Europeo per Nazioni, aprono Grenot e Fassinotti

19 Giugno 2015

Domani a Cheboksary via alle gare dell'European Team Championships. Oggi, nelle serie extra dei 100, Giovanni Galbieri firma il primato personale correndo in 10.36


 

Tutto pronto a Cheboksary (Russia), dove domani prenderà il via la finale Super League della sesta edizione del Campionato Europeo per Nazioni, la manifestazione che ha raccolto l’eredità della Coppa Europa Bruno Zauli. Le migliori dodici formazioni del vecchio continente si contendono il trofeo, mettendo in campo molti dei propri numeri uno (formula: un atleta-gara, classifica composta sulle 40 gare del programma, 20 uomini e 20 donne). L’Italia si presenta con una selezione che comprende tutti i migliori, anche se condizionata, nel suo equilibrio complessivo, da alcune assenze chiave per infortunio. Domani andranno in gara, tra gli altri, la campionessa d’Europa dei 400 metri, Libania Grenot, e il primatista italiano dell’alto, Marco Fassinotti, attesi a prove da protagonisti; da seguire anche Simona La Mantia nel salto triplo, Marco Lingua nel lancio del martello e le staffette 4x100m. Domani, sarà la volta di Fabrizio Donato nel triplo e di Alessia Trost nell’alto, Chiara Rosa nel getto del peso, Silvia Salis nel martello. I russi cercano di riprendersi il titolo dopo la vittoria casalinga della Germania nell’edizione 2014, disputata a Braunschweig. Prima di allora, striscia russa di tre successi, preceduta da una vittoria della Germania nell’edizione inaugurale (in defintiiva, solo due Nazioni sono state finora in grado di aggiudcarsi il Trofeo). Da evitare gli ultimi tre posti in classifica, che vogliono dire retrocessione nella First League (oltre alla Super League, la struttura prevede i gruppi di First, Second, e Third League, che coinvolgono dunque l'intero complesso dei Paesi associati all'EAA). Curiosità: il weekend di Third League, è stato inserito nel programma dei Giochi europei, attualmente in corso di svolgimento a Baku.

START LISTS E RISULTATI LIVE

Fassinotti: "Crescere vuol dire stabilizzarsi su certe misure"
Dopo il 2,33 ottenuto nella tappa della Diamond League di Oslo, misura che lo ha collocato al secondo posto nella gara (davanti a tanti "duequarantisti") il piemontese ha visto crescere in misura esponenziale le proprie quotazioni. "Ma io guardo soprattutto a me stesso - le parole dell'azzurro - ai progressi che riesco a compiere gara dopo gara, misura dopo misura. Il mio obiettivo è stabilizzarmi attorno a quelle altezze, avere una costanza di rendimento tra 2,32 e 2,34, cercando poi di ottenere un picco prestativo in occasione della grande manifestazione. E' questo che secondo me dà la grandezza di un saltatore, più che l'essere riuscito a ottenere il grande risultato in una sola occasione". Domani affronterà il russo Tsyplakov, nel contesto di una gara comunque abbastanza alla portata. "Sono cosciente del mio valore, ma so anche che in nessuna gara è consentito distrarsi. L'Europeo per Nazioni è comunque uno stimolo diverso, gareggiare con la maglia azzurra non è come saltare in Diamond League, sono curioso di vedere come reagirò alle sollceitazioni nervose che un confronto del genere riesce a darti". Dopo Cheboksary, Fassinotti sarà ancora in Diamond League: il 4 luglio, salterà a Parigi, nella tappa francese del circuito. Poi Stoccolma, Londra, gli Assoluti di Torino, prima di fare rotta sul Mondiale. "Dove spero di riuscire ad esprimermi al meglio, toccando quel picco di rendimento che rappresenterebbe della stagione".

Serie extra dei 100m: Galbieri al personale: 10.36
Nel pomeriggio di oggi, azzurri impegnati nelle serie extra dei 100 metri, utilizzate dall’organizzazione, come d’abitudine, come test per i sistemi di cronometraggio. Ilenia Draisci vince la sua serie in 11.76 (+1.1, terza nel computo generale), mentre tra gli uomini brilla Giovanni Galbieri, che firma il personale in 10.36 (+0.3, terzo nella serie e nella classifica finale); alle sue spalle Fabio Cerutti, che chiude in 10.46. Spiacevole l’episodio che vede protagonista Delmas Obou: l’azzurro, regolarmente iscritto (e confermato in mattinata, come da regolamento), viene escluso dalla competizione a riscaldamento in corso. L’organizzazione giustifica la decisione con la necessità di limitare a due atleti per nazione la partecipazione, suscitando l’ovvia protesta degli azzurri e dei francesi, coinvolti nella questione. Rispetto al programma, viene meno anche la partecipazione di Gloria Hooper, che dopo il riscaldamento, pur non lamentando nessun problema fisico, sceglie di non correre.

TV - sabato 20 giugno: RaiSport 1, 13:50-15:30; RaiSport 2, 15:30-18:20, Eurosport HD, 14:00-18:30
domenica 21 giugno: RaiSport 1, 13:50-17:00, RaiSport 2, 17:00-18:20, Eurosport HD 14:30-18:30

Programma orario e italiani in gara

Sabato 20 giugno
14:00 Asta D              Malavisi
14:05 100m D            Paoletta
14:10 Disco D            Aniballi
14:15 Peso M            Secci
14:20 100m M            Ferraro           
14:30 Triplo D            La Mantia
14:35 800m D            Baldessari
14:50 400m D            Grenot
15:10 5000m M          Chatbi
15:33 400m M            Manenti
15:35 Martello M       Lingua
15:50 3000m D          Magnani
16:00 Alto M             Fassinotti       
16:15 400m hs D        Pedroso
16:35 400m hs M       Capotosti
16:40 Lungo M          Catania
16:55 Giavellotto D   Jemai
17:00 1500m M          Bussotti Neves
17:15 3000m St D      Roffino
17:52 4 x 100m  D     Italia
18:10 4 x 100m  M     Italia
 
Domenica 21 giugno
14:00 Disco M           Kirchler
14:02 3000m M          La Rosa
14:05 Asta M             Stecchi
14:10 Peso D              Rosa
14:25 100m hs D        Carmassi
14:40 Triplo M           Donato
14:51 110m hs M       Fofana
15:15 800m M            Benedetti
15:25 Martello D        Salis
15:27 1500m D          Magnani
15:45 200m D            Riva
15:55 Alto D              Trost
16:00 200m M            Demonte
16:25 Lungo D           Vicenzino
16:27 5000m D          Weissteiner
16:45 Giavellotto M   Bonvecchio
16:55 3000m St M     Floriani
17:15 4 x 400m  D     Italia
17:45 4 x 400m  M     Italia
 
EUROPEO PER NAZIONI GRANDI FIRME: http://www.fidal.it/content/Cheboksary-grandi-firme/54633

FABRIZIO DONATO CAPITANO DI COPPA: http://www.fidal.it/content/Fabrizio-Donato-capitano-di-Coppa/54644



Condividi con
Seguici su: