Eurochallenge lanci, Italia terza, Marin 59,27




 
Si è concluso a Marsa (Malta), dopo una interminabile giornata di gare (alla fine oltre due ore di ritardo sul programma previsto) l'Eurochallenge invernale di lanci che ha espresso un verdetto univoco per entrambe le classifiche: Russia al primo posto, Germania seconda ed Italia terza. La nazionale italiana maschile ha chiuso ad una manciata di punti dai tedeschi, un po' più netto il margine che separa le ragazze dalla selezione della Germania. Nel dettaglio delle competizioni della seconda giornata, le soddisfazioni maggiori in campo femminile sono venute dal giavellotto, grazie al quarto posto di Elisabetta Marin (vincitrice del suo raggruppamento), nella gara che ha visto anche il sesto posto di Claudia Coslovich. La Marin ha ottenuto 59.27, sua terza prestazione di sempre, mentre Claudia Coslovich ha chiuso con 58.79, anche per lei personale stagionale. Queste le serie delle due azzurre: per la Marin 57.62 - 59.27 - 58.44 - tre nulli; per la Coslovich 58.54 - 58.79 - nullo - 58.02 - 53.02 - 57.17. Rammarico per l'unico centimetro che ha diviso la Coslovich dalla quinta posizione in classifica. Soddisfazione ma anche rimpianto per le qualità mostrate dalla Marin in occasione del secondo lancio, il suo migliore, dove ha lasciato partire l'attrezzo ben prima del limite consentito, lasciando intuire di aver ben altro margine nel braccio, e per aver ottenuto una delle sue migliori serie di sempre alle otto del mattino, ora di inizio ufficiale della competizione. La gara ha avuto contenuti tecnici notevoli grazie al duello al vertice tra la russa Zabruskova (oro con 63.84) e la tedesca Nerius, alla quale non sono bastati tre lanci oltre i 62 metri per assicurarsi la vittoria (miglior lancio a 62.80). Il risultato della vincitrice è anche la seconda migliore prestazione mondiale stagionale alle spalle del 68.23 della cubana Menendez. In concomitanza con la seconda serie del giavellotto donne ha avuto inizio il peso maschile: Marco Dodoni si è classificato al settimo posto ed il debuttante Matteo Sgrazzutti al tredicesimo. Per loro, rispettivamente 18.58 e 17.43. Gara vinta dallo scultoreo olandese Rutger Smith con 20.23. Queste le serie degli azzurri: per Dodoni 18.43 - nullo - 18.42 - 18.58 - 18.49 - nullo. Per Sgrazzutti 17.19 - 17.28 - nullo - 17.03 - 17.43 - 17.34. Poi il lunghissimo (e con notevole ritardo sul programma) pomeriggio dedicato alle quattro serie del martello. In quello femminile deluse le due azzurre Balassini e Claretti, fuori dalle prime dieci classificate. Gara andata dalla tedesca Bunjes con un lancio di 67.99. La serie della Balassini: 64.61 - tre nulli - 63.88 - nullo. La serie della Claretti: 63.24 - nullo - 63.52 - 64.13 - nullo - 63.63. Il quinto lancio dell'atleta era probabilmente quello giusto per dare una scrollata alla classifica in proprio favore, ma dopo l'uscita dell'attrezzo la martellista azzurra non è riuscita a mantenere l'equilibrio in pedana. A conclusione della manifestazione le due sessioni di martello maschile, con i migliori risultati ottenuti nella prima, grazie alla martellata dell'ungherese Pars (ultimo arrivato nella scuola magiara dei vari Gecsek, Kiss, Annus e Botfa) ed all'exploit del turco Apak, che ha abbattuto il proprio limite nazionale. Vizzoni è quinto con 75.11, e Paoluzzi tredicesimo con 71.69. Le serie dei due azzurri: per Vizzoni 74.46 - 75.11 - nullo - 72.69 - 74.02 - 72.57. Per Paoluzzi 71.69 - nullo - 69.72 - 69.20 - 70.69 - nullo. Questi i risultati di oggi: Giavellotto femminile: 1.Zabruskova RUS 63.84, 2.Nerius GER 62.80, 3.Ivakina RUS 61.34, 4.Marin ITA 59.7, 5.Shymchuk BLR 58.80, 6.Coslovich ITA 58.79, 7.Ahonen FIN 58.59, 8.Kolkkala FIN 58.51, 9.Friedrich GER 57.66, 10.Sayers GBR 55.93. Peso maschile: 1.Smith NED 20.23, 2.Vodovnik SLO 19.65, 3.Panfilov RUS 19.43, 4.Lyuboslavskiy RUS 19.09, 5.Sack GER 18.96, 6.Niaré FRA 18.65, 7.Dodoni ITA 18.58, 8.Bock GER 18.54, 9.Millan ESP 18.35, 10.Udechuku GBR 18.20,...13.Sgrazzutti ITA 17.43. Martello femminile: 1.Bunjes GER 67.99, 2.Webb GBR 67.52, 3.Poyry FIN 67.49, 4.Brkljacic CRO 67.26, 5.Sudak BLR 67.20, 6.Heidler GER 67.16, 7.Shaw GBR 66.97, 8.Nilsson SWE 66.35 (record nazionale), 9.Khanafeyeva RUS 65.34, 10.Castells ESP 65.12,...12.Balassini ITA 64.61,...14.Claretti ITA 64.13. Martello maschile: 1.Pars HUN 79.69, 2.Apak TUR 77.76 (record nazionale), 3.Papadimitriou GRE 77.13, 4.Konovalov RUS 75.94, 5.Kozmus SLO 75.13, 6.Vizzoni ITA 75.11, 7.Suter SUI 74.39, 8.Esser GER 74.01, 9.Voronkin RUS 73.93, 10.Piskunov UKR 73.06,...13.Paoluzzi ITA 71.69. Classifiche a punti Uomini: 1.Russia 8335, 2.Germania 876, 3.italia 8123, 4.Finlandia 5173, 5.Ucraina 4984. Donne: 1.Russia 8240, 2.Germania 8185, 3.Italia 7908, 4.Francia 5865, 5.Spagna 5633. Marco Buccellato


Condividi con
Seguici su: