Montagna Italia d'argento ai Mondiali

02 Settembre 2012

A Ponte di Legno-Temù (BS), secondi posti per la Belotti e le due formazioni seniores. Juniores ancora di bronzo

 

Tre medaglie d'argento e una di bronzo per l'Italia della corsa in montagna ai Mondiali di Ponte di Legno e Temù (Brescia). In una domenica mattina soleggiata, ai 1885 metri del Passo del Tonale, punto d'arrivo di tutte le gare, Valentina Belotti (Runner Team 99) non ha mancato l'appuntamento con il podio sui sentieri in salita della "sua" Valcamonica. Nella prova senior femminile, la lombarda di Temù ha, infatti, portato a termine gli 8,8km del tracciato in 47:04, giungendo seconda alle spalle della maratoneta austriaca Andrea Mayr (46:35), al quarto oro iridato in carriera. Titolo a squadre agli Stati Uniti grazie anche al bronzo individuale di Morgan Aritola (47:26), azzurre all'argento supportato dai piazzamenti di Renate Rungger (Forestale) tredicesima (49:44) e Alice Gaggi (Runner Team 99) quttordicesima (49:54) con la campionessa d'Italia Antonella Confortola (Forestale) oggi diciassettesima (50:33).

Stesso metallo, l'argento, conquistato dalla formazione senior maschile che sui 14,1km ha messo al sicuro il risultato grazie ad una solida cordata azzurra formata nell'ordine da Gabriele Abate (GS Orecchiella Garfagnana) quinto in 1h04:53, Alex Baldaccini (GS Orobie) sesto in 1h04:59, e Marco De Gasperi (Forestale) settimo in 1h05:10. Tredicesimo la promessa Xavier Chevrier (Valli Bergamasche Leffe/1h06:03), mentre il tricolore assoluto Bernard Dematteis (Esercito) ha chiuso in diciannovesima posizione (1h06:49), più arretrato Antonio Toninelli (Valle Brembana/49° in 1h09:38).

Dominio dell'Eritrea alla quale vanno il primo posto nella classifica per team e i due gradini più alti del podio dove sono saliti Petro Mamo (1h01:34), campione del mondo 2012, e Azeria Teklay Weldemariam, argento come nel 2009 e nel 2010, con il connazionale Tsige quarto (1h04:04) dietro al russo Andrey Safronov (1h03:06).

AZZURRINI ANCORA DI BRONZO - Quarta medaglia italiana è il bronzo - per il terzo anno di fila - della squadra junior maschile lanciata dal quinto posto, 44:05 sugli 8,8km, di Nekagenet Crippa (GS Valsugana Trentino) seguito da Dylan Titon (Assindustria Sport Padova, 12° in 45:56), Cesare Maestri (SA Valchiese, 13° in 46:15) e Michael Monella (Atl. Vallecamonica, 22° in 47:14). Successo, individuale e per team, all'Uganda di Michael Cherop (42:33). Decime, invece, le azzurrine con la tricolore Ilaria Dal Magro (Atl. Dolomiti Belluno) quindicesima (23:19) nella gara (3,9km) vinta da Sevilay Eytemis (20:14) che consegna alla Turchia anche il titolo under 20. Più indietro Samantha Bottega (Atl. Dolomiti Belluno, 32ª in 25:00) e Sara Lhansour (GS Valgerola Ciapparelli, 33ª in 25:30). Alla ventottesima edizione della rassegna iridata - presenziata anche dal presidente FIDAL Franco Arese e dal DT azzurro Francesco Uguagliati - erano iscritti 373 atleti di 43 Nazioni.

a.g.

RISULTATI : UOMINI – Seniores (14,1km): 1. Mamo (ERI) 1h01:34, 2. Teklay (ERI) 1h02:47, 3. Safronov (RUS) 1h03:06, 5. Abate 1h04:53, 6. Baldaccini 1h04:59, 7. De Gasperi 1h05:10, 13. Chevrier 1h06:13, 19. B. Dematteis 1h06:49, 49. Toninelli 1h09:38; Squadre: 1. Eritrea, 2. ITALIA, 3. Russia; Juniores (8,8km): 1. Cherop (UGA) 42:33, 2. Karagoz (TUR) 42:45, 3. Sonmez (TUR), 5. Crippa 44:05, 12. Titon 45:56, 13. Maestri 46:15, 22. Monella 47:14; Squadre: 1. Uganda, 2. Turchia, 3. ITALIA.
DONNE – Seniores (8,8km): 1. Mayr (AUT) 46:35, 2. Belotti (ITA), 47:04, 3. Aritola (USA) 47:26, 13. Rungger 49:44, 14. Gaggi 49:54, 17. Confortola 50:33; Squadre: 1. Stati Uniti, 2. ITALIA, 3. Svizzera; Juniores (3,9km): 1. Eytemis (TUR) 20:14, 2. Lettl (GER) 20:53, 3. Einfalt (SLO) 21:09, 15. Dal Magro 23:19, 32. Bottega 25:00, 33. Lhansour 25:30; Squadre: 1. Turchia, 2. Gran Bretagna, 3. Germania, 10. ITALIA.

File allegati:
- RISULTATI/Results


Condividi con
Seguici su: