Crippa nella sfida tra medaglie europee

02 Gennaio 2020

Al Campaccio del 6 gennaio il bronzo continentale del cross ritrova l’oro Fsiha (Svezia) e l’argento Kaya (Turchia). In gara anche Chiappinelli e il trio azzurro della montagna Maestri, Puppi e Chevrier


 

È iniziato il countdown verso il 63° Campaccio Cross Country di lunedì 6 gennaio, quarta tappa del World Athletics Cross Country Permit, il circuito della federazione mondiale di atletica. A San Giorgio su Legnano (Milano) anche nel 2020 si sfidano molti dei più forti specialisti della corsa campestre sui prati dello stadio Angelo Alberti: oltre ai nomi già annunciati, al via ci sarà tutto il podio maschile degli ultimi Europei di cross, a partire da Robel Fsiha, 23 anni, svedese di origine eritrea, medaglia d’oro a Lisbona l’8 dicembre e migliore europeo ai Mondiali di Aarhus. Ha risposto presente anche il turco, originario del Kenya, Aras Kaya, argento in Portogallo e già campione europeo a Chia nel 2016: in carriera è stato anche bronzo europeo di cross nel 2018 e argento nei 3000 siepi agli Europei di Amsterdam 2016. Nella riedizione degli Eurocross, l’Italia può schierare Yeman Crippa, bronzo a Lisbona dopo l’ottavo posto dei Mondiali di Doha nei 10.000 con il record nazionale. Quinto alla BOclassic di fine anno a Bolzano, per il 23enne azzurro delle Fiamme Oro sarà la prima uscita del 2020 e precederà la partenza per lo stage in Portogallo, a Monte Gordo, prevista per il 9 gennaio.

GLI ALTRI AZZURRI - Campaccio anche per Yohanes Chiappinelli (Carabinieri), argento a squadre con gli U23 agli Eurocross e bronzo a Berlino 2018 nelle siepi. Un trio di specialisti della corsa in montagna completa lo schieramento azzurro di primo livello: Cesare Maestri (Atl. Valli Bergamasche Leffe), argento mondiale 2019 delle distanze classiche, Francesco Puppi (Atl. Valle Brembana), argento “lunghe distanze” in Argentina, e Xavier Chevrier (Atl. Valli Bergamasche Leffe), bronzo europeo 2019 a Zermatt, oltre a Michele Fontana (Aeronautica) e Giuseppe Gerratana (Aeronautica), azzurri alla rassegna continentale di campestre, senza dimenticare Jacopo De Marchi (Trieste Atletica) e Sergiy Polikarpenko (Carabinieri), che a Lisbona sono saliti sul secondo gradino del podio con la formazione under 23.

PATTUGLIA AFRICANA - Nei 10 km della gara maschile, annunciati da tempo, vi saranno gli etiopi Lamecha Girma (2000), medaglia d’argento nei 3000 siepi ai Mondiali di Doha, Mogos Tuemay (27:23.49 nei 10.000) e il 2002 Tadese Worku, argento U20 ai Mondiali di cross nello scorso marzo. Al via anche il keniano Robert Keter che con 13:22 a Lille è il primatista mondiale dei 5 km su strada. Da segnalare invece la defezione dell’etiope Haile Telahun Bekele. Iscritti alla manifestazione circa 1600 atleti di ogni età, dagli esordienti ai master, che saranno impegnati durante tutta la mattinata.

IL CAST FEMMINILE - Tra le donne, in chiave italiana la novità è l’inserimento di Valeria Roffino (Fiamme Azzurre), capitana azzurra negli ultimi Europei di cross a Lisbona dove è stata undicesima, con il miglior risultato della carriera alla decima partecipazione nell’evento. In gara quindi la doppia campionessa europea under 20 di campestre Nadia Battocletti (Fiamme Azzurre) che alla BOclassic si è dimostrata brillante arrivando sesta, a 41 secondi dalla vincitrice, lo stesso piazzamento ottenuto nella passata edizione del Campaccio. E poi la maratoneta azzurra Sara Dossena (101 Running), che l’anno scorso a San Giorgio su Legnano fu la prima italiana al traguardo, quinta assoluta. Al nastro di partenza inoltre Silvia Oggioni e Chiara Spagnoli, entrambe della Pro Sesto Atletica, Federica Zanne (Esercito), quinta tra le under 23 agli Europei, e Maria Chiara Cascavilla (La Fratellanza 1874 Modena) con le già annunciate Martina Merlo (Aeronautica), Giulia Viola (Fiamme Gialle, ottava nel 2019), Angela Mattevi (Atl. Valle di Cembra), campionessa mondiale under 20 di corsa in montagna e argento juniores per team agli Europei di cross insieme a Ludovica Cavalli (Bracco Atletica) e Giada Licandro (Atl. Canavesana). Confermata la keniana Margaret Chelimo Kipkemboi, vicecampionessa iridata dei 5000 metri, che ha trionfato il 31 dicembre a Bolzano. Presenti anche le connazionali Eva Cherono, ottava ai Mondiali di cross, e Gloriah Kite, a sua volta sul podio nella classica altoatesina dove pochi giorni fa si è piazzata terza. L’Etiopia risponde con Fotyen Tesfay e Alemitu Tariku, argento mondiale under 20.

CONVEGNO - Dalle ore 15.00 di domenica 5 gennaio al Pala Bertelli (via Campaccio 52, San Giorgio su Legnano) si rinnova anche la tradizione del convegno alla vigilia che quest’anno ha il titolo “L’atleta moderno tra Ercole e Pitagora. Adattamenti alla fatica (fisica e mentale) tra stagioni, climi e fusi orari”, moderato da Antonio La Torre, direttore tecnico dell’atletica italiana. Il tema della fatica sarà affrontato in apertura da Massimo Pegoretti, ex mezzofondista azzurro e allenatore di Yeman Crippa, con il “Viaggio di un record dalla sabbia di Doha all’asfalto di Tokyo passando per altipiani africani, quote americane e montagne trentine” per proseguire con “La fatica nella corsa di resistenza: mente o corpo?”, presentato da Luca Filipas, dottorando in scienza dello sport. L’incontro si concluderà con l’intervento di Andrea Basadonne, manager nell’ambito delle risorse umane: “Attrattivi ed adattabili. La sfida evolutiva nelle organizzazioni”. Il convegno, organizzato dall’associazione Officina Atletica in collaborazione con l’Us Sangiorgese e con il patrocinio del Comitato regionale FIDAL Lombardia, consente l’acquisizione di 0,5 crediti formativi per i tecnici di atletica leggera.

IL PROGRAMMA
12.40 Allieve
13.10 Allievi (Memorial Sergio Meraviglia)
13.35 Seniores, Promesse e Juniores donne
14.10 Seniores e Promesse uomini
15.05 Juniores uomini

DIRETTA TV - Il 63° Campaccio sarà trasmesso in diretta su RaiSport+HD lunedì 6 gennaio dalle 13.25 alle 15 e in streaming su RaiPlay.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: