Lingua 72,73 nel freddo di Samorin

17 Giugno 2017

In Slovacchia, il lanciatore azzurro si piazza sesto come la velocista Hooper nei 200 metri


 

Terzo impegno all’estero nell’arco di una settimana per il martellista Marco Lingua, in altrettante tappe del Challenge IAAF dedicato alla specialità. Oggi il lanciatore piemontese ha chiuso al sesto posto nel meeting internazionale di Samorin (Slovacchia), in un pomeriggio freddo e molto ventoso, con tre lanci di poco superiori ai 72 metri e altrettanti nulli. Per l’azzurro dell’asd Marco Lingua 4ever la misura migliore è arrivata al sesto e ultimo tentativo con 72,73 (serie completa: 72,39-N-N-72,41-N-72,73). Ancora un successo di Pawel Fajdek, ma la sua striscia di competizioni over-80 si ferma a sei: infatti l’iridato polacco si impone con 78,67.

Stesso piazzamento sui 200 metri per Gloria Hooper (Carabinieri), sesta in 23.91 con l’anemometro che in rettilineo segna +2.5, nella gara vinta dalla polacca Anna Kielbasinska con 23.25. Emblematico poi il riscontro nei successivi 200 maschili in cui il turco di origine azera Ramil Guliyev con +7.1 di vento (!) corre in 19.98. Settimo posto invece di Maria Enrica Spacca (Carabinieri) con 53.97 sui 400 che vedono una doppietta polacca: 52.43 per Iga Baumgart nei confronti della connazionale Malgorzata Holub (52.87).

Le condizioni atmosferiche influenzano pure gli 800 metri, con Yusneysi Santiusti nona in 2:06.08. Nel primo giro la mezzofondista dell’Assindustria Sport Padova rimane nel cuore del gruppo, poi corre all’esterno cercando di risalire nel rettilineo opposto all’arrivo, ma nel finale subisce il sorpasso di alcune avversarie: davanti a tutte la britannica Adelle Tracey con 2:04.25. Nell’alto ottavo Nicolas De Luca (Atl. Futura Roma) a 2,15. Fra le altre gare in programma, gli 800 metri di Nijel Amos (Botswana) in 1:45.75 e un insolito 3000 di marcia con il sudafricano Lebogang Shange a 11:14.49, in assenza dell’annunciato idolo di casa, l’olimpionico della 50 km Matej Toth. Al femminile la lunghista russa Dariya Klishina atterra a 6,75 (+5.1) e nel martello 75,45 della primatista mondiale Anita Wlodarczyk. [RISULTATI/Results]

DECATHLON - Nel meeting di prove multiple a Kladno (Rep. Ceca), dopo la prima giornata Gianluca Simionato si trova in undicesima posizione nel decathlon con 3508 punti. Il 26enne della Fanfulla Lodigiana ha aperto con 11.74 (+1.1) sui 100 metri, proseguendo con 6,41 (+1.5) nel lungo e 13,53 nel peso, quindi 1,93 nell’alto e 52.85 sui 400 metri. Al comando l’algerino Larbi Bourrada, quinto sia ai Mondiali di Pechino che ai Giochi di Rio, con uno score di 4130 mentre nell’eptathlon femminile guida la ceca Eliska Klucinova a quota 3828. [RISULTATI/Results]

l.c.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate