Le Fiamme Gialle al comando in Coppa Campioni




 
Due vittorie e un inatteso primato in classifica per le Fiamme Gialle a Lagos (Portogallo) nella prima giornata della Coppa dei campioni per Club. I finanzieri comandano la graduatoria complessiva a pari merito con i russi del Luch Mosca (56 punti per entrambe) a con solo mezzo punto di vantaggio sui padroni di casa dello Sporting. Il tutto, al termine di una serata nel corso della quale la graduatoria è stata rivista almeno un paio di volte, con la vittoria nella 4x100 assegnata prima al Luch sulle Fiamme Gialle (40.02 contro 40.03), poi agli italiani, e infine di nuovo ai russi, che hanno visto accogliere anche il loro reclamo per la squalifica del proprio atleta nei 5000 metri. Le vittorie individuali per le Fiamme Gialle sono state colte da Nicola Vizzoni nel lancio del martello (con la misura di 73,79) e Andrea Barberi nei 400 metri (46.29), in una giornata rovinata però da folate di vento spesso vicine ai 5 metri al secondo. Ed è il vento probabilmente la migliore spiegazione al 51.71 che ha aperto la stagione di Fabrizio Mori, costretto ad un non previsto esordio nei suoi 400 ostacoli dall'infortunio occorso nell'ultimo allenamento a Laurent Ottoz. Il livornese ha chiuso al terzo posto la gara preceduto dal ceco Jiri Muzik in 51.05 e dal greco Alozidis, 51.17. Sul secondo gradino del podio sono saliti Andrea Bettinelli (2,20, nonostante i problemi muscolari che ne avrebbero sconsigliato l'impiego alla vigilia), e i già menzionati staffettisti della 4x100 (Cavallaro, Anceschi, Dacastello, Kaba Fantoni). Podio per Dacastello nel lungo (terzo con 7,71, +1.9), mentre Caliandro (quarto in un 1500 da surplace in 4:03.32), Sgrazzutti (sesto nel peso con 16,94), Kaba Fantoni (10.47 nei 100 metri, malgrado un vento a +4.1) e De Nard (quinto nei 5000 metri in 14:25.53) hanno raccolto punti preziosi per la classifica. In campo femminile, a Fondiaria SAI raccoglie sorrisi soprattutto per la prestazione di Benedetta Ceccarelli, seconda nei 400 metri ostacoli in 56.95 alle spalle dell'australiana Jana Pittmann (55.69). Domani seconda e ultima giornata di gare, con le prove di Andrea Giaconi nei 110 ostacoli e soprattutto di Giuseppe Gibilisco nel salto con l'asta.
Nella foto d'archivio, Nicola Vizzoni (Omega/FIDAL)




Condividi con
Seguici su: