EuroJunior, azzurrini verso Eskilstuna

13 Luglio 2015

La squadra italiana guidata dal campione continentale di cross Yeman Crippa è in partenza per la rassegna di categoria in Svezia (16-19 luglio). 


 

Mancano poco più di 48 ore alla XXIII edizione dei Campionati Europei Juniores. Domani la squadra azzurra guidata dal DT dei giovani Stefano Baldini si metterà in viaggio per Eskilstuna (Svezia), dove dal 16 al 19 luglio si svolgerà la massima rassegna continentale under20. Si inizia giovedì alle 9.30, quando esploderà il colpo di pistola che darà il via alla prima gara, già una finale, ovvero i 10.000 metri di marcia femminile.

Il team è composto da 75 atleti: due in meno del previsto, a causa delle rinunce di Jacopo Peron (doveva correre la 4x400 ma è condizionato da alcuni dolori alla caviglia) e del saltatore in alto Christian Falocchi (purtroppo non in perfette condizioni fisiche, nonostante il 2,15 con cui ha agguantato la convocazione in extremis due settimane fa). Partiranno per la Svezia, ma non saranno schierati nella gara individuale, invece i velocisti Giuseppe Leonardi e Daniela Tassani, entrambi alle prese con qualche problema muscolare rimediato nelle ultime settimane.

LA STORIA - La squadra italiana si presenta, nei numeri, simile a quella che affrontò la stessa rassegna due anni fa a Rieti: un’edizione particolarmente fortunata, quella casalinga del 2013, che vide gli azzurrini conquistare 8 medaglie, fra cui un oro (quello di Ottavia Cestonaro nel triplo), 4 argenti (i gemelli Dini nel mezzofondo prolungato, Lorenzo Perini nei 110hs e Vito Minei nei 10.000 di marcia) e 3 bronzi (Malavisi nell’asta, Marco Bortolato nel martello e la 4x100 di Isolano-Bilotti-Rigali-Desalu). Nella storia della manifestazione - che ha debuttato ufficialmente nel 1970 a Colombes dopo tre edizioni dei Giochi Europei – l’Italia ha raccolto complessivamente 96 medaglie, fra cui 23 ori, 26 argenti e 47 bronzi.

BIG E MEDAGLIE- 39 ragazzi e 36 ragazze dunque, chiamati ad indossare la maglia azzurra negli impianti dell’Ekängens Friidrottsarena (un centinaio di chilometri a ovest di Stoccolma) nella quattro giorni che annuncia oltre un migliaio fra i migliori under20 del Vecchio Continente, provenienti da 50 nazioni diverse. Tra loro anche un atleta che campione europeo junior lo è già: Yeman Crippa, oro nella corsa campestre sette mesi fa a Borovets, dove gli azzurrini conquistarono anche il titolo a squadre. In realtà tornano a battersi nell’arena continentale, in quello che è un bel segnale di continuità, tutti i sei talenti azzurri campioni del cross: oltre a Crippa, il bronzo individuale Said Ettaqi e Yohannes Chiappinelli correranno i 3000 siepi, Yassin Bouih sarà schierato nei 1500 e Alessandro Giacobazzi e Pietro Riva nei 10.000, con quest’ultimo in predicato di prendere parte anche ai 5000. Rispetto al team dei Mondiali Juniores di Eugene 2014, sono invece in 18 ad essere rimasti nella categoria guadagnandosi nuovamente la convocazione per la massima rassegna under20 dell'anno. Fra loro Crippa e Chiappinelli (sesto nei 3.000 siepi a Eugene e capolista europeo 2015), ma anche Ayomide Folorunso nei 400 ostacoli (anche lei leader stagionale) ed Erika Furlani nell’alto, entrambe settime in Oregon. In campo anche i tre medagliati agli ultimi Giochi Olimpici Giovanili di Nanchino: la marciatrice Noemi Stella, il triplista Tobia Bocchi e la lunghista Beatrice Fiorese.

Anna Chiara Spigarolo

LA SQUADRA ITALIANA - LE SCHEDE DEGLI AZZURRINI - ORARIO/Timetable - ENTRY LISTS - LE LISTE ITALIANE JUNIORES ALLTIME - LE PAGINE EA SULLA MANIFESTAZIONE - IL SITO DELLA MANIFESTAZIONE - TUTTE LE NOTIZIE



Condividi con
Seguici su: