Master: ancora primati a Cassino

04 Luglio 2015

Nella rassegna tricolore “over 35”, fra i record della seconda giornata, spicca quello di Giuliana Salce sui 5000 di marcia SF60


 

Gare appassionanti nei Campionati Italiani Master, in pieno svolgimento a Cassino (FR), anche nella seconda giornata con sfide combattute e altre quattro migliori prestazioni nazionali. Sui 5000 di marcia SF60 la protagonista è Giuliana Salce (Italia Marathon Club), che realizza il nuovo record di categoria con 27:56.85. Una pioniera della specialità, rientrata da poco all’agonismo dopo un lungo periodo di stop e una carriera assoluta ai massimi livelli fino al successo nei Giochi mondiali indoor del 1985 sui 3000 metri. “La dedica è per Annarita Sidoti, ho pensato a lei durante la gara - dichiara la marciatrice romana - e volevo fortemente questo primato. Sono davvero felice di essere tornata nell’ambiente, perché l’atletica è il mio sport. Ho ricominciato appena quattro mesi e mezzo fa, spinta da un’edizione casalinga degli Europei non stadia a Grosseto, dove ho vinto la 10 chilometri. E magari, nella prossima edizione della rassegna tricolore, proverò ad avvicinare il record mondiale”.

A festeggiarla anche il figlio 25enne Barnaba, che fa il pugile tra i dilettanti di prima serie.

Nuova impresa della campionessa europea Barbara Martinelli (Us San Vittore Olona 1906), capace di scendere fino a 1:01.99 sui 400 metri SF50 per abbassare di oltre un secondo il precedente limite nazionale. Cade poi un record storico nel triplo SM60: infatti Crescenzio Marchetti (Atl. Virtus Castenedolo) salta 11,49 (-1.3) per superare la misura di 11,36 firmata da Giorgio Bortolozzi ai Mondiali master di Gateshead nel 1999. Nella marcia, primato nazionale per Maria Vecchi (Atl. Lonato-Lem Italia) tra le SF75 in 40:02.86. Nessun risultato da guinness invece sui 100 metri, anche a causa del vento contrario sul rettilineo, ma non mancano le emozioni. La siciliana Maria Ruggeri (Atl. Villafranca) conferma il titolo SF45 con 12.81 (-1.8) e si aggiudica il Trofeo Bruno Sobrero, istituito da quest’anno per volontà dell’Atletica Sandro Calvesi e della FIDAL, in memoria di uno straordinario atleta oltre che maestro di vita e di stile. Un premio assegnato al miglior velocista dei 100 metri, secondo le tabelle di punteggio. C’è anche una prima volta: quella di Marco Torrieri (E-Servizi Atl. Futura Roma) in una gara master.

Lo sprinter azzurro, finalista sui 200 metri agli Europei 2002 e poi ai Mondiali indoor 2003, conquista nettamente la vittoria dei 100 SM35 in 11.02 (-1.6).

Nel lungo SM50 dimostra ancora il suo valore Gianni Becatti (Olimpia Amatori Rimini): il pisano atterra a 6,47 (-0.9), dodici centimetri in meno rispetto al suo primato ottenuto l’anno scorso agli Europei, ma con un metro abbondante di vantaggio sulla concorrenza. Due ori in rapida successione per Maria Costanza Moroni (Gs Ermenegildo Zegna/SF45): sui 400 metri in 1:00.52 e nel lungo con 5,30 (-1.9), dopo il record della giornata inaugurale sugli ostacoli. Al maschile, centra la doppietta Alfonso De Feo (Atl. Leggera Portici/SM50) con 11.66 (-2.7) nei 100 metri e 53.07 sui 400 davanti a Enrico Saraceni (Atl. Riccardi Milano) alle sue spalle in 54.21, mentre Livio Bugiardini (Sef Macerata/SM65) ripete l’affermazione della passata stagione con 59.65. Applausi per l’inossidabile 99enne Giuseppe Ottaviani (Gs Atl. Effebi Fossombrone/SM95) che partecipa a due gare: 3,45 (+0.1) nel triplo e 13,42 nel disco. Tra le donne 15.87 (-2.3) sui 100 per Umbertina Contini (Atl. Città di Padova/SF65). Nell’alto raggiungono misure vicine ai primati italiani Marco Mastrolorenzi (Romatletica Footworks/SM55) con 1,75 e l’ex tricolore assoluta Sandra Dini (Atl. Sandro Calvesi/SF55) a quota 1,32. Belle gare anche nel mezzofondo: sui 1500 SM50 finiscono in quattro nell’arco di un secondo, con la vittoria di Nicola Salomone (Atl. Leggera Portici) in 4:23.04, invece Antonella Faiola (Rcf Roma Sud/SF40) prevale al femminile con 4:48.35. Domani, allo stadio Gino Salveti di Cassino sulla pista intitolata a Pietro Mennea, il gran finale della manifestazione.

Luca Cassai

RISULTATI/Results



Condividi con
Seguici su: