Finale Argento: a Imola per la promozione

13 Giugno 2019

Nella seconda serie nazionale dei Societari Assoluti, con 24 squadre, al via il marciatore Stano e il mezzofondista Osama Zoghlami. Tra le donne in pista le sorelle Vandi e Fontana.


 

di Luca Cassai

Azzurri in gara a Imola (Bologna) nella Finale Argento dei Campionati Italiani di Società Assoluti, sabato 15 e domenica 16 giugno. Al via 24 squadre, 12 maschili e altrettante femminili, per animare le sfide del secondo raggruppamento tricolore per club. Tra i più attesi, diversi atleti che hanno indossato la maglia della Nazionale e proveranno a spingere le proprie formazioni nella massima serie. In azione nella marcia, per i 5000 su pista, il neoprimatista italiano della 20 chilometri Massimo Stano (Atl. Aden Exprivia Molfetta/Fiamme Oro), sceso a 1h17:45 sabato a La Coruna. Tra i protagonisti annunciati Osama Zoghlami (Cus Palermo/Aeronautica) che al Golden Gala sui 3000 siepi ha realizzato il miglior crono di un azzurro negli ultimi vent’anni con 8:20.88 e ha in programma anche i 5000 metri. Doppio impegno su 800 e 1500 del mezzofondista Enrico Riccobon (Atl. Brugnera Friulintagli), appena convocato per i Giochi Europei di Minsk. Al femminile rientra l’ostacolista Marzia Caravelli (Cus Cagliari/Aeronautica) dopo la maternità, per il momento solo nei 100hs e con l’obiettivo di portare punti alla sua squadra. A una settimana dal netto progresso negli 800 metri (2:00.88 a Rehlingen) di nuovo in gara Eleonora Vandi (Atl. Avis Macerata), mentre la sorella Elisabetta Vandi (Fiamme Oro/Atl. Avis Macerata) scatterà dai blocchi su 100 e 200 insieme all’altra junior Vittoria Fontana (N. Atl. Fanfulla Lodigiana), che nella rassegna under 20 di Rieti ha sfiorato il record italiano di categoria sul rettilineo dello sprint con 11.44, e alla quattrocentista azzurra Chiara Bazzoni (Toscana Atl. Empoli Nissan/Esercito). Nel giavellotto, allo stadio Romeo Galli, da seguire Zahra Bani (Cus Cagliari/Fiamme Azzurre) e sui 5000 di marcia la cinquantista Mariavittoria Becchetti (Cus Cagliari). Dopo la fase regionale, i migliori punteggi sono quelli dell’Assindustria Sport Padova tra gli uomini (15.428) e della Pro Sesto Atletica tra le donne (15.431). Nel weekend si ricomincia da zero e saranno promosse nella Finale Oro 2020, previo punteggio di conferma, le prime quattro squadre maschili e femminili.

ISCRITTI/Entries - ORARIO/Timetable - CdS Assoluti 2019 - La composizione delle finali nazionali

UOMINI - Da pochi giorni Massimo Stano è il nuovo recordman nazionale sui 20 chilometri di marcia, grazie al formidabile crono di 1h17:45 ottenuto a La Coruna nello scorso weekend, con più di tre minuti di progresso personale. Stavolta la distanza è più breve, quella dei 5000 in pista, e il 27enne pugliese delle Fiamme Oro tornerà a vestire la casacca del suo club civile di provenienza, l’Aden Exprivia Molfetta, per cercare il bottino pieno di punti. Nel mezzofondo toccherà a un altro atleta salito alla ribalta di recente: Osama Zoghlami, arrivato allo standard per i Mondiali di Doha sui 3000 siepi con 8:20.88 al Golden Gala di Roma. Era dal 1999 che un italiano non correva così veloce in questa specialità. Non sarà comunque l’unico impegno del weekend per il siciliano dell’Aeronautica, cresciuto nel Cus Palermo, atteso poi nei 5000 metri come Abdoullah Bamoussa (Atl. Brugnera Friulintagli). Tra le siepi al via anche Giovanni Gatto (Us Quercia Trentingrana), sesto ai Mondiali U20 nella scorsa stagione. Sui 400 ostacoli ritorna Lorenzo Vergani (Cus Pro Patria Milano), semifinalista europeo, in ripresa da qualche fastidio fisico. Il tricolore dei 1500 indoor Enrico Riccobon (Atl.

Brugnera Friulintagli) si prepara al debutto in maglia azzurra assoluta, nei prossimi Giochi Europei, con una gara in cui dovrà respingere l’assalto di Soufiane El Kabbouri (Cus Torino) e del campione promesse in sala Abdelhakim Elliasmine (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter), ma sarà al via anche sugli 800 metri. Passando ai salti, nel triplo è iscritto fuori classifica l’argento continentale under 20 Andrea Dallavalle (Fiamme Gialle) che potrebbe quindi compiere il debutto stagionale nella sua specialità preferita, in una prova in cui sono attesi anche Jan Luxa (Atl. Virtus Cr Lucca) e il campione juniores Simone Fedel (Us Quercia Trentingrana). Nei lanci ancora due gare, peso e disco, per il 18enne Carmelo Musci (Atl. Aden Exprivia Molfetta) che ha fatto doppietta tricolore nella manifestazione giovanile di Rieti e qui sarà alle prese con gli attrezzi assoluti. Il giavellottista campano Roberto Orlando (Atl. Virtus Cr Lucca), autore di una spallata da 76,35 a Savona, avrà tra gli avversari l’allievo Michele Fina (Atl. Brugnera Friulintagli). Le gare più rapide vedranno quindi tra i protagonisti nei 400 metri Francesco Cappellin (Assindustria Sport Padova/Aeronautica), che ha fatto parte della squadra azzurra agli Europei di Berlino, mentre su 100 e 200 la testa di serie è Diego Pettorossi (Sef Virtus Emilsider Bologna), secondo nei 200 promesse di Rieti.

DONNE - Si fanno in due le sorelle Vandi, in maglia Atletica Avis Macerata. Per Eleonora il menù prevede 400 e 800, dopo l’exploit di domenica a Rehlingen sul doppio giro di pista, ottava azzurra alltime con 2:00.88 e due secondi di miglioramento in un colpo solo. La junior Elisabetta Vandi (Fiamme Oro), primatista italiana under 20 dei 400, si ripresenta invece nei 200 in cui ha raccolto il secondo posto tricolore e anche per un’incursione sulla gara più breve. Ma il rettilineo attende soprattutto Vittoria Fontana (N. Atl. Fanfulla Lodigiana), che ha impressionato a Rieti mancando di un soffio il record italiano juniores dei 100 con 11.44, ad appena due centesimi dal primato. Anche per Chiara Bazzoni (Toscana Atl. Empoli Nissan/Esercito), colonna della 4x400 azzurra quest’anno di bronzo agli Europei indoor, ci sarà l’impegno su 100 e 200, oltre che per la tricolore promesse dei 200 metri Sofia Bonicalza (Pro Sesto Atletica). Nel mezzofondo Martina Merlo (Cus Torino/Aeronautica) è attesa invece su 1500 e 5000 metri. A quasi due anni dall’ultima gara, disputata nel 2017 a fine settembre e proprio sui 100hs dei Societari, torna Marzia Caravelli (Aeronautica) che nel frattempo è diventata mamma. L’ambizione per ora è soltanto quella di fare un risultato utile per il Cus Cagliari. Nel triplo spicca la presenza della campionessa indoor Francesca Lanciano (Alteratletica Locorotondo). Interessanti le gare dei lanci con l’intramontabile Zahra Bani (Cus Cagliari/Fiamme Azzurre), capolista stagionale dopo il 59,01 di Savona, e nel peso c’è la calabrese Monia Cantarella (Atl. Arcs Cus Perugia) cresciuta quest’anno a 16,08. Un decimo della distanza che affronterà ai Mondiali di Doha per la marciatrice azzurra della 50 km Mariavittoria Becchetti (Cus Cagliari), al via nei 5000 metri.

Le pagine delle manifestazioni
Finale Oro: Firenze
Finale Argento: Imola (BO)
Finale Bronzo: Orvieto (TR)
Finale B: La Spezia

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it


Massimo Stano (foto Colombo/FIDAL)


Condividi con
Seguici su: