Marcia azzurra orizzonte Zurigo

05 Maggio 2014

Il bilancio italiano della Coppa del Mondo di Taicang illuminato dal quinto posto con record nazionale della 20km di Eleonora Giorgi (1h27:05)

 

L'Italia della marcia è di ritorno dalla XXVI Coppa del Mondo di Taicang (Cina). La copertina della trasferta azzurra in Oriente va senz'altro al quinto posto con record italiano della 20km a 1h27:05 di Eleonora Giorgi seguita da Antonella Palmisano, nona in 1h27:51 e quinta italiana di sempre. "A Taicang - il commento del Direttore Tecnico Organizzativo Massimo Magnani che ha accompagnato la Nazionale in Cina - abbiamo visto una Giorgi super in grado di mettere a frutto tutta la grande carica agonistica che possiede e che ne fa un'ottima combattente. Non da meno la Palmisano che ha interpretato la gara con un'impressionate autorevolezza e padronanza della situazione. Su di loro potremo decisamente contare già a partire dai prossimi Europei di Zurigo". La 20km maschile ha, invece, proposto un affiancamento tra atleti più esperti e nuove leve della specialità. "Stiamo facendo un lavoro mirato sui giovani - spiega Magnani - con l'obiettivo di impostare un certo ricambio generazionale nella disciplina. Ragazzi come Stano (PB a 1h23:01, ndr) o gli ex juniores Minei e Fortunato qui si sono tutti migliorati e rappresentano il futuro. Questo in linea con l'andamento generale della squadra: su 18 atleti convocati, infatti, 10 tornano a casa con il primato personale. Tra i big bene Rubino che in una competizione così qualificata ha saputo tirare fino in fondo con lucidità. Il suo 1h20:44, considerato anche qualche malanno che lo ha rallentato a marzo, è un bel passo avanti per rivederlo presto al massimo del suo potenziale. Idem per De Luca che ha ottenuto dalla 20 le risposte che cercava per la 50km. Sulla distanza più lunga è positiva la prova di Nkouluokidi vicino ai suoi limiti senza crolli, con un generoso Caporaso che ha stretto i denti dopo alcuni problemi fisici nei mesi passati. Bravi, infine, gli under 20: a squadre sesti i ragazzi e quinte le ragazze, grazie a diverse individualità pronte a farsi valere anche ai Mondiali Juniores di Eugene in luglio". 

La neo primatista italiana della 20km Eleonora Giorgi ha ancora in testa lo strillo del suo allenatore Gianni Perricelli che al quindicesimo chilometro ha innescato un 5000 finale in 20:47. "Da quel momento - racconta la lombarda delle Fiamme Azzurre - ho capito che viaggiavo verso il record italiano e ho spinto l'acceleratore. Solo al traguardo mi sono resa conto di essere arrivata davvero a pochi secondi da una medaglia, ma dopo questa trasferta guardo più da vicino certe avversarie che prima sembravano irraggiungibili. Mi mancano ancora cinque secondi per scendere sotto l'ora e 27 minuti; sarà questo il mio prossimo obiettivo anche perchè è oltre quella soglia che ci si giocano i posti migliori nella grandi rassegne.

Dopo la gara ho ricevuto tanti messaggi compresi quelli di Elisabetta Perrone (l'ex primatista della 20km per 13 anni, ndr), Erica Alfridi e Annarita Sidoti alla quale ho voluto dedicare il mio risultato. Tutto questo mi riempie di onore, ma mi fa venire anche i brividi. Farò ancora una 20km il 31 maggio a La Coruña (Spagna) in occasione del Challenge IAAF. Sarà solo una tappa di passaggio prima di un ulteriore test in pista agli Assoluti di Rovereto (18-20 luglio) e dell'appuntamento dell'anno agli Europei di Zurigo"."Dop o l'1h27:29 di Lugano - aggiunge il suo tecnico Perricelli, argento iridato della 50km a Göteborg 1995 - sentivamo il bisogno di una legittimazione a livello internazionale che è arrivata qui in Cina. Gli ultimi 5km di Eleonora sono stati eccezionali ed è in quel tratto che si fa la differenza. Credo che abbia ancora dei margini in questa stagione e proveremo a raggiungerli agli Europei. C'è ancora del lavoro da fare a livello posturale e sul cambio di ritmo".  

Il prossimo 14 agosto in Svizzera ci sarà anche Antonella Palmisano ancora un po' incredula per un progresso personale di quasi 3 minuti e il quinto posto nelle liste italiane alltime della specialità: "Devo realizzare del tutto quello che è successo due giorni fa - spiega la pugliese delle Fiamme Gialle -. Mi sento come una che è appena atterrata su un altro pianeta. Taicang ha rappresentato un punto di svolta sotto tanti aspetti per me soprattutto perchè ho capito che posso affrontare una gara nel gruppo di testa, senza troppi timori. Dopo il passaggio in 44:34 al giro di boa la vera scommessa che io e il mio allenatore Patrizio Parcesepe abbiamo vinto è stata quella sugli ultimi 10km marciati in 43:17! All'arrivo non ci potevo credere. E' vero che al mondo non esistono certezze, ma io parto sempre dall'idea che niente è impossibile. A questo punto non mi voglio accontentare e chissà che un giorno non possa farlo anch'io il record italiano. Russe e cinesi sono forti e prima le incrociavo solo quando mi doppiavano; adesso, però, non sono più lontanissime. Il messaggio più bello io l'ho ricevuto da mia madre. E' bastato un "Nelly sei grande!" per farmi emozionare".  

LA COPPA DEL MONDO IN CIFRE - La ventiseiesima edizione del Trofeo iridato si conclude con la Russia che padroneggia, a livello individuale e per team, la 50km e la 20km femminile, mentre la Cina si deve accontentare del monopolio nella categoria Juniores. Nella 20km degli uomini spunta l'Ucraina (seconda anche nella 50km) del sorprendente Ruslan Dmytrenko, vincitore con il record nazionale (1h18:37).

Due le migliori prestazioni mondiali stagionali stabilite, entrambe a firma russa ovvero l'1h26:31 della Kirdyapkina nella 20km e le 3h39:05 di Ryzhov nella 50km. L'Italia piazza due atlete tra le prime 10 della rassegna (Giorgi e Palmisano, quinta e nona nella 20km) e coglie tre quinti posti a squadre (50km, 20km donne e 10km junior donne); sesti gli juniores e noni i ventisti.

Alessio Giovannini

XXVI Coppa del Mondo di marcia
Taicang (Cina), 3-4 maggio 2014
I podi con i risultati degli italiani

UOMINI
20KM: 1. Ruslan Dmytrenko (Ucraina) 1h18:37 NR, 2. Zelin Cai (Cina) 1h18:52, 3. Andrey Ruzavin (Russia) 1h18:59,...20. Giorgio Rubino (Italia) 1h20:44, 46. Massimo Stano 1h23:01 PB, 51. Marco De Luca 1h23:34, 69. Vito Minei 1h25:51 PB, 70. Francesco Fortunato 1h25:57 PB. TEAM: 1. Ucraina 18 punti, 2. Cina 23, 3. Giappone 35,...9. ITALIA 117.
50KM: 1. Mikhail Ryzhov (Russia) 3h39:05 WL, 2. Ivan Noskov (Russia) 3h39:38, 3. Jared Tallent (Australia) 3h42:48,...20. Jean-Jacques Nkouloukidi (Italia) 3h53:44, 27. Teodorico Caporaso 3h58:44, 38. Federico Tontodonati 4h10:49, Lorenzo Dessi DQ. TEAM: 1. Russia 7 punti, 2. Ucraina 25, 3. Cina 40...5. ITALIA.
10KM juniores: 1. Wenkui Gao (Cina) 39:40 CR, 2. Daisuke Matsunaga (Giappone) 39:45 NR, 3. Nikolay Markov (Russia) 39:55,...19. Gregorio Angelini (Italia) 43:36 PB, 20. Daniele Todisco 44:19. TEAM: 1. Cina 3 punti, 2. Spagna 13, 3. Australia 20,...5. ITALIA 29.

DONNE
20KM: 1. Anisya Kirdyapkina (Russia) 1h26:31 WL, 2. Hong Liu (Cina) 1h26:58, 3. Elmira Alembekova (Russia) 1h27:02,...5. Eleonora Giorgi (Italia) 1h27:05 NR, 9. Antonella Palmisano 1h27:51 PB, 56. Valentina Trapletti 1h35:58, 57. Federica Curiazzi 1h35:59 PB. TEAM: 1. Russia 8 punti, 2. Cina 22, 3. Portogallo 36,...5. ITALIA 70.
10KM juniores: 1. Dandan Duan (Cina) 43:05 WJL, 2. Jiayu Yang (Cina) 43:37, 3. Anežka Drahotová (Rep. Ceca) 43:40 NJR,...13. Eleonora Dominici (Italia) 47:37 PB, 16. Nicole Colombi 48:22 PB, Margherita Crosta DQ. TEAM: 1. Cina 3 punti, 2. Spagna 13, 3. Australia 20,...5. ITALIA 29.

RISULTATI/Results

IL RACCONTO DI TUTTE LE GARE

LE FOTO DEGLI AZZURRI DELLA MARCIA A TAICANG (di Giancarlo Colombo/FIDAL)

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: