Caravelli 13.03 a Pordenone

20 Giugno 2012

La primatista italiana dei 100hs, in partenza per gli Europei di Helsinki, si è messa alla prova vincendo al 13° Meeting Equipe. Vicenzino 6,57 a Chiasso.

 

In attesa di vestire l'azzurro agli ormai imminenti Campionati Europei di Helsinki, la neoprimatista italiana dei 100hs (12.85), Marzia Caravelli è voluta tornare in gara stasera, dopo un periodo focalizzato sugli allenamenti, al 13° Meeting Equipe di Pordenone. Sulla pista della città nella quale è nata, l'ostacolista del CUS Cagliari ha portato a termine il suo test in un ottimo 13.03 (+0.1), a tre settimane dal 12.96 corso il 31 maggio al Compeed Golden Gala di Roma. Alle sue spalle, l'eptatleta Elisa Trevisan (Fiamme Azzurre/13.99) seguita dalla junior Giada Carmassi (Gemonatletica) che si è così presa la rivincita per 14.07 a 14.27 sulla coetanea Maria Paniz (Athletic Club Belluno), tricolore di categoria a Misano Adriatico. Al maschile, le barriere alte vedono il successo di Stefano Tedesco (Fiamme Gialle), 13.95 (+0.1). In azione nel martello, altri due atleti in partenza per la Finlandia, il carabiniere Lorenzo Povegliano, primo con 72,53, e il finanziere Marco Lingua, secondo con 68,90. 57,91 nel disco per Hannes Kirchler (Carabinieri), mentre nell'alto lo junior Eugenio Meloni (CUS Cagliari) è salito a 2,12.

Nell'asta femminile, infine, la primatista nazionale assoluta Anna Giordano Bruno (Assindustria Sport Padova) si ferma a quota 4 metri, fallendo l'assalto a 4,15.

CHIASSO, VICENZINO 6,57 - Stasera a Chiasso (Svizzera), la campionessa italiana assoluta del lungo Tania Vicenzino ha stabilito il nuovo primato personale. 6,57 (+0.6) la misura ottenuta, al primo salto, dall'atleta dell'Esercito nella riunione elvetica nella quale è stata preceduta solo dalla primatista svizzera Irene Pusterla, balzata a 6,66 (+0.6). La Vicenzino, lo scorso 1° maggio nella sua Palmanova, era già atterrata a 6,52. Quello appena realizzato dalla 26enne friulana - oro ai Giochi del Mediterraneo di Pescara - rappresenta il salto più lungo della sua carriera dopo il doppio 6,54 all'aperto (2009 e 2011) e il 6,55 indoor (2009). Sempre a Chiasso, terza Elisa Zanei (Atl. Valsugana) con 6,25 (+0.4).

QUARRATA - Al Memorial "Sergio Ulivi"di Quarrata (PT), sesta tappa della Grand Prix Montepaschi, gara-test pre-Europei anche per Giulia Pennella (Esercito) che nei 100hs ferma il crometro a 13.40 (+0.3). Nello stesso meeting, 74,87 del giavellottista Giacomo Puccini (Atl.

Riccardi) e 55.50 nei 400 dell'eptaleta Francesca Doveri (Esercito).

FRASCATI - Sempre stasera, ma al Festival della Velocità di Frascati (Roma), il campione italiano Promesse Francesco Basciani (Fiamme Gialle) si è aggiudicato i 100 metri con un 10.47 leggermente ventoso (+2.1), un centesimo meglio del carabiniere Rosario La Mastra (10.48). Nei 400 metri, affermazione e bel progresso dell'allieva Lucia Pasquale (AS Olimpia Club), 55.24.

MODENA: BENECCHI 4,35 - Martedì 19 giugno al 2° Memorial Goldoni-Benetti di Modena, l'astista Giorgia Benecchi (Esercito) si è imposta con 4,35 stabilendo il personale all'aperto, ad un solo centimetro dal 4,36 da lei saltato in sala nel 2010 e che rappresenta il primato italiano indoor della categoria Promesse. Nei 200 metri vinti dall'aviere Alessandro Berdini (21.11/+0.6), due juniores raggiungono lo standard di partecipazione (21.55) per i prossimi Mondiali under 20 di Barcellona, ovvero il tricolore Eseosa Desalu (Interflumina E' Più Pomì), secondo in 21.19, e Luca Valbonesi (Imola Sacmi Avis), quarto in 21.54. Nell'alto 2,16 della promessa Giuseppe Carollo (Fiamme Oro), 8:57.13 di Matteo Villani (Carabinieri) nei 3000 siepi, mentre la martellista junior Elisa Magni (CUS Parma) arriva 60,11.

a.g.

File allegati:
- RISULTATI/Results


Condividi con
Seguici su: