Mondiali: azzurri in partenza per la Cina

10 Agosto 2015

Oggi prende il volo da Roma, la prima parte della squadra italiana per la rassegna iridata di Pechino con la campionessa europea dei 400 metri Libania Grenot


 

Inizia ufficialmente l'avventura degli azzurri ai Mondiali di Pechino (22-30 agosto). Nella tarda serata di oggi partirà, infatti, da Roma il primo gruppo di atleti diretti al training camp di Dalian dove metteranno a punto gli ultimi dettagli della preparazione in vista della rassegna iridata. I primi ad arrivare in Cina - qui ad attenderli c'è già il marciatore Giorgio Rubino - saranno la campionessa europea dei 400 metri Libania Grenot, l'ottocentista Giordano Benedetti, la triplista Simona La Mantia, il martellista Marco Lingua, la primatista italiana dei 400hs Yadis Pedroso e quella del getto del peso Chiara Rosa. Con loro anche lo sprinter Jacques Riparelli, la quattrocentista Maria Benedicta Chigbolu, la mezzofondista Margherita Magnani, il siepista Jamel Chatbi e il marciatore Federico Tontodonati. Il 13 agosto sarà, invece, la volta dell'oro europeo di maratona Daniele Meucci e di Ruggero Pertile, oltre alla martellista Silvia Salis e alla velocista Gloria Hooper che raggiungerà la Cina direttamente dagli Stati Uniti. Il resto della squadra, comprese le marciatrici Elisa Rigaudo ed Eleonora Giorgi e gli altisti Gianmarco Tamberi e Marco Fassinotti, si metterà in viaggio tra il 17 e il 24 agosto. Successivamente, gli atleti (sempre in scaglioni, e a partire dal 19 di agosto), dopo aver soggiornato in media una settimana a Dalian, si trasferiranno a Pechino, dove affronteranno i giorni del Mondiale. "Non ci sarà Fabrizio Schembri - le parole del Direttore Tecnico Organizzativo Massimo Magnani, anche lui in partenza con il primo gruppo di azzurri - perchè il triplista non è riuscito a recuperare l'infortunio al tallone che lo aveva tenuto ai box già da prima degli Assoluti di Torino". Nelle prossime ore, la IAAF ufficializzerà l'elenco degli atleti ammessi ai Campionati del Mondo, seguendo la nuova norma che prevede i cosiddetti "target numbers" per ogni disciplina. Intanto, oggi pomeriggio, una prima comunicazione da parte della federazione internazionale ha già dato conferma per la Magnani (1500m), Chatbi (3000 siepi) e la 4x100 femminile.

Le pagine IAAF sui Mondiali di Pechino 2015



Condividi con
Seguici su: