Non poteva esserci inaugurazione migliore per la rinnovata pista di Caserta appena intitolata a Pietro Mennea. Oggi, infatti, nelle gare di apertura sull'anello dedicato all'olimpionico e primatista del mondo dei 200 metri, è subito arrivato il 24.8* (vento +0.4) nei 200hs dell'italo-cubana Yadisleidy Pedroso. Un crono che - in base alle liste internazionali di questo tipo di gara spuria frequentata ormai solo agli estremi della stagione all'aperto - riscrive la migliore prestazione mondiale di sempre finora detenuta dalla francese Patricia Girard grazie al 25.6 (-0.7) corso il 23 agosto 2001 a Nantes (dove due anni prima, il 22 settembre 1999, aveva fermato il cronometro a 25.82/+1.7). Ovviamente si tratta anche di primato italiano: "demolito" il 26.47 di Monika Niederstätter datato 31 maggio 2000. La Pedroso è nata a L'Avana (Cuba) il 28 gennaio del 1987 ed, atleticamente parlando, è cittadina italiana dallo scorso 7 febbraio. Vive a Salerno dove si è trasferita a dicembre 2010, due mesi dopo il matrimonio a Cuba con Massimo Matrone che ne è anche l'allenatore. Attualmente è tesserata per il CUS Pisa Atletica Cascina e già il 31 marzo del 2012 era andata vicina all'impresa "mondiale" sui 200hs, tagliando il traguardo in 25.7 a Marano di Napoli. All'aperto la sua specialità sono i 400hs dove vanta un personale di 54.89 centrato nel 2012 a Brazzaville (Rep. del Congo). "E' un'ottima partenza - le parole del DT organizzativo Massimo Magnani - la Pedroso è già coinvolta pienamente nel programma dell'attività tecnica federale ed è tra i convocati per l'imminente raduno alla Scuola Nazionale di Formia. Ha gareggiato l'ultima volta per la Nazionale cubana il 5 luglio del 2009, ma grazie al lavoro di mediazione del nostro ufficio internazionale e ai buoni rapporti con la IAAF, la FIDAL è riuscita ad accorciare i tempi di eleggibilità per la maglia azzurra al 13 dicembre 2013". Per chiudere, una curiosità statistica: anche la migliore prestazione mondiale maschile dei 200hs è di un italiano, Laurent Ottoz con 22.55 il 31 maggio 1995 a Milano.

* A seguito di un'ulteriore verifica da parte del Gruppo Giudici Gare, si comunica che il crono di 24.77 ottenuto oggi a Caserta dall'atleta Yadisleidy Pedroso nei 200hs è stato rettificato in un 24.8 manuale, conseguente a problemi tecnici riscontrati nel sistema di cronometraggio elettrico.  

(ha collaborato Enzo Miceli - CR FIDAL Campania)

- Caserta intitola la pista a Mennea
Condividi