Göteborg, primi salti per la Di Martino




 

La campionessa europea indoor dell'alto, Antonietta Di Martino, si è cimentata oggi pomeriggio in un primo test-gara a Göteborg (Svezia), chiuso a quota 1,90. La primatista italiana assoluta era reduce da un problema fisico al piede di stacco che, il 26 maggio, l'aveva costretta a saltare il preannunciato esordio al Compeed Golden Gala di Roma. "Purtroppo sento ancora male - il commento dell'azzurra a fine manifestazione - ed ho praticamente saltato da ferma, molto condizionata dal fastidio all'alluce fin dall'inizio". Oggi nel meeting svedese la saltatrice delle Fiamme Gialle aveva fatto un comodo ingresso in gara ad 1,80, superando in progressione, sempre alla prima prova, 1,84 e 1,87. Un leggera incertezza solo ad 1,90, quota per la quale ha impiegato un tentativo in più. La sua gara si è, quindi, chiusa con tre assalti senza fortuna ad 1,92 come la spagnola Ruth Beitia, vincitrice grazie ad un 1,90 senza errori. Al terzo posto la svedese Ebba Jungmark, 1,87.  [RISULTATI/Results]

Dalla Svezia agli Stati Uniti dove oggi la maratoneta Anna Incerti (Fiamme Azzurre) si è piazzata undicesima alla NYRR New York Mini 10K. Partita da Central Park, l'azzurra, bronzo europeo a Barcellona, ha coperto la distanza nel tempo di 33:25. Ad aggiudicarsi la gara - quest'anno dedicata alla memoria della maratoneta Grete Waitz - è stata ancora una volta la keniana, iridata dei 10.000, Linet Masai, senza rivali in 31:40. Dietro di lei due etiopi, Aheza Kiros (32:09) e Belainesh Gebre (32:10). [RISULTATI/Results]

Stasera al Watford BMC Grand Prix, l'under 23 Mario Scapini (CUS Pro Patria Milano) ha corso gli 800 del meeting britannico in 1:47.53 (SB), piazzandosi secondo in una veloce seconda serie. Venerdì 10 giugno, nel corso di una manifestazione interprovinciale a Misterbianco, alle porte di Catania, progressi stagionali per gli sprinter siciliani. Sui 100 metri Rosario La Mastra (Carabinieri) ha fermato il cronometro a 10.37 (+0.3) davanti al 10.59 di Francesco Scuderi (Fiamme Azzurre) che poi in finale si è migliorato a 10.49 (+1.0) ed è andato a correre i 200 in 21.42 (+0.9). Più veloce di lui sul mezzo giro di pista è, però, stato Alessandro Cavallaro (Sport Club Catania) con 21.23, mentre al femminile Tiziana Grasso (CUS Parma) ha fatto 24.01 (+0.9), dopo aver centrato il nuovo primato personale sui 100, 11.72 (+0.2) in batteria, seguito da un 11.78 (+0.5) in finale. [RISULTATI/Results]  

Tutto pronto, intanto, per l’8° Meeting Internazionale di Primavera che si svolgerà domani (domenica 12 giugno) a Mondovì (CN). Gara copertina dell'evento saranno i 10.000 metri di marcia con gli azzurri Elisa Rigaudo e Giorgio Rubino. I due finanzieri dovranno misurarsi con una forte pattuglia di atleti cinesi guidata da Wang Hao e Liu Wong, rispettivamente argento e bronzo ai Mondiali di Berlino 2009, affiancati dal capolista mondiale stagionale della 20km, Wang Zheng e, tra le donne, dal bronzo iridato Liu Hong. Nel disco nuovo round tra Giovanni Faloci (Fiamme Gialle) e Hannes Kirchler (Carabinieri) dopo l'esaltante 63,89 a 63,58 del loro recente scontro di Tarquinia. Nel lungo sfida annunciata tra la svizzera Irene Pusterla e la junior ucraina Dariya Derkach (Audacia Record Atletica). Nell'analogo concorso maschile è atteso in pedana il giamaicano James Beckford, argento olimpico nel 1996 e mondiale nel 1995 e nel 2003, opposto ad Alessio Guarini (Fiamme Oro), 7,61 quest’anno, e Federico Chiusano (Atl. Riccardi), con un primato stagionale di 7,54. Sul giro di pista si incontrano Jacopo Marin (Carabinieri), Marco Moraglio (Aeronautica) e Isalbet Juarez (Fiamme Oro). Sui blocchi di partenza dei 100 metri sarà, quindi, la volta della primatista d'Italia Manuela Levorato (Aeronautica) con la compagna di squadra Maria Aurora Salvagno e, al maschile, Jacques Riparelli (Aeronautica). Sulla doppia distanza confrontro under 23 tra Davide Manenti (Aeronautica) e Diego Marani (Fiamme Gialle) con Micol Cattaneo (Carabinieri) al via dei 100hs, dopo lo stagionale (13.35/-0.1) corso l'8 giugno a Bellinzona (Svizzera). [ISCRITTI/Entries]

Nella foto, Antonietta Di Martino (Giancarlo Colombo/FIDAL)

 




Condividi con
Seguici su: