Campaccio nella neve, OK Lalli-Romagnolo




 

Uno scenario straordinario per una grande giornata di cross. La neve, caduta fitta su tutto il nord Italia nel corso della notte e di questa mattina, ha contraddistinto la cinquantaduesima edizione del Cross del Campaccio, andata in scena, come tradizione, sui prati - oggi per niente verdi - di San Giorgio su Legnano, alle porte di Milano. Ad imporsi nella gara maschile è stato il keniano Eliud Kipchoge (argento olimpico a Pechino nei 5000 metri), che ha avuto la meglio di un lotto di avversari superlativo, guidato dall'otto volte campione d'Europa di campestre Sergey Lebid (Ucraina), secondo al traguardo. Proprio Lebid è stato autore dell'azione più importante della gara, avvenuta dopo soli due chilometri dal via: fuggito dal plotone dei migliori, l'ucraino ha finito per essere riacciuffato nel finale proprio da Kipchoge, intimorito solo nelle prime battute dalla fitta nevicata e dal fondo buono per il passo pattinato. Alle loro spalle, ottima prova dell'azzurro Andrea Lalli, capace di seguire il treno degli inseguitori e di piazzarsi al quarto posto, tra i due keniani Leonard Komon (vice campione del mondo di cross) ed Edwin Soi (bronzo a Pechino nei 5000 metri), due pesi massimi del mezzofondo mondiale. Bene anche Stefano Scaini, sesto in volata, mentre Daniele Meucci, tra gli uomini più attesi della vigilia, non è sembrato particolarmente a proprio agio su un terreno davvero ai limiti.

Tra le donne, corsa tutta in solitaria dell'ungherese Aniko Kalovics, che ha coperto i 6 chilometri del percorso praticamente senza la compagnia di avversarie. Dietro di lei, in evidenza Elena Romagnolo e Federica Dal Ri, con la prima che ha prodotto l'ormai consueta rimonta, mentre la seconda ha avuto ragione allo sprint dell'ucraina Holovcehnko, su questo tracciato campionessa d'Europa nel dicembre 2006. Vittorie azzurre nelle prove di squadra Under 23.

Uomini (km 10)
  1. Eliud Kipchoge (KEN) 29:54

  2. Sergey Lebid (UKR/Co-Ver Mapei) 29:58

  3. Leonard Komon (KEN) 30:12

  4. Andrea Lalli (Fiamme Gialle) 30:23

  5. Edwin Soi (KEN) 30:28

  6. Stefano Scaini (Fiamme Gialle) 31:10

  7. Ibrahim Gashu (ETH) 31:10

  8. Lukas Rotich (KEN) 31:10

  9. Daniele Meucci (Esercito) 31:11

  10. Gabriele De Nard (Fiamme Gialle) 31:12

Donne (km 6)

  1. Aniko Kalovics (HUN/Co-Ver Mapei) 20:33

  2. Elena Romagnolo (Esercito) 21:02

  3. Federica Dal Ri (Esercito) 21:21

  4. Tatyana Holovcehnko (UKR) 21:21

  5. Valentina Costanza (Esercito) 21:41

  6. Melissa Peretti (Co-Ver Mapei) 21:44

  7. Cristina Casandra (ROM) 22:02

  8. Micaela Bonessi (SV Sterzing Volksbank) 22:10

  9. Emma Quaglia (Cus Genova) 22:11

  10. Cristiana Artuso (Esercito) 22:12

Nella foto in alto, Andrea Lalli in azione; in basso, Elena Romagnolo (Giancarlo Colombo per Omega/FIDAL)


Condividi con
Seguici su: