Desalu riparte: 20.26 a La Chaux-de-Fonds

30 Giugno 2019

Nel meeting svizzero, il velocista centra sui 200 metri lo standard per i Mondiali di Doha, come le azzurre Chigbolu (51.69 nei 400) e Olivieri (55.97 nei 400hs)


 

Bella giornata per l’Italia a La Chaux-de-Fonds dove brilla lo strepitoso record nazionale sui 400 metri di Davide Re in 44.77, prima volta della storia sotto il muro dei 45 secondi, e il record sfiorato da Luminosa Bogliolo sui 100 ostacoli con 12.78 regolare (e 12.76 ventoso), ma tanti altri azzurri si mettono in luce sulla pista svizzera. Nei 200 metri convincente rientro di Fausto Desalu con 20.26 (+1.5) che vale la seconda prestazione in carriera e lo standard di iscrizione (20.40) per i Mondiali di Doha. Il velocista delle Fiamme Gialle ha fatto meglio solo nella finale europea di Berlino corsa in 20.13 con cui è diventato il secondo italiano di sempre. Un riscatto per il 25enne cremonese che quest’anno aveva esordito con un deludente 21.16 nel meeting di Savona, a fine maggio. Al femminile nei 400 metri Maria Benedicta Chigbolu (Esercito) in 51.69 timbra il “minimo” iridato di 51.80, con la seconda prestazione in carriera ad appena due centesimi dal personale di 51.67 che aveva colto quattro anni fa sulla stessa pista. Sui 400 ostacoli enorme progresso di Linda Olivieri. La ventenne delle Fiamme Oro in 55.97 si migliora di oltre un secondo e realizza lo standard per i Mondiali (56.00). Con questo risultato è la decima azzurra di sempre a livello assoluto e la terza under 23 italiana di ogni epoca.

Al debutto stagionale nei 200 metri Gloria Hooper (Carabinieri) chiude in 23.76 (+1.4). Nel triplo 13,70 (+0.8) di Ottavia Cestonaro (Carabinieri), tra gli uomini 16,10 (+1.1) per Edoardo Accetta (N. Atl. Fanfulla Lodigiana) e nel lungo arriva a due centimetri dal suo primato il 21enne Mohamed Reda Chahboun (Atl. Cento Torri Pavia) con 7,79 (+1.0). Lo junior Lorenzo Paissan (Lagarina Crus Team) sui 200 metri corre in 21.13 ventoso (+2.8), dopo il personale di 10.38 nei 100 metri. Nella stessa gara di Linda Olivieri, sui 400 ostacoli, 58.76 per Rebecca Sartori (Fiamme Oro).

l.c.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI/Results


Condividi con
Seguici su: