Alessia Trost, prima tappa a Hustopece

25 Gennaio 2019

Sabato 26 gennaio il bronzo mondiale indoor dell'alto debutta in Repubblica Ceca per le prime risposte verso gli Europei indoor di Glasgow. In pedana anche Rossit. Fabbri nel peso a Vienna


 

Hustopece per incassare le prime risposte. Alessia Trost debutta sabato 26 gennaio, alle 17, in Repubblica Ceca nel tradizionale meeting indoor dedicato al salto in alto. La 25enne delle Fiamme Gialle, bronzo ai Mondiali indoor di Birmingham, riparte dal Memorial Mileny Rezkové-Hübnerové dopo le tre settimane trascorse con il suo tecnico Marco Tamberi in Sudafrica, a Potchefstroom, per andare alla ricerca di indicazioni utili in vista del primo obiettivo stagionale, gli Europei indoor di Glasgow (1-3 marzo) il cui standard di iscrizione è fissato a quota 1,90. L'arena in Moravia, con la consueta musica che accompagna i salti e il pubblico caldissimo a ridosso degli atleti, accoglie anche il ritorno internazionale dell’altra finalista olimpica di Rio 2016 Desirèe Rossit (Fiamme Oro) che domenica scorsa ha aperto la propria stagione con la misura di 1,81 a Bergamo. Non c’è la campionessa del mondo e dominatrice della specialità Mariya Lasitskene (già 2,03), ma il parterre di avversarie è di assoluta qualità, a partire dalle due ucraine Kateryna Tabashnyk, salita a 1,98 il 22 dicembre a Minsk, e la fenomenale primatista mondiale allieve Yaroslava Mahuchikh (2001) che nella capitale bielorussa a fine anno si è arrampicata fino a 1,96. Alla Hustopece Sporthall anche la britannica Morgan Lake, la caraibica Levern Spencer (Saint Lucia), la ceca campionessa mondiale juniores Michaela Hruba.

Per la Trost è il primo appuntamento nei classici meeting invernali: la sua stagione farà tappa a Trinec (Repubblica Ceca) martedì 29 gennaio, a Banska Bystrica (Slovacchia) sabato 9 febbraio e ad Ancona per gli Assoluti indoor venerdì 15 febbraio, prima della rassegna continentale in Scozia. [ISCRITTI/Entries - STREAMING]

VIENNA - Peso in primo piano a Vienna, sabato 26 gennaio, con il primatista nazionale under 23 Leonardo Fabbri (Aeronautica) che punta di nuovo ai 20 metri dopo il 19,92 di sabato scorso a Padova, terza prestazione in carriera dopo il 20,07 del 2018 all’aperto e il 19,95 indoor che vale la MPI della categoria. Il 21enne fiorentino allenato da Paolo Dal Soglio non è lontano dallo standard di iscrizione per gli Europei indoor di Glasgow (20,15). All’Indoor Track&Field anche i campioni italiani degli 800 Enrico Brazzale (Atl. Vicentina) e Irene Baldessari (Esercito) con l’altra ottocentista Joyce Mattagliano (Esercito), e nei 400 Francesco Cappellin (Aeronautica), Valentina Cavalleri (Esercito) e Caren Agreiter (Bruneck Brunico Volksbank) [ISCRITTI/Entries]. A Nantes (Francia) Camillo Kaborè nel lungo [ISCRITTI/Entries]. Eugenio Meloni nell'alto a Hirson (Francia) dopo il 2,10 di mercoledì a Colonia (Germania).

naz.orl.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 TROST ALESSIA