EuroTeam, Benedetti: ''Puntavo al bis''

25 Giugno 2017

L'ottocentista trentino commenta il suo secondo posto a Lille, due anni dopo la vittoria nell'edizione di Cheboksary. Le dichiarazioni degli azzurri in gara nella terza giornata.


 

Giordano Benedetti (secondo in 1:47.94 sugli 800 metri) - “Ho seguito l’istinto, in una gara che puntualmente è diventata movimentata nel secondo giro. Ci si è messo pure un giudice in mezzo alla pista quando mancavano 300 metri al traguardo. Ho provato ad anticipare i tempi, e alla fine sono stati punti importanti per la squadra. Mi dispiace non aver fatto di più, sarebbe stato bello fare il bis dopo la vittoria di Cheboksary nel 2015. Per me è un buon riscontro in questo periodo della stagione e sono contento”.

Alessia Trost (terza con 1,94 nel salto in alto) - “Stamattina ero contenta, quando sono entrata in pedana l’atmosfera mi è piaciuta e ho detto: adesso me la godo. Questo 1,94 è una boccata di aria fresca che ci permette di lavorare più tranquillamente fino ai Mondiali, con buone sensazioni anche a 1,97. Non vedo l’ora di scendere in campo di nuovo. La mia vita nell’ultimo anno è cambiata parecchio, con il trasferimento ad Ancona, ed è diventata pane e atletica. Quando si investe di più, si vuole di più e si è sempre disposti a mettersi in gioco un’altra volta. Seguire da vicino la gara del rientro di Tamberi è stato davvero emozionante, perché quando condividi il campo tutti i giorni, vedi cosa c’è dietro. Penso che Gianmarco tornerà ancora più forte... e magari torniamo insieme, sarebbe bello”.

Abdoullah Bamoussa (quinto in 8:38.12 sui 3000 siepi) - “Speravo molto meglio, infatti pensavo di giocarmela nel finale, però poi mi sono spento. Ho provato a partire nell’ultimo chilometro, per liberarmi di almeno un paio di atleti, ma non è andata come avrei voluto. Credo di valere ancora meno del tempo di 8:22.00 realizzato al Golden Gala di Roma e ora cercherò di prepararmi bene per i Mondiali”.

Marco Lingua (sesto con 74,69 nel lancio del martello) - “Ho fatto punti importanti per la squadra, ma era anche un buon test in vista dei Mondiali. La misura di oggi, che è arrivata al secondo lancio, potrebbe anche valere la finale a Londra e questo mi dà tanta convinzione. Peccato perché al terzo turno ci ho provato a migliorare la posizione, ma ho avuto un problema a un dito. Sono arrivato qui in forma, per il momento ho fatto una bella stagione e ora voglio completarla”.

Lorenzo Perini (settimo nei 110hs con il primato personale eguagliato, 13.62) - “E’ stata proprio una bella gara, in cui siamo partiti tutti agguerriti, con tanta voglia di fare un gran tempo. Ma sono contento a metà, perché ho portato punti all’Italia ed eguagliato il personale, però so di poter scendere e voglio farlo. Nel prossimo weekend l’occasione giusta potrebbe esserci agli Assoluti di Trieste”.

RISULTATI/Results - FOTO/Photos - TUTTE LE NOTIZIE/News - LE SCHEDE DELLA SQUADRA ITALIANA (PDF) - Le pagine EA sulla manifestazione

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: