e forse lì ho lasciato qualcosa”.

Negli 800 metri si piazza al secondo posto Elena Bellò. In volata la mezzofondista delle Fiamme Azzurre chiude con 2:03.61, alle spalle della francese Cynthia Anais che prevale in 2:03.44 nella riunione che si svolge una ventina di chilometri a sud-est di Parigi. Quest’anno la 22enne vicentina ha fatto meglio solo in occasione della vittoria alla rassegna nazionale di Rieti, dove con 2:03.10 si è aggiudicata il titolo promesse. Finisce quinta la compagna di club Eloisa Coiro (Fiamme Azzurre) con 2:04.74, in una gara con ritmo non regolare per un rallentamento dopo un veloce giro di avvio, ritoccando il primato stagionale di 2:05.12 ottenuto nei Tricolori juniores. La 18enne romana arriva a meno di mezzo secondo dal record personale, 2:04.28 agli Assoluti di Pescara della scorsa estate. Sulla pedana dell’alto quarta posizione di Erika Furlani (Fiamme Oro) che salta 1,82 al secondo tentativo, poi tre errori alla quota di 1,85.

l.c.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI/Results


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 PERINI LORENZO