Giochi Militari, finali per Di Gregorio e La Manti




 
La delegazione azzurra ai Giochi Mondiali Militari, in corso di svolgimento a Rio de Janeiro, festeggia la medaglia di bronzo di Leonardo Capotosti (Fiamme Gialle) nei 400 ostacoli, terzo al traguardo con il tempo di 50.86: l'oro è andato al brasiliano Fernandes, in 50.50, nel contesto di un arrivo molto serrato, con quattro atleti finiti in meno di mezzo secondo. Bene nel giavellotto Leonardo Gottardo (Aeronautica), finito al quinto posto con un lancio di 72,18 (oro al finlandese Mannio, 82,48).  Nell'alto uomini Nicola Ciotti (Carabinieri) non ha avuto fortuna, terminando la gara al quinto posto con la misura di 2,20, la stessa del bronzo, l'ucraino Demianyuk metri mentre Andrea Bettinelli (Fiamme Gialle) ha chiuso al nono posto, con 2,14.  

Oggi, nella serata italiana, Emanuele Di Gregorio (Aeronautica) disputerà la finale nei 100 metri (ieri 10.45 in batteria, vento +0.4 m/s; miglior tempo di ammissione, il 10.29 del marocchino Aziz, spinto da un vento di +1.6). Finale odierna anche per Simona La Mantia (Fiamme Gialle) nel salto triplo, attesa da un confronto con un paio di avversarie di caratura internazionale (l'ucraina Tsykotskha, 14,45 quest'anno, in particolare). Passaggio del turno, ieri, per Andrea Barberi (Fiamme Gialle), che è approdato alle semifinali dei 400 metri (in programma oggi, con eventuale finale nella notte italiana), giungendo terzo nella sua batteria in un comodo 48.13. Ammissione alla finale del lungo (domani) anche per Stefano Dacastello (Fiamme Gialle), dopo il 7,41 delle qualificazioni.

Nella foto, lo spinter Emanuele Di Gregorio (Giancarlo Colombo/FIDAL)

File allegati:
- Risultati / Results


Condividi con
Seguici su: