Meucci, 10 km a Valencia e poi la Rift Valley

09 Gennaio 2020

Domenica 12 gennaio nuovo impegno in Spagna per l’azzurro, prima di un doppio periodo di allenamenti in altura a Iten, in Kenya


 

Ancora una gara su strada per Daniele Meucci, stavolta all’estero. L’azzurro è atteso al via della 10 km di Valencia, domenica 12 gennaio in Spagna, a meno di due settimane dal secondo posto alla We Run Rome sulla stessa distanza. Nella corsa di San Silvestro della capitale, il 34enne dell’Esercito ha compiuto il rientro agonistico un paio di mesi dopo aver portato a termine la maratona di Francoforte nel crono di 2h10:52, a soli sette secondi dal record personale e in linea con lo standard d’iscrizione per le Olimpiadi di Tokyo, per lasciarsi alle spalle il ritiro ai Mondiali di Doha. Il suo primato nei 10 chilometri è invece di 28:19 ottenuto a New York nel 2014, l’anno del titolo europeo sui 42,195 km vinto a Zurigo, e pareggiato lo scorso 25 maggio ad Arezzo.

Sarà un nuovo test nel cammino verso una maratona primaverile, che prevede due periodi di allenamento in quota a Iten, in Kenya: dal 20 gennaio fino a metà febbraio, poi il successivo in marzo, con la possibilità di correre due mezze maratone nell’intervallo di tempo fra i raduni. Da qualche mese l’ingegnere pisano ha iniziato una collaborazione tecnica con l’ex azzurro Luciano Di Pardo, al fianco della compagna Giada Bertucci che segue quotidianamente Meucci nella preparazione.

Tra i principali atleti nella 10K Valencia Ibercaja c’è poi l’abruzzese Daniele D’Onofrio (Fiamme Oro), terzo nella passata stagione alla rassegna tricolore di mezza maratona, con cui adesso Meucci condivide l’allenatore. La gara targata World Athletics Gold Label si preannuncia molto partecipata, come ormai tradizione nella città spagnola: circa 14.400 iscritti. Ma anche di grande spessore tecnico in un cast guidato dal keniano Rhonex Kipruto, bronzo iridato nei 10.000 su pista e terzo di sempre al mondo nei 10 km su strada con 26:46. Folta la schiera degli avversari con i keniani Benard Kimeli e Shadrack Koech, l’ugandese Stephen Kissa, quindi lo svizzero Julien Wanders, primatista europeo con 27:25, e il britannico Callum Hawkins, che ha sfiorato il podio nella maratona mondiale di Doha piazzandosi quarto. Al femminile la keniana Sheila Chepkirui riceve la sfida della connazionale Norah Jeruto e dell’israeliana Lonah Chemtai Salpeter. Partenza alle ore 9.30 di domenica con diretta video streaming a questo LINK.

l.c.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- ISCRITTI/Entries
- Il sito della manifestazione


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 MEUCCI DANIELE