Kinder+Sport Cup vince il Veneto

07 Ottobre 2012

Ai Tricolore Cadetti di Jesolo, nuove MPN nell'alto (2,07 di Filippo Lari) e nella 4x100 femminile (47.99 del Veneto)

di FIDAL


 

La Kinder+Sport Cup torna in Veneto. Ai Campionati Italiani Cadetti che si sono conclusi oggi a Jesolo (VE), la formazione dei padroni di casa ha avuto la meglio (558,5 a 541,5 punti) su quella della Lombardia che si era aggiudicata le ultime due edizioni del trofeo. Terzo posto posto alla Toscana (536) che svetta nella classifica maschile (291) seguita da Lombardia (267,5) e Veneto (264,5). Al femminile, davanti a Lombardia (274) e Friuli Venezia Giulia (260), sale ancora la squadra veneta (294) che si aggiudica anche il medagliere con un totale di 16 metalli (7 ori, 5 argenti e 4 bronzi). Nell'ultima giornata della rassegna tricolore, in un clima di grande entusiasmo, sono state stabilite due nuove migliori prestazioni italiane di categoria. La prima è quella del cadetto Filippo Lari che nell'alto salta 2,07 alla seconda prova, per togliere dall’albo d’oro dei primati di categoria il 2,06 di Andrew Howe (Rieti, 17 settembre 2000). Il livornese, allenato dal’ex saltatore Vittoriano Drovandi, è un prodotto dell’Atletica Livorno, avendo iniziato a frequentare il Campo Scuola già a cinque anni: aveva un personale di 2,03 e per la quarta volta in stagione provava a superare il vecchio limite detenuto da Howe. Il secondo limite nazionale riscritto è quello della 4x100 femminile. Le venete Annamaria Scarpis, Anna Schena, Rebecca Borga e Beatrice Fiorese "bruciano" la pista dello stadio "Armando Picchi" in 47.99, battendo così il precedente 48.03 realizzato sempre da una formazione di loro corregionali ai Tricolore di Cles 2010. La tre giorni di Jesolo, contando anche quello della pugliese Noemi Stella nei 3000 di marcia (13:16.67) e del mezzofondista toscano Yohannes Chiappinelli nei 2000 (5:29.15), si chiude, quindi, con quattro nuovi primati nazionali under 16.

LE GARE DELLA TERZA GIORNATA

CADETTI

1000m CM (finale): Un altro tassello per la prestazione complessiva della Toscana, formazione che nella Kinder+Sport Cup sta cercando di rovinare la festa a Veneto e Lombardia: la vittoria di Lorenzo Casini è frutto di una progressione irresistibile dopo che il ritmo si era intensificato in prossimità del passaggio agli 800 metri (2’06”59, primo giro in 64”68). Solo il lombardo Simone Soncina cerca di resistere al bel finale del ragazzo della Firenze Marathon allenato da Veronica Colzi (che si cimenta ancora come laterale difensivo nelle giovanili del Pontassieve Calcio) e poi strappa coi denti il secondo posto rischiando di farsi rimontare sul rettilineo.

Lungo CM (pentathlon): Tentativo di recupero da parte di Nicola Cesca, il miglior lunghista tra i pentatleti in pedana: 6.26 (-0.8) non è a livello del PB del marchigiano, ma basta nell’occasione per rosicchiare punti al leader provvisorio Andrea Triches (5.89, totale 3219) e mantenere il secondo posto con 3079 su Riccardo Del Torre (6.18, totale 3036)-

Alto CM (finale): La gara che illumina tutta la rassegna giovanile 2012: cade finalmente uno dei primati giovanili detenuti da Andrew Howe (2.06 in un tetrathlon a Rieti, il 17 settembre 2000). Ci riesce un ragazzo livornese, Filippo Lari, allenato da un grande esponente della scuola cittadina, Vittoriano Drovandi: “Pippo”, un bel prospetto di 1.93 che ha iniziato a frequentare il Campo Scuola ad appena 5 anni, parte dal PB di 2.03 e poi sale a 2.04 (alla prima) e 2.07 del record (alla seconda), impresa che affrontava per la quarta volta in questa sua splendida stagione. Poi tenta di eguagliare il personale del suo tecnico Drovandi, a quota 2.10: discreti i primi due assalti. La progressione di Jesolo: 1.81/1 1.87/1 1.93/1 1.97/1 2.01/1 2.04/1 2.07/2 2.10/xxx, una misura fa raggiungere a "Pippo" Lari anche i vertici mondiali stagionali per atlreti di 15 anni (superando i 2.05 dell'australiano James e dell'ucraino Barannikov). 

1000m CM (pentathlon): Andrea Triches si prende tutto, titolo e nuovo personale non lontano dalla MPN di Simone Fassina: 3905 è in ogni caso la seconda prestazione italiana di sempre.  

4x100m CM (finale): Vittoria netta del quartetto lombardo. Danny Legramandi, Andrea Federici, Stefano Arrè e Gabriele Segale fanno sfrecciare il testimone al traguardo in 43"57: Federici (già tricolore nel lungo) e Segale (300hs) sono al secondo titolo in una sola edizione.

CADETTE

1000m CF (finale): Chiusa l’era di Eleonora Vandi, è la volta di Chiara Ferdani: toscana di estrazione, visto che abita a Filattiera, in provincia di Massa Carrara, ed è attiva a Pontremoli con il tecnico Roberto Di Stani, già mezzofondista di buon livello soprattutto nelle categorie giovanili. Ma qui la neo-campionessa, che l’anno scorso era stata seconda proprio dietro la marchigiana Vandi, ha rappresentato la Liguria, visto che veste i colori della Spectec Atletica Carispe con la quale ha stabilito anche la MPN della staffetta 3x1000 metri quest’anno. Passaggi ga 1’14”73 e 2’26”11 per spezzare le velleità della veneta Elena Bellò, ma Chiara resta lontano dal personale, fissato a 2’54”84 in stagione.

Giavellotto CF (finale): La reggiana Sara Corradin è l’unica campionessa tricolore uscente del 2011 a non confermarsi a Jesolo: ma il merito è tutto della vicentina Ilaria Casarotto, capace di migliorarsi di oltre sei metri per fissare il personale di 51.42 al secondo posto nella lista cadette di sempre, a due spanne dalla cremonese Chiara Molardi. La nuova maglia tricolore è allenata da Sergio Cestonaro, tecnico e papà della primatista allieve del triplo Ottavia: già in possesso di una bella struttura (1.77 x 70kg), gioca a basket nella formazione juniores della Famila Schio e ha rischiato la selezione nella nazionale giovanile del basket. Meglio per la nostra atletica non esserci riuscita.

4x100m CF (finale): La nuova MPN a 47”99 premia il quartetto del Veneto, nel quale Anna Schena e Beatrice Fiorese – già campionesse nei 300 metri e nel lungo – conquistano il loro secoondo titolo tricolore. Cade una bella barriera, perchè una media da meno 12"00 per frazione, a questa età, è sempre un dato che conta.

I PODI DELLA TERZA GIORNATA

CADETTI - 1000m: 1.Lorenzo Casini (tos) 2’36”60, 2.Simone Soncina (lom) 2’36”86, 3.Federico Mengozzi (emr) 2’36”94; Alto: 1.Filippo Lari (tos) 2.07 (MPN prec. 2.06 Andrea Howe Rieti 17-9-2000), 2.Marco Mangini (emr) 1.87, 3.Alessandro Belleli (emr) 1.87; Pentathlon: 1.Andrea Triches (ven) 3905, 2.Nicola Cesca (mar) 3657, 3.Riccardo Del Torre (fvg) 3656; 4x100m: 1.Lombardia (Legramandi-Federici-Arrè-Segale) 43"57, 2.Toscana 44"42, 3.Veneto 44"78

CADETTE - 1000m: 1.Chiara Ferdani (lig) 2’56”55, 2.Elena Bellò (ven) 2’58”43, 3.Federica Zenoni (lom) 2’58”52; Giavellotto: 1.Ilaria Casarotto (ven) 51.42, 2.Sara Corradin (emr) 48.87, 3.Luisa Simigaglia (ven) 42.73; 4x100m: 1.Veneto (Scarpis, Schena, Borga, Fiorese) 47”99 MPN prec. 48”03 Veneto Cles 2010, 2.Toscana 48”27, 3.Lombardia 48”60

DIRETTA STREAMING - La manifestazione, come già accaduto in occasione dei recentissimi Campionati Italiani Allievi di Firenze, sarà integralmente trasmessa in streaming, all'indirizzo www.fidal-live.tv

SEGUICI anche su TWITTER (@atleticaitalia) e FACEBOOK (www.facebook.com/fidal.it)

LISTE ITALIANE ALL-TIME: CADETTI - CADETTE

cadetti jesolo 2012

 Jesolo: la rappresentativa cadetti del Veneto, vincitrice della Kinder+Sport Cup 2012 (foto Organizzatori)

File allegati:
- RISULTATI/Results
- Le FOTO/Photos


Condividi con
Seguici su: