Europei cross: nel 2001 podio per Scaini




 
La nostra storia dei Campionati Europei di corsa campestre passa oggi per Thun, località svizzera ai piedi del Monte Egger che ospitò la rassegna continentale nel 2001, con una temperatura fredda e umida e su un percorso piuttosto breve con due salitelle insidiose. La rassegna elvetica regala all’Italia la sua prima medaglia individuale: merito di Stefano Scaini, che conquista un insperato bronzo nella prova juniores, corsa con ottimo acume tattico e con un disperato sprint che gli consente di salire sul podio a parità di tempo con il rumeno Bogdan. La vittoria è dell’ucraino Matviychuk, grande talento che l’anno precedente era stato solamente 86. ma che viene dalla vittoria nei 10000 ai Campionati Europei Juniores di Grosseto. La squadra finisce al quarto posto, a 11 punti dalla Francia, e il quarto posto è un po’ una costante per la rappresentativa italiana: quarto è anche un incredibile Gabriele De Nard, protagonista assoluto della prova seniores vinta da un altro ucraino, Sergiy Lebid, che non ha neanche bisogno di sfruttare le sue doti in volata: dopo aver lasciato sfogare l’olandese Kamiel Maase per oltre metà gara, lo supera per vincere in maniera solitaria, a tre anni dal suo primo successo continentale. Ma dicevamo di De Nard, sempre protagonista della gara e battuto solamente nelle fasi conclusive dall’iberico Antonio Jimenez, che rispetto al portacolori delle Fiamme Gialle ha uno sprint decisamente fulminante. In una giornata contraddistinta dalla debacle di Paulo Guerra, il pluricampione europeo solamente decimo, bene se la cavano anche Pusterla e Battocletti, ma i loro piazzamenti (13. e 17. rispettivamente) non bastano per dare il podio all’Italia, beffata dal Portogallo per due soli punti. Nella prova femminile si assiste all’unica vera volata della rassegna continentale elvetica. A trionfare è la francese di nascita marocchina Yamna Belkacem, specialista della corsa campestre tanto da essere salita sul podio ai Mondiali 1999 nel cross corto. La transalpina precede allo sprint la russa Romanova, mentre il terzo posto è della polacca Bak, primatista europea dei 3000 siepi., che impedisce così alla serba Jevtic di fare pokerissimo di presenze consecutive sul gradino più basso del podio. Qui le azzurre sono un po’ nascoste, la prima è la specialista di cors ain montagna Rosita Rota Gelpi che finisce 22.. nella prova juniores successo per la turca di nascita etiope Elvan Abeylegesse, già sul podio l’anno precedente ma con il nome Can, poi cambiato all’anagrafe. Per la colored turca è il terzo titolo europeo juniores nello stesso anno: a Grosseto aveva vinto 3000 e 5000 metri. g.g. Nella foto: l’arrivo vittorioso in volata della Belkacem (foto organizzatori) RISULTATI Uomini Seniores: 1. Sergiy Lebid (Ukr) 27:52; 2. Kamiel Maase (Ned) 28:05; 3. Antonio Jimenez (Esp) 28:10; 4. Gabriele De Nard (Ita) 28:11; 5. Christian Belz (Sui) 28:11. Gli altri italiani: 13. Umberto Pusterla 28:20; 17. Giuliano Battocletti 28:25; 40. Luciano Di Pardo 29:05; 51. Marco Bartoletti 29:28; rit. Maurizio Leone. Classifica a squadre: 1. Spagna, punti 40; 2. Francia 50; 3. Portogallo 72; 4. Italia 74; 5. Gran Bretagna 92. Juniores: 1. Vasyl Matviychuk (Ukr) 19:29; 2. Mohamed Farah (Gbr) 19:38; 3. Stefano Scaini (Ita) 19:39; 4. Mircea Bogdan (Rom) 19:39; 5. Cosmin Suteu (Rom) 19:43. Gli altri italiani: 19. Luca Massimino 20:01; 27. Cosimo Caliandro 20:08; 30. Luigi La Bella 20:11; 46. Paolo Zanatta 20:27. Classifica a squadre: 1. Gran Bretagna, punti 54; 2. Portogallo 67; 3. Francia 68; 4. Italia 79; 5. Spagna 98. Donne Seniores: 1. Yamna Belkacem (Fra) 15:48; 2. Olga Romanova (Rus) 15:49; 3. Justyna Bak (Pol) 15:51; 4. Olivera Jevtic (Yug) 15:54; 5. Liz Yelling (Gbr) 15:55. Le italiane: 22. Rosita Rota Gelpi 16:18; 27. Nives Curti 16:21; 47. Sabrina Varrone 16:43; 49. Silvia Sommaggio 16:46; 55. Vincenza Sicari 16:50; 68. Michela Zanatta 17:14. Classifica a squadre: 1. Portogallo, punti 41; 2. Gran Bretagna 49; 3. Francia 66; 4. Russia 71; 5. Irlanda 116… 9. Italia 145. Juniores: 1. Elvan Abeylegesse (Tur) 10:35; 2. Tatiana Tchoulakh (Rus) 10:53; 3. Snezana Kostic (Yug) 10:54; 4. Inga Abitova (Rus) 11:02; 5. Charlotte Dale (Gbr) 11:07. Le italiane: 25. Agnes Tschurtschenthaler 11:32; 44. Valeria Marinoni 11:48; 48. Eleonora Riga 11:49; 58. Francesca Smiderle 11:59; 78. Francesca De Sanctis 12:42. Classifica a squadre: 1. Russia, punti 35; 2. Gran Bretagna 54; 3. Turchia 79; 4. Finlandia 96; 5. Francia 115… 13. Italia 175. File allegati:
- IL SITO DEGLI EUROPEI DI CROSS 2006



Condividi con
Seguici su: