Debrecen: due discoboli azzurri in finale




 
Mattinata dedicata in particolare alla marcia femminile quella della seconda giornata dei Campionati Europei Under 23 di Debrecen (Hun). La 20 km si è ben presto trasformata come previsto in un campionato nazionale russo, vinto dalla Shemyakina che ha dato un’impressione di eccezionale potenza chiudendo in 1h28:48 con oltre 5 minuti di vantaggio sulla Solovyova mentre il bronzo è andato alla Mikhaylova. La prova delle italiane è stata positiva: la migliore è stata Valentina Trapletti che ha chiuso all’11. posto in 1h38:45 migliorandosi però di un minuto circa. Ben 3 minuti invece il progresso di Maria Teresa Marinelli, che giungendo dodicesima ha fissato il suo personale a 1h38:58. Le due ragazze hanno sfruttato appieno l’occasione internazionale messa a loro disposizione. Meno bene invece Agnese Ragonesi che ha sofferto la gara chiudendo 16. in 1h44:18. Il resto della mattinata vede in primo piano la qualificazione alla finale dei due discoboli, Nazzareno Di Marco e Giovanni Faloci, rispettivamente con 53,64 e 55,36 e già questo è un risultato positivo. Note meno liete dai 100hs dove nessuna delle tre ragazze in gara è andata vicina al proprio personale: Giulia Tessaro è 5. in 13.97, identica posizione per Sara Balduchelli in 13.95, 8. Veronica Borsi in 14.10. Nei 3000 siepi eliminata anche Katia Libertone con il tempo di 10:29.25. Il pomeriggio sarà per noi incentrato sulle finali della velocità: nei 100 maschili in programma alle 16,45 grande attesa per la prova di Fabio Cerutti, che ha impressionato in semifinale finendo a ridosso del grande favorito, il britannico Pickering e appare come l’unica alternativa alla solita sfida fra inglesi e francesi. Diverso il discorso per Maria Aurora Salvagno, già brava a entrare nell’atto conclusivo delle ore 17 e con un’occasione d’oro per ritoccare il suo personale. Sempre nel pomeriggio qualificazioni per Salis e Gibilisco nel martello femminile, per Abate nei 110hs maschili, per La Rosa, Iannone e Salami nei 1500; semifinali per Cascella e per le ragazze Apollo e Scardanzan nei 400hs. Gabriele Gentili Nella foto piccola: Giovanni Faloci in azione in qualificazione. Nella grande: Veronica Borsi in batteria(Omega/Fidal) File allegati:
- TUTTI I RISULTATI



Condividi con
Seguici su: