Mennea Day l'Italia corre i 200 metri

05 Settembre 2014

Venerdì 12 settembre torna la manifestazione dedicata alla memoria e ai valori del campione Olimpico di Mosca 1980: da Roma a Milano, da Barletta al Mondiale di Casette di Massa

 

Si avvicina l’appuntamento con il Mennea Day, la giornata del 12 settembre dedicata a celebrare la memoria e i valori del campione Olimpico di Mosca 1980. A 35 anni dal record del mondo dei 200 metri, il 19.72 di Città del Messico (12 settembre 1979) l’Italia torna a correre il mezzo giro di pista con il patrocinio di ANG, l’Agenzia Nazionale per i Giovani. Ognuno con il suo passo, dagli sprinter azzurri appena rientrati dai Campionati Europei a chi tornerà a indossare la tuta per l’occasione, dai giovani atleti in erba ai padri e alle madri di famiglia, dai runner della domenica a chi l’atletica la pratica solo davanti alla tv. Non è necessario essere tesserati FIDAL per correre il Mennea Day, tutti possono partecipare per manifestare con la propria presenza l’adesione profonda ai valori forti che Mennea seppe legare, in modo inscindibile, al proprio nome: l’integrità e la dedizione, ma anche il rispetto di se stesso e degli avversari. Pilastri fondamentali della cultura sportiva in senso ampio, che Mennea seppe portare con sé e tradurre anche nella sua vita dopo l’atletica e che portarono alla nascita della Fondazione Pietro Mennea Onlus, organizzazione voluta dal campione azzurro ed impegnata in iniziative di solidarietà sociale cui è destinata la simbolica quota di iscrizione di due euro.

Nel ricordo del grande campione, scomparso il 21 marzo 2013, sono tante le città che hanno annunciato la propria adesione. A partire da Barletta, la città natale della Freccia del Sud, dove verrà allestita una speciale pista di 200 metri sul lungomare di Ponente che già porta il suo nome. La Puglia però sarà presente anche con il capoluogo, Bari, e con le manifestazioni di Foggia, Lecce e Grottaglie. A Roma il palcoscenico sarà quello dello Stadio dei Marmi a lui dedicato un anno fa: grandi azzurri di oggi e di ieri, insieme ai tanti ragazzi delle categorie promozionali, correranno sotto al nome di Pietro Mennea inciso nel marmo e svelato un anno fa insieme ai leggendari Tommie Smith e Alberto Juantorena accorsi per l’occasione. Nel Lazio non si correrà però solo nella capitale: Viterbo e Cassino hanno già comunicato la propria adesione.

Il Mennea Day 2014 avrà anche una sfumatura iridata: quella di Casette di Massa, dove il 14 settembre si svolgono i Campionati Mondiali di corsa in montagna. E se lo scenario della gara che assegnerà i titoli mondiali sarà quello bianco e marmoreo delle cave del Bacino di Gioia, i 200 metri per Mennea si svolgeranno nella centralissima Piazza Aranci di Massa, dove sfileranno anche tutte le squadre per la cerimonia d'apertura e dove avverrà la consegna ufficiale del blocco di marmo con cui l'artista Fabio Viale plasmerà la statua destinata allo Stadio dei Marmi di Roma. Risposta affermativa anche da Grosseto, che l’anno scorso portò in pista quasi 500 persone, Livorno e Siena. Grande fermento a Milano: la sede è quella storica dell’Arena meneghina, il programma prevede quattro ore di volate per giovani e meno giovani, tesserati e non tesserati.  La Lombardia sarà presente anche con Vigevano, Cremona e Soncino. Il Piemonte convoglierà tutti i partecipanti nel capoluogo, Torino, la stessa scelta compiuta dalla Liguria con Genova, dalla Sardegna con Cagliari mentre il Friuli Venezia Giulia si riunirà sulla pista di Casarsa delle Delizie (PN) e la Val D'Aosta a Donnas. Due le sedi venete, ovvero Vicenza e Verona che confermano le manifestazioni dello scorso anno. Il Trentino e l’Alto Adige correranno rispettivamente ad Arco e a Bolzano, mentre passando all’altro capo dello stivale saranno Alcamo, Misterbianco ed Enna le sedi siciliane. Campania presente con Caserta e Agropoli, Abruzzo con Notaresco (TE) e Roseto degli Abruzzi, Marche con Porto San Giorgio e Umbria con Bastia Umbra, Orvieto e Narni a completare il quadro italiano. Sempre con Mennea nel cuore.

VOLERE VOLARE VALORI  - Giovedì 11 settembre a Roma, presso il salone d’onore del CONI, come prologo al Mennea Day si svolgerà il convegno: “Volere Volare Valori Atletica, Ieri, Oggi, Domani” organizzato dall’Associazione Nazionale Stelle al Merito Sportivo e da FIDAL in collaborazione con CONI, Fiamme Gialle e Consorzio Stabile MILES-S.I. Al tavolo dei relatori oltre al presidente del CONI Giovanni Malagò, al presidente della FIDAL Alfio Giomi, al segretario generale del CONI Roberto Fabbricini e al direttore generale di ANG Giacomo D'Arrigo, tanti grandi campioni dell’atletica del presente e del passato come Eddy Ottoz, Sara Simeoni, Roberto Frinolli, Stefano Baldini, Nicola Vizzoni e Fabrizio Donato. Grandi protagonisti dell’atletica di ieri e di oggi che racconteranno la passione, le vittorie e soprattutto i valori con cui interpretano e che sottendono la pratica sportiva, con particolare attenzione al concetto di atletica come stile di vita sano e modello per i giovani, in un dibattito che coinvolgerà anche tecnici, dirigenti, giornalisti. 

SOCIAL NETWORK - Partecipate e raccontateci il vostro "Mennea Day" anche attraverso Facebook, Twitter e Instagram.Hashtag ufficiale: #MenneaDay 

a.c.s.

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: