Consiglio Federale: approvato il bilancio 2016

29 Giugno 2017

Varati anche i criteri di partecipazione per i prossimi Europei di cross di Samorin


 

Il Consiglio Federale, nella riunione odierna, ha approvato i criteri di partecipazione ai Campionati Europei di cross di Samorin (Slovacchia) del prossimo 10 dicembre. Alla manifestazione potranno prendere parte fino ad un massimo di 6 atleti per ciascuna categoria, la cui selezione avverrà per scelta tecnica, sulla base dei risultati ottenuti nelle gare di campestre inserite nel calendario nazionale e nei Mondiali militari di specialità previsti dal 3 al 9 novembre prossimo. Il DT Elio Locatelli ha poi presentato al Consiglio una relazione sull’andamento del Campionato Europeo per Nazioni di Lille (Italia settima nella classifica finale): evidenziato, tra le altre cose, il rendimento per gruppo di specialità, con lanci e salti, al di là delle risultanze sul piano individuale, complessivamente al di sotto dello standard atteso di rendimento.

E' stato approvato con otto voti a favore e quattro astensioni il bilancio d’esercizio 2016, il primo certificato dalla società di revisione Deloitte. L’esercizio si chiude con un passivo di Euro 1.312.265, dovuto in larga parte (circa un milione di Euro) a costi straordinari connessi alla sistemazione di partite dell’attivo patrimoniale insussistenti, e per la porzione residua (330.000, che pesa sul bilancio nella misura dell’1,4%) principalmente al numero di eventi internazionali sommatisi nel corso dell’anno. In altre parole, vengono contabilizzati nel bilancio 2016 costi prodotti dai nuovi valori di cespiti e crediti pluriennali della Federazione, a loro volta generati da diversi e più capillari metodi di valutazione del patrimonio. La perdita trova comunque la necessaria copertura all’interno del patrimonio netto FIDAL, mantenendo inalterato il fondo di dotazione (il cui valore resta largamente superiore ai parametri stabiliti dal CONI). Il Consiglio ha inoltre deliberato di avviare una serie di misure improntate a nuove e diverse modalità di costruzione e gestione del bilancio federale, tra le quali l’istituzione di una commissione che si occupi di monitorare a scadenze regolari l’andamento dei conti.

Il Consiglio ha approvato il testo del contratto con la FIDAL Servizi Srl, la società di proprietà federale che fornisce, tra le altre cose, supporto alle attività centrali, territoriali, agonistiche dell’atletica italiana. Confermato lo svolgimento del Criterium Regionale Cadetti: la manifestazione si svolgerà regolarmente il 7 e 8 ottobre prossimo a Clès (TN). Ratificato l’esito dell’Assemblea regionale straordinaria del Comitato Regionale Sicilia, che il 17 giugno scorso ha eletto presidente Nicola Siracusa. Disco verde anche per il budget di previsione della Roma Half Marathon via Pacis, la mezza maratona organizzata dalla FIDAL in collaborazione con il Comune di Roma ed il Vaticano, in programma domenica 17 settembre (la cui presentazione è fissata invece per lunedì mattina in Campidoglio, sala della Protomoteca, con inizio alle ore 11).

COMUNICAZIONE DIGITALE - Presi in esame alcuni interessanti dati derivanti dalla gestione degli strumenti di comunicazione digitale FIDAL. Dal lancio della web tv Atletica.tv, 25 giorni fa, il solo player Facebook ha messo insieme 1,2 milioni di visualizzazioni, per complessivi 581mila minuti di visione delle immagini. In grande evidenza proprio l’attività giovanile, che nel mese di giugno ha visto lo svolgimento dei campionati nazionali Juniores, Promesse e Allievi. Il fatto, come rimarcato dal Direttore comunicazione FIDAL Marco Sicari (che ha esposto i dati al Consiglio) è doppiamente importante perché rappresenta la conferma dell’utilità dello strumento come prima risposta al pericolo di “invecchiamento” dell’audience evidenziato da tutte le ricerche di mercato sull’atletica. Vera star del web la discobola Daisy Osakue, la cui semplice intervista nel dopo gara ha ottenuto (ad oggi, in soli cinque giorni!) 83mila visualizzazioni e ben 45mila minuti. Il sito web Fidal.it presenta numeri in ulteriore crescita: 1,4 milioni di utenti unici dal primo gennaio (5,3mln. di sessioni) che hanno prodotto 21,2mln di page views, due milioni in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Per la cronaca, va rimarcato il fatto che dal computo sono escluse le pagine risultati, quelle che sono, per ovvie ragioni, di gran lunga le più visualizzate tra quelle generate da fidal.it

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: