Coppa Europa: Bani quinta nel giavellotto

10 Marzo 2018

A Leiria, in Portogallo, l’azzurra con 56,48 al primato stagionale come la Jemai ottava (55,64). Nel martello Lingua decimo, tra le under 23 seconda la pesista Giampietro.


 

Nella prima giornata della 18esima Coppa Europa di lanci a Leiria, in Portogallo, il miglior piazzamento per la squadra senior italiana arriva dalla pedana del giavellotto. All’ultimo turno Zahra Bani raggiunge il quinto posto con 56,48 mentre Sara Jemai è seconda nel gruppo B e ottava nella classifica generale con 55,64, una misura che non realizzava da due anni. Entrambe le azzurre riescono a incrementare il primato stagionale. In una gara di martello condizionata dalla pioggia, decimo posto complessivo di Marco Lingua con 73,17 mentre Simone Falloni è tredicesimo (71,57). La capitana azzurra Chiara Rosa, alla sua presenza numero 50 con la maglia della Nazionale assoluta, chiude dodicesima nel getto del peso con 16,55. Nel disco Federico Apolloni con 57,11 finisce quarto nel gruppo B e 16esimo, seguito di una posizione da Giovanni Faloci (56,88). Brillanti piazzamenti fra gli under 23: nel peso la 19enne Sydney Giampietro conquista il secondo posto con 15,76 per il primo podio di un’azzurra in questa categoria nella storia del trofeo continentale. La 17enne giavellottista Carolina Visca è quarta con 52,11, mentre nel disco quinto Giulio Anesa (56,58) e nel martello sesto Giacomo Proserpio (66,62). Domani 8 azzurri impegnati: attesi tra gli altri Mauro Fraresso nel giavellotto, i pesisti Sebastiano Bianchetti nella gara senior e Leonardo Fabbri in quella under 23 e la martellista Sara Fantini.

RISULTATI/ResultsDIRETTA VIDEO STREAMING - ORARIO/Timetable - LE PAGINE EA SULLA MANIFESTAZIONE - IL SITO DEGLI ORGANIZZATORI LOCALI

GIAVELLOTTI AZZURRI - Una gara in crescendo per Zahra Bani, con gli ultimi quattro lanci tutti sopra i 54 metri e la spallata conclusiva a 56,48 per guadagnare la quarta posizione provvisoria. Poi nel finale viene sorpassata dalla tedesca Katharina Molitor (terza con 59,80), ma la 38enne piemontese delle Fiamme Azzurre con il quinto posto coglie l’ennesimo piazzamento di prestigio in una rassegna che l’ha vista anche due volte sul podio (terza nel 2007 e nel 2008). Questa la sua serie di oggi: 52,42-N-55,18-54,75-54,61-56,48. Anche la campionessa tricolore invernale Sara Jemai va oltre il suo miglior risultato del 2018 con 55,64 al quinto tentativo. Per la 25enne dell’Esercito è quindi il lancio più lungo delle ultime due stagioni, dopo il rientro in seguito a un periodo di stop per infortunio. Sorprende tutte la 22enne norvegese Sigrid Borge con 62,42 davanti alla tedesca Christin Hussong (60,02), quarta la slovena Martina Ratej (59,28).

MARTELLO SOTTO LA PIOGGIA - Tanta acqua nel finale di giornata, a tratti un vero e proprio diluvio che inizia con l’ultimo gruppo del martello maschile. Due lanci validi per Marco Lingua: 72,25 al secondo turno e poi 73,17 al quarto, che significano il nono posto nel gruppo A e il decimo nel riepilogo finale per il piemontese. Netta l’affermazione del polacco Pawel Fajdek, il pluricampione mondiale che spedisce l’attrezzo a 77,30 con la sesta prova, quando era ormai già sicuro della vittoria. In precedenza il 26enne romano Simone Falloni (Aeronautica) si era piazzato quarto nel gruppo B e tredicesimo in totale con 71,57 all’ultimo lancio.

ROSA 50 - Un traguardo importante per Chiara Rosa: la pesista delle Fiamme Azzurre è alla cinquantesima maglia azzurra assoluta. Oggi la padovana chiude nona nel gruppo A con 16,55 all’ultimo tentativo e complessivamente dodicesima, anche per un fastidio al tendine, in una gara dominata dall’ungherese Anita Marton, fresca iridata indoor, che lancia a 19,12. Doppietta svedese nel disco: l’argento mondiale Daniel Stahl (66,81) con un metro esatto di vantaggio nei confronti di Simon Pettersson (65,81). Anche oggi, come alla rassegna tricolore di Rieti, il romano Federico Apolloni (Aeronautica) precede di una spanna l’umbro Giovanni Faloci (Fiamme Gialle): 57,11 a 56,88 per il quarto e quinto posto parziale nel gruppo B, 16° e 17° nel riepilogo.

VIDEO | COPPA EUROPA LEIRIA: SYDNEY GIAMPIETRO SECONDA NEL PESO U23

GIAMPIETRO SUL PODIO, VISCA QUARTA - Per la prima volta un’azzurra sul podio under 23 in Coppa Europa dei lanci. Al quinto ingresso in pedana Sydney Giampietro spedisce il suo peso a 15,76 e guadagna la seconda posizione, alle spalle soltanto della tedesca Katharina Maisch (16,46) e superando la portoghese Eliana Bandeira (15,74). La 19enne milanese delle Fiamme Gialle che adesso si allena ad Ascoli Piceno con Nicola Silvaggi, una delle più giovani atlete in gara se si considera che è ancora nella categoria juniores, centra un risultato finora senza precedenti nella breve storia della manifestazione (l’Italia partecipa con gli under 23 dal 2011). Quest’anno l’azzurra, bronzo europeo allieve nel 2016, è già arrivata a 16,25 nell’incontro in sala di Nantes, a un centimetro dal personale all’aperto. Nel giavellotto un’altra esperienza tra le “grandi” per Carolina Visca, che dopo il successo dello scorso weekend al Triangolare in Francia oggi finisce quarta con 52,11 al terzo lancio. Svetta la turca Eda Tugsuz, quinta ai Mondiali di Londra, che supera i 60 metri (60,92) lasciando a debita distanza la bielorussa Anna Tarasiuk (56,48) e l’eptatleta ucraina Alina Shukh (55,02). 

Al maschile in azione due lombardi, il discobolo Giulio Anesa (Fiamme Gialle) e il martellista Giacomo Proserpio (Atl. Lecco Colombo Costruzioni): quinto il discobolo (56,58 con il croato Martin Markovic al personale di 63,24) e sesto il martellista (66,62 nell’unico lancio valido di giornata, vince l’ungherese Bence Halasz con 74,83)

VIDEO | GIAVELLOTTO: CAROLINA VISCA QUARTA IN COPPA EUROPA U23 A LEIRIA

DOMANI 8 AZZURRI - Saranno impegnati altri otto atleti italiani, domenica 11 marzo, nella seconda e conclusiva giornata del trofeo continentale. In apertura tra i senior toccherà alla martellista Sara Fantini, quindi alla matricola azzurra Giada Andreutti nel disco, al pesista Sebastiano Bianchetti per chiudere con Mauro Fraresso nel giavellotto. Le gare under 23 vedranno in azione nel peso Leonardo Fabbri, che quest’anno con 19,95 ha realizzato la migliore prestazione promesse indoor, quindi Lucia Prinetti (martello), Martina Carnevale (disco) che ieri ha festeggiato in Nazionale il suo 20° compleanno e Giovanni Bellini (giavellotto).

Luca Cassai

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 COPPA EUROPA di LANCI