EYOF: l'Italia chiude con 8 medaglie




 

Ultima giornata senza azzurri sul podio all'European Youth Olympic Festival di Trabzon (Turchia). La vicecampionessa iridata del lungo Anastassia Angioi, frenata da problemi fisici, ha chiuso la sua trasferta con 5,68 (+1.4) al secondo salto, per poi rinunciare a cimentarsi nel successivo turno e accontentarsi del nono posto. Successo all'ucraina Bekh (6,25/+2.3). Piccola disavventura per la staffetta 4x100 maschile che ieri in batteria con 41.53 aveva stabilito la quarta migliore prestazione italiana all-time di categoria. Oggi, purtroppo, il quartetto italiano con Gabriele Parisi, Giacomo Isolano, Lorenzo Perini e Giovanni Cellario dopo una metà gara tutta in testa, ha perso il testimone al secondo cambio incorrendo nella squalifica. Sesta (47.73), invece, la formazione femminile composta da Ylenia Vitale, Ottavia Cestonaro, Raphaela Lukudo e Rebecca Palandri. Vittoria all'Olanda (45.93) su Belgio (46.12) e Russia (46.58). La Lukudo, ieri, aveva ottenuto lo stesso piazzamento nella sua gara individuale, i 400hs conclusi con il personale di 1:01.56 e vinti dalla russa Verameyenka (59.57). Oggi Giacomo Isolano ottavo sui 200 in 22.02 (+0.9), con l'oro andato al britannico Holligan (21.46). Undicesimo, quindi, il giavellottista Stefano Contini (56,64) in una finale dominata dall'ucraino Yuriy Kushniruk, capace di realizzare la migliore prestazione mondiale stagionale under 18 con un formidabile 83,42.

Quello messo insieme dagli azzurrini a Trabzon è, in termini numerici, il miglior medagliere italiano di sempre nella storia dell'EYOF. Otto le medaglie vinte (2 ori/3 argenti/3 bronzi) contro le sette (2/2/3) conquistate nel 1999 ad Esbjerg (Danimarca) nel 1999. Su 24 atleti convocati, sono stati 11 quelli che hanno ottenuto nel corso della manifestazione il primato personale, tra i quali Lorenzo Perini, oro dei 110hs con un 13.44 (+1.3) che ha riscritto anche la migliore prestazione nazionale di categoria. Del metallo più prezioso anche la medaglia che si è messa al collo la primatista italiana under 20 dell'asta, Roberta Bruni. Di seguito l'elenco completo degli italiani saliti sul podio in Turchia. 

European Youth Olympic Festival 2011
Trabzon (Turchia), 25-29 luglio
Il medagliere italiano

ORO (2)
asta: Roberta Bruni (4,10)
110hs: Lorenzo Perini (13.44/+1.3 MPI)

ARGENTO (3)
lungo: Stefano Braga (7,36/+3.4)
1500: Samuele Dini (3:54.45)
2000st: Italo Quazzola (5:56.30)

BRONZO (3)
3000: Lorenzo Dini (8:24.20)
peso: Monia Cantarella (13,67)
disco: Martin Pilato (55,34)

Nella foto, l'astista Roberta Bruni (Giancarlo Colombo/FIDAL)

File allegati:
- RISULTATI/Results



Condividi con
Seguici su: