Montagna: Gaggi e Maestri campioni

30 Aprile 2017

A Casto (BS), nel Trofeo Nasego, la valtellinese della Recastello e il trentino dell’Atletica Valli Bergamasche si laureano campioni italiani di lunghe distanze


 

Nei Campionati Italiani di corsa in montagna lunghe distanze, a Casto (Brescia), il trentino Cesare Maestri (Atl. Valli Bergamasche Leffe) e la valtellinese Alice Gaggi (La Recastello) conquistano il tricolore e alzano al cielo il Trofeo Nasego, competizione che assegnava anche i primi punti della Mountain Classic Cup dell’EOLO FIDAL Mountain and Trail Grand Prix. All’indomani del Vertical Nasego, tocca alle lunghe distanze nel piccolo centro valsabbino per l’epilogo del weekend tricolore. Oltre 200 atleti al via sul selettivo tracciato di 20,5 km e 1300 metri di dislivello positivo che attraversano luoghi familiari alla corsa in montagna come le Ferrate, i Piani di Alone, i “Pannelli”, il Rifugio Nasego e il traguardo al centro sportivo di Famea.

Attesissimi fin dai primi chilometri gli atleti più accreditati con in testa Cesare Maestri (Atl. Valli Bergamasche Leffe), 23enne di Bolbeno, a imporre un ritmo subito deciso per chiamare allo scoperto gli avversari più pericolosi. Alle Ferrate i big si controllano e procedono in fila indiana con Maestri e il compagno di squadra Luca Cagnati in evidenza nelle posizioni di testa. Nello stesso passaggio la gara donne conferma l’attacco perentorio di Alice Gaggi seguita dalla grande sorpresa del weekend, la torinese Camilla Magliano, che precede nell’ordine Gloria Giudici e Barbara Bani. La gara entra nel vivo al quinto chilometro: ai Piani di Alone, Maestri allunga e transita con 20 secondi su un gruppetto composto da Cagnati, Francesco Puppi, Hannes Perkmann e Marco Moletto. Immutata la situazione al femminile con Gaggi a controllare Magliano, con 25 secondi di vantaggio.

Con lo spettacolare passaggio in cresta nei pressi del Rifugio Nasego (16° km), la gara emette i primi verdetti: l’azione di Maestri e Gaggi lascia il segno nelle rispettive graduatorie. Per Maestri oltre 1:50 su un indomito Puppi che ha il suo da fare per tenere a bada i sorprendenti Moletto e Perkmann, che però iniziano a dare qualche segno di cedimento e registrano un ritardo superiore ai 2:30, quarto Emanuele Manzi, pronto per giocare le proprie chance nella fase finale.

Anche al femminile un margine vicino ai due minuti tra Gaggi e una sempre più convincente Magliano, con Giudici a distanza di sicurezza (oltre 3 minuti) e ormai nel mirino delle inseguitrici Antonella Confortola e Barbara Bani.

Dopo la spettacolare discesa su Comero e Famea, per Cesare Maestri è il momento del primo titolo italiano assoluto: 1h35:58 il crono finale, nuovo record del tracciato. Argento per Francesco Puppi (Atl. Valle Brembana), autore di una prova tutta sostanza e coraggio. Nessuna speranza di riprenderlo per Marco Moletto (Applerun), bronzo, e Hannes Perkmann (Sportler), quarto, su cui nel finale rinviene Emanuele Manzi (Us Malonno), caduto nel finale della discesa. Primo degli under 23 Marco Filosi (Valchiese), nono assoluto.

Maglia tricolore in 1h58:28 anche per la 29enne Alice Gaggi, un titolo che già nel 2015 era finito nella bacheca della portacolori de La Recastello Radici Group. Alle sue spalle, secondo argento in due giorni dell’autentica rivelazione del weekend, la triatleta Camilla Magliano (Pod. Torino). Il podio del campionato italiano si completa con il rush finale di Barbara Bani (Freezone) che con una discesa tutto cuore e voglia sorpassa nell’ordine l’icona azzurra Antonella Confortola (Marathon Club Imperia) e una brava quanto esausta Gloria Giudici (Freezone), invece Miriana Ramat (Atl. Susa) è dodicesima e conquista il successo tra le promesse. Nelle speciali graduatorie di combinata, che sommano i crono di Vertical e Trofeo Nasego, vittoria per Alice Gaggi al femminile e Marco Moletto al maschile.

Campioni italiani master 2017 di corsa in montagna lunghe distanze
Uomini - A: Emanuele Manzi (Us Malonno), B: Franco Bani (New Athletics Sulzano), C: Piero Fiordi (Amici dello Sport Briosco)
Donne - A: Antonella Confortola (Marathon Club Imperia), B: Elisa Pellicioli (Atl. Lumezzane), C: Enrichetta Vezzoli (Atl. Paratico)

(da comunicato stampa Organizzatori)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI/Results

Il podio maschile (foto Courthoud/Organizzatori)


Condividi con
Seguici su: