Cross a Touria Samiri il tricolore 2013

10 Febbraio 2013

La 25enne di origine marocchina fa suo il titolo nazionale assoluto di campestre ad Abbadia di Fiastra

 

La nuova campionessa italiana assoluta di corsa campestre è Touria Samiri. Sui prati di Abbadia di Fiastra (Macerata) la gara seniores femminile si decide nel giro conclusivo, quando la 25enne abruzzese della Nuova Atletica Fanfulla Lodigiana piazza l’allungo vincente, lasciando la compagnia di Fatna Maraoui (Esercito): una coppia che si era formata dopo un avvio piuttosto lento, sotto un cielo più coperto rispetto alle prove giovanili, con Silvia La Barbera (Forestale) ad inseguire. Nel finale c’è la rimonta proprio di quest’ultima per guadagnare il secondo posto, mentre la Samiri si presenta da sola al traguardo e festeggia così il suo primo titolo nazionale assoluto con il tempo di 26:21 sugli otto chilometri.

Di origine marocchina, ma italiana a tutti gli effetti dal 2009, si era già messa in evidenza nella recente Cinque Mulini dove era stata terza, oltre che con la seconda posizione alla Corsa di Miguel.

“Ero preparata, sentivo che poteva essere l’anno giusto - esclama la neocampionessa tricolore - e qui non vedevo l’ora che qualcuna andasse avanti per incrementare il ritmo, poi ho tenuto il passo della Maraoui prima di riuscire a staccarla. Per la stagione su pista cercherò di andar forte in particolare sui 5000 metri”.

La Samiri è cresciuta tra Gioia dei Marsi ed Avezzano: “Ma ora vivo e mi alleno a Pescara - racconta - sotto la guida tecnica di Luciano Carchesio, all’interno del polo di crescita di Donato Chiavatti, e sto per laurearmi in scienze motorie a L’Aquila”.

Piazza d’onore quindi in 26:31 per la palermitana Silvia La Barbera, che tra l’altro si era imposta quest’anno nel cross della Vallagarina, poi le piemontesi Fatna Maraoui (26:40) e Valeria Roffino (Fiamme Azzurre), quarta in 26:41, con l’umbra Giulia Francario (Esercito) al quinto posto con 26:50. Conquista invece il titolo italiano promesse Alessia Pistilli (Atl. Futura), ottava assoluta in 27:07, non senza emozione perché di fatto è un’atleta di casa: sino a un paio di stagioni fa indossava la maglia dell’Atletica Avis Macerata, club organizzatore di questa manifestazione. “Sono partita troppo forte - spiega la 22enne marchigiana di Matelica - però ho pagato lo sforzo meno delle avversarie. Non me l’aspettavo, di sicuro il tifo del pubblico mi ha dato un grosso aiuto”. Attualmente la Pistilli studia a Roma, dove è allenata da Marcello Ambrogi, il tecnico dell’ostacolista Marzia Caravelli, e tra l’altro si era piazzata seconda nei 3000 siepi agli Assoluti di Bressanone. Il podio promesse ad Abbadia di Fiastra è completato dalla sarda Jessica Pulina (Running Club Futura), 27:18, e da Sonia Ruffini (Atl. Livorno), terza in 27:22. 

Luca Cassai

File allegati:
- RISULTATI / Results
- Le FOTO/Photos

(foto Colombo/FIDAL)


Condividi con
Seguici su: