Cross: Meucci sesto nel Campaccio etiope

06 Gennaio 2013

A San Giorgio su Legnano, vittorie di Edris e Worknesh. Nono Lalli, Weissteiner settima.

 

Il vincitore del 56° Campaccio è il 19enne etiope Mukhtar Edris. Oggi, il campione mondiale junior dei 5000 metri in pista, sui 10km del cross internazionale di San Giorgio su Legnano (MI), ha messo a segno una brillante volata (28:42 il crono al traguardo) sorprendendo nell'ordine i due giovani keniani John Kipkoech e Geoffery Kirui, bronzo iridato under 20 dei 10000 metri a Barcellona 2012. In chiave italiana, non si sono tirati indietro di fronte alla forte concorrenza africana le medaglie azzurre dei recenti Europei di cross. E' stato, infatti, proprio il campione continentale Andrea Lalli (Fiamme Gialle) a fare l'andatura nei primi due giri, dopo di che ad affacciarsi in testa è stato Daniele Meucci (Esercito), bronzo a Budapest, che è rimasto in cima alla corsa per altre due tornate. Il suono della campana ha, però, lanciato verso gli ultimi 2 chilometri un quintetto tutto africano che ha così dato vita al già citato epilogo finale.

Sesto Meucci (28:59), mentre Lalli - domani in partenza per un stage di allenamento in Kenya in vista del preannunciato debutto in maratona a primavera - ha chiuso in nona pozione (29:15).            

Doppietta etiope sui 6km delle donne che hanno portato al successo Degefa Worknesh (19:26), capace di tenere a bada nello sprint finale la connazionale Afera Godfay. Terza la keniana Veronica Nyaraui (19:34) che ha staccato di due secondi la tenace statunitense Kim Conley (19:36). La migliore delle italiane è stata la tricolore assoluta di campestre Silvia Weissteiner (Forestale), settima in 20:22.

Poi altre quattro azzurre dalla nona alla dodicesima posizione: Giulia Viola (Fiamme Gialle/20:33), Fatna Maraoui (Esercito/20:44), Alice Gaggi (Runner Team 99/20:50) ed Elena Romagnolo (Esercito/21:07) che nel primo giro si era presentata in testa, per poi perdere terreno di fronte al deciso cambio di ritmo delle altre battistrada.    

Nelle gare giovanili, brillano due atleti reduci dal raduno nazionale di Formia: l'etiope-trentino Yemaneberhan Crippa (GS Valsugana) e l'ex cadetta di origine ucraina Nicole Svetlana Reina (CUS Pro Patria Milano). Per entrambi una prova di autorità con il primo che è andato a vincere in 18:33 sui 6km e la seconda in 14:18 sui 4km. Ma Yeman oggi non è stato l'unico Crippa sul podio del Campaccio; al terzo posto si è infatti piazzato il fratello Nekagenet (GS Valsugana Trentino/18:56) dietro al siepista Italo Quazzola (Atl. Piemonte/18:52). Al femminile, invece, seconda e terza due portacolori del CUS Pavia: Angelica Olmo (14:28) e Maria Cristina Roscalla (15:22). Complessivamente sono stati 1400 gli atleti al via della manifestazione - seconda data del 2013 dello IAAF Cross Country Permit per l'organizzazione dall'Unione Sportiva Sangiorgese - alla quale hanno presenziato anche il presidente FIDAL Alfio Giomi e il DT azzurro Massimo Magnani.

a.g.

56° Cross "Campaccio"
Ordine d'arrivo
UOMINI (10km):1. M. Edris (ETH) 28:42, 2. J. Kipkoech (KEN) 28:42, 3. G. Kirui (KEN) 28:42, 4. M. Kipsiro (UGA) 28:43, 5. B. Legesse (ETH) 28:52, 6. Daniele Meucci (Esercito) 28:59, 7. H. Nailel (KEN) 29:09, 8. L. Komon (KEN) 29:10, 9. Andrea Lalli (Fiamme Gialle) 29:15, 10. S. Bauhs (USA) 29:19
DONNE (6km): 1. D. Worknesh (ETH) 19:26, 2. A. Godfay (ETH) 19:26, 3. V. Nyaruai (KEN) 19:34, 4. K. Conley (USA) 19:36, 5. A. Grebemariam (ETH) 20:05, 6. M. Chemos (KEN) 20:06, 7. Silvia Weissteiner (Forestale) 20:22, 8. T. Bogale (ETH) 20:33, 9. Giulia Viola (Fiamme Gialle) 20:33, 10. Fatna Maraoui (Esercito) 20:44

File allegati:
- RISULTATI/Results

Degefa Worknesh (foto Colombo/FIDAL)


Condividi con
Seguici su: