Europei Under 23: OK Vistalli e Milani




 

La sessione del pomeriggio si apre sotto una leggera pioggia, con gli addetti al campo intenti ad asciugare le pedane dell'asta dove si andranno a disputare le qualificazioni dei due gruppi femminili. Temperatura costante intorno ai 21°, ma si fa sentire l'umidità oltre l'80%. Tra acquazzoni e sprazzi di sole, l'Italia sorride per le prove dei quattrocentisti Marco Vistalli (46.55) e Marta Milani (52.72). Entrambi se ne vanno in finale con il nuovo PB e, per il bergamasco, anche la nuova migliore prestazione italiana stagionale. Bene e in finale anche Elena Scarpellini che sbriga agevolmente la pratica qualificazione superando 4,10. Niente azzurro, invece, nella finale del triplo femminile. La migliore delle tre italiane è Federica De Santis (13,17), ma il 13,48 saltato all'ultima prova dalla tedesca Menne la fa diventare la prima delle escluse. Così le altre due tripliste italiane: 13,08 per la D'Elicio e 12,79 per la Cortelazzo. Sia al maschile che al femminile, finisce, quindi, in semifinale anche la corsa dei nostri sprinter: 10.85 e 10.80 per Deimichei e Dettori; 11.88 e 12.10 per la Alloh e la Draisci. Chiusura di giornata con il 12° posto di Andrea Seppi (14:13.85) nei 5000.          

LA CRONACA - Asta W (qualificazioni): con 4,20 si va direttamente in finale. La prima a saltare nel gruppo B è Giorgia Benecchi che entra in gara e supera subito 3,70 m. A Giulia Cargnelli nel gruppo A serve invece una prova in più per valicare la stessa misura. Si sale a 3,85 con un errore a testa per Benecchi e Cargnelli. Ok Benecchi, 3,85 al secondo assalto, out con tre "X" la Cargnelli. Entra in gara Elena Scarpellini che vola facilmente oltre i 4 metri; un errore alla stessa quota per la Benecchi che poi, però, si rifà alla seconda. OK senza problemi a quota 4,10 m la Scarpellini. Terzo errore a 4,10 per la Benecchi. Scarpellini qualificata per la finale (sabato alle 16:40/ora italiana).

100 W (semifinali): Audrey Alloh reagisce allo sparo in 0.191 ed è sesta in 11.88 (-0.5) nella prima semifinale vinta dalla lituana Grincikaite (11.47). Nulla da fare nella semifinale 2 anche per Ilenia Draisci, ottava in 12.10 (-1.2). Vittoria all'ucraina Pohrebnyak (11.54). La corsa delle centiste azzurre si ferma qui. 

400 M (semifinali): in semifinale 1 a Marco Vistalli tocca l'ottava corsia, ma il bergamasco va convinto per la sua strada e arriva terzo con 46.55, personal best migliorato di 5 centesimi e MPI 2009. E' in finale. Ottava corsia anche per Domenico Fontana che, però, si spegne un po' nel finale: ottavo in un 47.65 lontano dalle sue migliori prestazioni. Il più veloce delle semifinali è il britannico Levine in 45.86 (PB), domani in finale con Vistalli (7° crono) alle 16.55 (ora italiana).    

800 W (batterie): dura solo 600 metri la batteria di Margherita Magnani che, dopo un passaggio in settima posizione a metà gara in 1:01.9, si ritira a 200 metri dall'arrivo. 

100 M (semifinali): finale lontana per Davide Deimichei, ottavo in 10.85 (-1.3/0.145). Nettamente primo il britannico, candidato al titolo continentale, Aikines-Aryeetey (10.32). In semifinale 3 lotta Gavino Dettori, è terzo, ma il suo 10.80 (-0.7/0.172) a 19 centesimi dal francese Tinmar (10.61) non è abbastanza per correre in finale.

Triplo W (qualificazioni): esordiscono rispettivamente con 13,11 (+0.3) e 13,08 (+0.2) Federica De Santis ed Eleonora D'Elicio. 12,23 (+0.3) per la Cortelazzo. Seconda serie di salti: De Santis 13,00, D'Elicio 12,71, si migliora la Cortelazzo con 12,79. Terzo turno: 6 cm in più per la De Santis 13,17 (+0.5), 12,99 per la D'Elicio, Cortelazzo nullo. L'ultimo salto della tedesca Menne, 13,48 (+1.0), taglia fuori dalla finale la De Santis, prima delle escluse.  

400 W (semifinali): in semifinale 1 appare un po' scarica Eleonora Sirtoli che non riesce a ripetersi sul livello della batteria (54.36). Taglia il traguardo per ottava in 55.92. Nella seconda semifinale bene Marta Milani che parte e resta sempre nelle prime posizioni in lotta per un posto in finale. Ci riesce. Terza con il PB 52.72. Settima Elena Bonfanti, 54.80. Milani in finale domani alle 19:10 (ora italiana).

5000 M (FINALE): con Andrea Lalli in gara sabato nei 10.000, l'Italia schiera Andrea Seppi che cerca di mantenersi sempre nella parte centrale del gruppo. Il mezzofondista triestino arriva dodicesimo (14:13.85). Il primo titolo continentale della giornata va quindi al ventenne spagnolo di origini mauritane, Mohamed Elbendir, argento europeo da junior nel 2007 e oggi campione under 23 in 13:55.10.  

Alessio Giovannini

KAUNAS (LTU) - CAMPIONATI EUROPEI UNDER 23
2^ GIORNATA (venerdì 17 luglio), GLI AZZURRI IN GARA DOMANI (ora italiana):

7:00: marcia 20 km W (Ferraro-Giorgi)
9:00: disco M qualificazioni (Apolloni-Centi)
9:05: 100hs batterie (Balduchelli-Borsi-Pennella)
9:40: 110hs batterie (Nalocca-Tedesco)
16:10: 1500 W batterie (Costanza)
16:35: 1500 M batterie (Scapini)
16:45: peso W FINALE (Carini-Nicoletti)
16:55: 400 M FINALE (Vistalli)
17:10: 10.000 W (Vasari-Epis-Celi)
17:30: alto M qualificazioni (Fassinotti-Cecolin-Chesani)
19:10: 400 W FINALE (Milani)
19:40: 200 M batterie (Galvan-Pelizzoli-Turchi)

Nella foto in alto, il quattrocentista Marco Vistalli. In quella in basso, l'astista Elena Scarpellini (Giancarlo Colombo per Omega/Fidal)

File allegati:
- RISULTATI/Results
- Le foto della 1^ giornata (pomeriggio) / Photos
- La diretta video su RAI Sport (Diretta 1)



Condividi con
Seguici su: