Mondiali: Meucci 12°, Milani al personale




 

Dodicesimo posto (28:50.28) per Daniele Meucci nella concitata finale mondiale dei 10000 metri. Gara che si decide puntualmente in volata all'ultimo giro con il sorpasso dell'etiope Ibrahim Jeilan (27:13.81) sul campione europeo Mo Farah (27:14.07) e sul connazionale, iridato del cross, Imane Merga (27:19.14). Nei 400 metri progressi per Marta Milani che riesce a limare il primato personale di un centesimo, chiudendo al quinto posto (eliminata) della semifinale in 51.86. La rivedremo idi nuovo n pista venerdì con la 4x400. Domani, lunedì 29 agosto, la terza giornata della rassegna iridata con Nicola Vizzoni impegnato nella finalissima del martello alle 12:15. In gara per l'Italia anche l'eptatleta Francesca Doveri (era dal 2003 che un'azzurra delle prove multiple non partecipava ad un Mondiale) alle prese con quattro (100hs, alto, peso, 200) delle sue sette fatiche e la quattrocentista ad ostacoli Manuela Gentili, impegnata nelle batterie alle 5:20. In campo maschile si assegnano anche le medaglie di asta e 110hs, mentre al femminile sarà la volta di 100, 400 e getto del peso. 

400m donne (semifinali) - Marta Milani, nella seconda delle tre semifinali, deve prima di tutto inseguire il cronometro. Pochi minuti prima su questa pista Allyson Felix ha superato 50.36 a 50.48 la giamaicana Williams Mills. La bergamasca dell'Esercito oggi deve, invece, dalla settima corsia deve tentare di star dietro ai treni dell'iridata in carica Sanya Richards-Ross e della giamaicana Shericka Williams. Ancora una volta l'azzurra, come già avvenuto in questa stagione, dà il meglio di sè nel finale dove riesce ad acciuffare il quinto posto e il nuovo primato personale: 51.86, un centesimo meglio del precedente ottenuto agli Europei 2010 dove era giunta settima. Davanti taglia per prima il traguardo la statunitense McCorory, 50.24 sulla Williams (50.46) e sulla Richards che si prende il lusso di qualche rischio finendo terza in 50.66. Un crono che le vale ampiamente il recupero per la finale di domani alle 14:05. Intanto anche oggi la più veloce è stata Amantle Montsho con 50.13. "In queste manifestazioni - commenta Marta Milani - bisogna avere coraggio e buttarsi in mezzo a queste grandi atlete. Anche se solo di un centesimo è sempre il personale, va bene così. Quest'anno con il mio tecnico Saro Naso abbiamo lavorato tanto sul finale e credo che questo abbia dato i suoi frutti in gara dove continuo a chiudere forte. Ho 24 anni e voglio ancora crescere. Ora qualche giorno per recuperare e poi venerdì in pista con la 4x400".

10000 uomini (FINALE) - Solo 6000 metri e poi una silenziosa uscita di scena per il campionissimo Kenenisa Bekele, al rientro alle competizioni dopo un lungo infortunio, ma di fatto mai veramente in gara. L'Etiopia, però, oggi porta a casa comunque il quinto oro mondiale consecutivo sui 10000 maschili, il nono su tredici edizioni. Stavolta a metterselo al collo è Ibrahim Jeilan (27:13.81), 22 anni e già un titolo iridato juniores sempre su questa distanza a Pechino nel 2006 (e bronzo due anni dopo), stessa stagione del personal best (27:02.81). Nel suo curriculum anche il titolo iridato under 20 del cross nel 2008. Jeilan tra l'altro è di casa in Oriente, visto che da un anno veste i colori di un club nipponico e vive in Giappone. La svolta nell'ultimo giro, dopo 9600 metri segnati da continui tira e molla al vertice. Poco prima del suono della campana, infatti, se ne va in fuga il britannico Mo Farah, campione europeo e leader mondiale 2011 (26:46.57). Non ci stanno però nè Jeilan, nè il connazionale Imane Merga, iridato in carica di campestre che si lanciano al suo inseguimento. Farah ha un buon vantaggio, ma la rimonta di Jeilan si rivela presto una missione non impossibile. Sul rettilieno d'arrivo l'etiope gli sta addosso, Farah ne sente il fiato sul collo ed ha gli occhi di fuori per la fatica e perchè si vede scappare via una vittoria sempre sognata. E, infatti, negli ultimi 20 metri, il suo oro diventa argento (27:14.07), con l'Etiopia che grazie a Merga (27:19.14) si aggiudica anche il bronzo. La Gran Bretagna manca così l'appuntamento con l'oro dei 10.000 maschili, un pezzo ancora assente nella collezione d'Oltremanica. In compenso un europeo, Farah (anche se di origini somale), torna sul podio mondiale a 24 anni dall'argento di Francesco Panetta a Roma 1987. L'azzurro Daniele Meucci ha, invece, chiuso dodicesimo in 28:50.28, terzo atleta del Vecchio Continente, alle spalle di Farah e del portoghese Rui Silva (11°/28:48.62). Il toscano, bronzo europeo dei 10000 metri nel 2010 e recentemente miglioratosi a 27:44.50, ha così raccontato la sua gara: "Ci ho provato ed ho corso la gara al meglio delle mie possibilità. Purtroppo ancora non credo di essere all'altezza di certi cambi di ritmo. Personalmente mi aspettavo qualcosa di meglio, ma era difficile tenere il passo con questi continui strappi. Il clima poi era quello che era ed io mi sono ritrovato a correre per un bel po' da solo. Diventa difficile tirare avanti la gara così. Quest'anno dopo gli Europei di Parigi, ho avuto un periodo di crisi. Avrei quasi voluto smettere perchè non riuscivo più a divertirmi. Per fortuna grazie all'Esercito e al mio nuovo allenatore Massimo Magnani sono riuscito a venirne fuori. Ora valuterò se fare anche i 5000".

a.g.

Campionati del Mondo - Daegu 2011
Terza giornata
Lunedì 29 agosto (orario italiano)

Sessione mattutina 
03:00 W 100 Metri Hs Eptathlon             DOVERI
03:10 M Disco                 Qualificazione
03:40 M 3000 Metri St              Batterie
04:00 W Alto Eptathlon                         DOVERI
04:25 M 400 Metri Hs               Batterie
04:30 M Disco                 Qualificazione
05:20 W 400 Metri Hs              Batterie  GENTILI

Sessione pomeridiana
12:00 M 110 Metri Hs         Semi-Finale  
12:05 W Peso Eptathlon                        DOVERI
12:15 M Martello                               Finale  VIZZONI
12:25 M Asta                                     Finale

12:30 W 100 Metri            Semi-Finale
13:00 M 400 Metri             Semi-Finale
13:35 W 200 Metri Eptathlon                  DOVERI
13:40 W Peso                                    Finale  
14:05 W 400 Metri                            Finale  
14:25 M 110 Metri Hs                       Finale  
14:45 W 100 Metri                            Finale

Nella foto in alto, Daniele Meucci in azione sui 10.000; sotto la quattrocentista Marta Milani (Giancarlo Colombo/FIDAL)

 

File allegati:
- Le FOTO/Photos
- RISULTATI/Results



Condividi con
Seguici su: